Sezioni del portale

Sito informativo sul Giubileo

Lavori pubblici per il Giubileo

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Infomobilità

Suap

Luceverde

Suar

Home / Struttura Organizzativa
Categoria1__Struttura Organizzativa
/ Dipartimento Attività Culturali e Turismo
Categoria2__Dipartimento Attività Culturali e Turismo
/ Struttura Organizzativa e poteri sostitutivi / Toponomastica

Toponomastica

 

  • UNITA' ORGANIZZATIVA ARCHIVIO STORICO CAPITOLINO E TOPONOMASTICA

 

Dirigente: Mariarosaria Senofonte
Indirizzo: Via della Greca, 5 - 00186 Roma
Telefono: 06 67104117 - 2804
e-mail: info.toponomastica@comune.roma.it


 

 _____________________________________________________________________________________________

 

  • SERVIZIO COORDINAMENTO TECNICO DI TOPONOMASTICA

 

Indirizzo: Via della Greca, 5 - 00186 Roma

E-mail: info.toponomastica@comune.roma.it
Responsabile: Arch. Anna Maria Puntieri
Tel.: 06 67103450

E-mail: annamaria.puntieri@comune.roma.it
Orario di ricevimento pubblico: martedì e giovedì ore 9.00 - 13.00 / 14.00 -17.00

 


L'Ufficio tecnico della Toponomastica si occupa dell'assegnazione, variazione, soppressione e verifica della numerazione civica, nonché dell'attestazione della numerazione civica esistente.
L'Ufficio si occupa, inoltre, dell'individuazione e del rilievo delle nuove aree di circolazione in vista della loro denominazione.
Compito dell'Ufficio è anche l'apposizione e la manutenzione delle targhe toponomastiche presenti sul territorio comunale (in marmo e in alluminio).
Infine presso il nostro ufficio Cartografico è disponibile l'intera cartografia toponomastica del territorio di Roma Capitale, secondo la suddivisione in comprensori toponomastici (Rioni, Quartieri, Suburbi e Zone).
 

 

  • UFFICIO ASSEGNAZIONE NUMERI CIVICI

 

Responsabile: Gianmarco Maria D'Andrea
Tel.: 06 67103603 (mun. 3, 4, 5, 15)

E-mail: gianmarcomaria.dandrea@comune.roma.it
Istr. Amm. Francesca Di Iulio - Tel. 06 67102452
E-mail: francesca.diiulio@comune.roma.it
Geom. Romano Astolfi - Tel. 06 67103853 (mun. 2, 7, 8, 9,10)
E-mail: romano.astolfi@comune.roma.it
Geom. Ilario Pacecca - Tel. 06 671072987 (mun. 6, 14)
E-mail: ilario.pacecca@comune.roma.it
Geom. Massimo Scipioni – Tel 06 67104401 (mun.1, 11, 12, 13)

E-mail: massimo1.scipioni@comune.roma.it

 

 

  • COME SI RICHIEDE LA NUMERAZIONE CIVICA

 

Per l'assegnazione di nuovi numeri civici va presentata apposita richiesta da parte del proprietario dell'immobile (o da persona da lui delegata), compilando il modulo e allegando la relativa documentazione (vedi allegati), solo quando la costruzione è stata ultimata e le aperture realizzate. Si specifica che nel caso la proprietà appartenga ad una società, la richiesta andrà presentata dall'amministratore/rappresentante legale (o da persona da lui delegata), mentre nel caso si tratti di proprietà condominiale, la richiesta andrà presentata dall'amministratore del condominio (o da persona da lui delegata).


Quanto tempo occorre
L'iter di assegnazione prevede un tempo massimo di 30 giorni lavorativi.


Quanto si deve pagare

Marca da bollo di € 16,00 da apporre sul modulo di richiesta
- € 25,00 per diritti di istruttoria propedeutici all’assegnazione – per  ciascun numero civico (da pagare anche in caso di esito negativo);
- € 35,00 per diritti di assegnazione numerazione civica (inclusa iva 22%) per apposizione targhetta (questa cifra non va pagata se la targhetta viene realizzata e apposta dall’utente, secondo le modalità indicate dall’amministrazione).

 


 

 

 

 MODULISTICA

 

Documentazione da allegare alla richiesta

 

Richiesta assegnazione di numeri civici


 

 

  • SERVIZIO DI RICHIESTA DI NUMERO CIVICO ON LINE

 
Dal 18 ottobre 2012 è attivo il servizio di richiesta on line di assegnazione del numero civico; pertanto è possibile inoltrare la richiesta per l’attribuzione del numero civico direttamente dal portale di Roma Capitale sotto la sezione “Servizi on line” alla voce “Toponomastica” (www.comune.roma.it -> Elenco Servizi online -> Servizi Toponomastici -> Richiesta attribuzione numerazione civica) e effettuare i relativi pagamenti dei diritti attraverso il sistema delle reversali on line (www.comune.roma.it -> Elenco Servizi online -> Servizi di riscossione reversali), previa IDENTIFICAZIONE AL PORTALE.
Come ci si identifica….. www.comune.roma.it -> Identificazione al portale (Persone fisiche)

 

Attraverso il percorso: www.comune.roma.it -> Elenco Servizi online -> Servizi Toponomastici -> Richiesta attribuzione numerazione civica, si accederà ad una sezione dove una procedura guidata consentirà all’utente di compilare in maniera corretta la richiesta, comprensiva della documentazione necessaria e di inviarla direttamente all’Ufficio di Toponomastica. Tutte le comunicazioni verranno tramesse attraverso posta elettronica.

 

Quanto e come si deve pagare
Per inoltrare la richiesta è necessario pagare anticipatamente l’imposta di bollo pari a €. 16,00 per ogni domanda e i diritti di istruttoria propedeutici all’assegnazione di numero civico pari a € 25,00 per ogni numero civico richiesto (Delibera n. 45/2014) e allegare la relativa reversale alla richiesta. Al termine dell’istruttoria l’utente potrà scegliere di apporre la targhetta indicante il numero civico in maniera autonoma (sottoscrivendo un’apposita dichiarazione di impegno), oppure pagare l’importo di € 35,00 (Delibera n. 45/2014) per la fornitura e l’apposizione di ogni targhetta di numero civico assegnato.
Come si paga
Tutti i pagamenti devono essere effettuati attraverso il sistema delle reversali on line, previa autentificazione al portale, al seguente indirizzo: www.comune.roma.it -> Elenco Servizi online -> Servizi di riscossione reversali
Tutti pagamenti devono essere effettuati attraverso il servizio di riscossioni reversali web mediante Carta di Credito, anche prepagata, sui circuiti VISA e MASTERCARD.
Gli importi sono:
1 – Euro 16,00 per imposta di bollo;
2 - Euro 25,00 per diritti di istruttoria propedeutici all’assegnazione di numero civico, per ogni numero civico richiesto.
3 - Euro 35,00 per la fornitura e l’installazione della targhetta numeri civici, per ogni numero civico assegnato.

 

 

  • COME SI RICHIEDE L'ATTESTAZIONE DI ESISTENZA DI UN NUMERO CIVICO

 

L'attestazione può essere richiesta da chiunque e viene rilasciata a vista nei giorni e negli orari di apertura al pubblico.

Quanto tempo occorre
L'attestazione viene rilasciata a vista o entro 30 giorni dalla richiesta.

Quanto si deve pagare
Il costo è € 0,26 per l'apposizione della marca per i diritti di segreteria
Marca da bollo di € 16,00 (in caso d’uso). 


 

  • COME SI RICHIEDE COPIA DELLA CARTOGRAFIA TOPONOMASTICA

 

La cartografia toponomastica informatizzata di Roma Capitale può essere richiesta presso l'ufficio cartografico facendone richiesta (vedi modulo allegato) negli orari di apertura.
Quanto tempo occorre
A seconda del numero delle cartografie richieste, le copie si potranno avere in giornata o entro alcuni giorni.
Quanto si deve pagare
Il costo è di € 25,00 per diritti di riproduzione e € 5,00 per ogni file.


MODULISTICA

 

 Richiesta copie cartografiche

 

 

  • SERVIZIO TECNICO APPALTO INSTALLAZIONE TARGHE

 

Responsabile: Arch. Anna Maria Puntieri - Tel.: 06 67103450
E-mail: annamaria.puntieri@comune.roma.it

Come segnalare problematiche relative alla segnaletica toponomastica
Tali problematiche si possono segnalare inviando una e-mail alla casella: info.toponomastica@comune.roma.it

 

 

  • SERVIZIO COORDINAMENTO AMMINISTRATIVO DELLA COMMISSIONE CONSULTIVA DI TOPONOMASTICA E GESTIONE SISTEMA INFORMATIVO S.I.To.

 

Indirizzo: Via della Greca, 5 - IV Piano - 00186 Roma
E-mail per segnalazioni: info.toponomastica@comune.roma.it
Orario di ricevimento al pubblico: martedì e giovedì ore 9.00 - 13.00/ 14.00- 17.00
Responsabile Coord. Amm.vo e Gestione S.I.To.: Cristina Falchetti
Tel: 06 67104996

E-mail: cristina.falchetti@comune.roma.it
Responsabile Segreteria Commissione Consultiva di Toponomastica: Anna Maria Tonanzi
Tel: 06 67102657

E-mail: annamaria.tonanzi@comune.roma.it
Responsabile Schedario storico, rilascio attestazioni storiche aree di circolazione: Rita De Pascalis
Tel: 06 67102803 

E-mail: rita.depascalis@comune.roma.it
Responsabile protocollo e progetto di studio revisione Gruppi Toponomastici: Miriam Caredda
Tel. 06641072984

E-mail: miriam.caredda@comune.roma.it
Referente aggiornamento S.I.To.: Simona Borgheresi
Tel:  06 67103670

E-mail: simona.borgheresi@comune.roma.it

 

AVVISO: Per esigenze di servizio dalle ore 17 del giorno 14 luglio 2016 fino al 18 luglio 2016 non sarà possibile accedere e/o consultare l'applicativo S. I.To

 

La funzione principale della Toponomastica è quella di denominare tutte le aree di pubblica circolazione (piazze, larghi, viali, vie, giardini, etc.) al fine di realizzare una ordinata suddivisione del territorio comunale applicando e tutelando, nel contempo, la scienza dell'origine, del significato, dello sviluppo, dell'epoca di appartenenza e dell'uso dei nomi locali. Per espletare tale funzione opera nell'ambito della Toponomastica una Commissione Consultiva (CCT) presieduta dal Sindaco o, per sua delega, dall'Assessore preposto e composta da dieci membri scelti tra docenti universitari del ramo delle Lettere e delle Arti, nonché tra cultori di memorie romane e storici in materia di Toponomastica, oltre a due funzionari dell'ufficio.
E' interessante ricordare che la città di Roma è attualmente suddivisa in 22 RIONI, rappresentanti la parte più antica della città compresa entro le Mura Aureliane; 35 QUARTIERI, di cui 32 urbani e 3 marini, costituiti dall'urbanizzazione che insiste intorno alle Mura Aureliane; 6 SUBURBI, che rappresentano la parte territoriale di sutura tra la città e l'Agro Romano e 53 ZONE costituenti, più propriamente, l'Agro Romano.
Per facilitare la ricerca e rendere uniforme il territorio vige il principio della divisione toponomastica per "gruppi toponomastici" omogenei (attualmente sono circa 220): ad esempio esiste il gruppo degli Scrittori, dei Musicisti, delle Medaglie d’Oro nonché i gruppi relativi alle molteplici attività dell'uomo, alla mitologia, ai Comuni, alle Regioni etc. Per quanto concerne le denominazioni locali, definizioni che si riferiscono a luoghi conosciuti dalla popolazione per eventi o reperti archeologici esistenti sul posto, si tende a conservare, per quanto possibile e nonostante le trasformazioni edilizie, i ricordi ed i riferimenti storici ed archeologici della vecchia topografia cittadina e le antiche denominazioni che la tradizione e l'uso hanno consolidato nel tempo (es. Via di Femmina Morta, Viale delle Galline Bianche etc.).

 

  • COME SI PRESENTA LA RICHIESTA DI INTITOLAZIONE O DI DENOMINAZIONE DI UN'AREA DI CIRCOLAZIONE

 

Responsabile: Anna Maria Tonanzi
Tel: 06 67102657

E-mail: annamaria.tonanzi@comune.roma.it
Helman Evangelista: tel. 06 67102657

E-mail: helman.evangelista@comune.roma.it
Nell’ambito del procedimento di denominazione o intitolazione di un’area di circolazione, è previsto un endoprocedimento tecnico, curato dal Servizio Tecnico di Toponomastica.
Responsabile del Servizio tecnico : Arch. Anna Maria Puntieri tel. 06 67103450

E-mail: annamaria.puntieri@comune.roma.it
Geom. Ilario Pacecca tel. 06 67102452

E-mail: ilario.pacecca@comune.roma.it

 

La richiesta di intitolazione di un’area di circolazione può essere presentata da chiunque ne abbia interesse (cittadinanza, associazioni, istituzioni politiche ). Nel caso si intenda chiedere l’intitolazione di una strada ad un personaggio è necessario che siano trascorsi almeno dieci anni dalla sua morte.
Contestualmente alla richiesta (che va presentata con una domanda in carta semplice o con una e-mail), deve essere fornita una breve biografia del personaggio (possibilmente in formato Word), indicando le date certe di nascita e di morte ed una breve didascalia.
La richiesta di denominazione di una nuova area di circolazione (pubblica o privata) si presenta compilando il rispettivo modulo e allegando la relativa documentazione. Tale richiesta di denominazione è di solito presentata dagli Uffici competenti, ma, nel caso si intenda denominare un’area privata aperta al pubblico transito, può essere presentata anche da privati cittadini. La richiesta viene inserita nell'ordine del giorno che andrà presentato alla Commissione Consultiva di Toponomastica per il relativo parere.
Quanto tempo occorre
180 giorni, fatti salvi tempi maggiori necessari per l'acquisizione del parere della Commissione Consultiva di Toponomastica.


Quanto si deve pagare
Marca da bollo di € 16,00 da apporre solo sulla richiesta di denominazione di un’area privata  aperta alla pubblica circolazione.

 

MODULISTICA
 

 

Richiesta di denominazione area di pubblica circolazione di proprietà pubblica

 
Richiesta di denominazione area di pubblica circolazione di proprietà privata



 

  • COME SI RICHIEDE L'ATTESTAZIONE STORICA DI UNA STRADA

 

Responsabile Schedario storico, rilascio attestazioni storiche aree di circolazione:

Rita De Pascalis tel: 06 67102803

E-mail: rita.depascalis@comune.roma.it
Simona Borgheresi tel:  06 67103670

E-mail: simona.borgheresi@comune.roma.it
Alice Avella tel: 0667102381 

E-mail: alice.avella@comune.roma.it
L'attestazione può essere richiesta da chiunque e viene rilasciata nei giorni e negli orari di apertura al pubblico.

 

Quanto tempo occorre
L'attestazione può essere rilasciata a vista o entro 30 giorni dalla richiesta qualora siano necessarie ricerche d’archivio.


Quanto si deve pagare
E' previsto il pagamento di €. 0,26 per l'apposizione della marca per i diritti di segreteria.

Marca da bollo di € 16,00 da apporre solo sulla richiesta di denominazione di un’area privata  aperta alla pubblica circolazione.

 

Riferimenti normativi:


- Legge 24 dicembre 1954 n. 1228 (Legge Anagrafica): Art. 10, 1° comma – Il comune provvede alla indicazione dell'onomastica stradale e della numerazione civica.


- D.P.R. 30 maggio 1989 n. 223 (Regolamento Anagrafico): Art. 41 - Adempimenti ecografici
Ogni area di circolazione deve avere una propria distinta denominazione da indicarsi su targhe di materiale resistente. Costituisce area di circolazione ogni spazio (piazza, piazzale, via, viale, vicolo, largo, calle e simili) del suolo pubblico o aperto al pubblico destinato alla viabilità. L'attribuzione dei nomi deve essere effettuata secondo le norme di cui al regio decreto-legge 10 maggio 1923, n. 1158, convertito dalla legge 17 aprile 1925, n. 473 e alla legge 23 giugno 1927, n. 1188, in quanto applicabili.
In caso di cambiamento di denominazione dell'area di circolazione deve essere indicata anche la precedente denominazione. Nell'ambito del territorio comunale non può essere attribuita una stessa denominazione ad aree di circolazione dello stesso tipo, anche se comprese in frazioni amministrative diverse.

 

- R.D.L. 10 maggio 1923 n. 1158 convertito in Legge 17 aprile 1925 n. 473 - Norme per il mutamento del nome delle vecchie strade e piazze comunali.
Le amministrazioni municipali, qualora intendano mutare il nome di qualcuna delle vecchie strade o piazze comunali, dovranno chiedere ed ottenere preventivamente l'approvazione del Ministero della P.I. per il tramite delle competenti soprintendenze ai monumenti.

 

- Legge 23 giugno 1927 n. 1188
1. Nessuna denominazione può essere attribuita a nuove strade e piazze pubbliche senza la autorizzazione del Prefetto, udito il parere della Deputazione di storia patria, o, dove questa manchi, della Società storica del luogo o della Regione.
2. Nessuna strada o piazza pubblica può essere denominata a persone che non siano decedute da almeno dieci anni
3. ( omissis)
4. Le disposizioni degli artt. 2 e 3, primo comma, non si applicano a caduti di guerra o per la causa nazionale. E' inoltre facoltà del Ministero per l'Interno di consentire la deroga alle suindicate disposizioni in casi eccezionali, quando si tratti di persone che abbiano benemeritato dalla nazione.
5 e 6. (omissis)
 

 

agg. 27 OTT 2015 / 18 gen 2016/ 2 febb 2016