Segnala

BETA
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Portale Beta

Casa della Città. Trasparenza e Partecipazione



Descrizione del luogo

La struttura che la ospita si trova nella sede del Dipartimento Patrimonio, un avamposto del futuro “Campidoglio 2”, il polo istituzionale che sorgerà nel quartiere Ostiense e che dal 2017 ospiterà tutti gli uffici centrali di Roma Capitale.


La Casa della Città è dotata di una sala convegni (275 mq), di un'aula per attività didattiche (50 mq), una zona ristoro e di due luminose sale espositive (325 mq) pensate per ospitare mostre, conferenze, incontri, postazioni multimediali, eventi. Lo spazio, servito dalla rete wifi gratuita di Roma Capitale (DigitRoma), sarà a disposizione di tutta la cittadinanza che potrà usufruirne in modo attivo e propositivo, contribuendo anche alla definizione di attività e contenuti.

 

La Casa della Città sarà un luogo aperto, trasparente, includente, connesso, fluido, interattivo, molteplice, plurale, pluricentrico, colorato, allegro, amichevole.

 

Il programma della Casa della Città prenderà avvio con la presentazione ai cittadini di due importanti progetti di rilevante impatto urbano: il nuovo complesso del “Campidoglio 2” e la proposta per il nuovo Stadio della Roma, oltre a una mostra che illustrerà alcuni dei principali programmi sviluppati del Dipartimento Patrimonio, tra cui Mpic – la mappa del patrimonio immobiliare comunale, la piattaforma digitale già attiva sull'intranet comunale, utilizzata per la gestione e il censimento di tutti gli immobili del patrimonio di Roma Capitale, che per la prima volta sarà messa a disposizione della cittadinanza in libera consultazione. Obiettivo dell’amministrazione è estendere l’uso di Mpic a tutti i cittadini attraverso il portale istituzionale.


Le attività della Casa della Città proseguiranno nei prossimi mesi, ospitando appuntamenti dedicati alla Conferenza urbanistica cittadina, che sarà prossimamente convocata dall'Assessorato alla Trasformazione Urbana; all’approfondimento di temi legati alla riqualificazione del patrimonio esistente (come l'ex Mattatoio, i Mercati Generali, la Caserma Guido Reni, l’ex fabbrica Mira Lanza, il Cinema Airone e altri ancora); alla valorizzazione dei beni in disuso finalizzata al sostegno di attività creative, produttive, agricole e socio-culturali.


Una sezione della programmazione sarà espressamente dedicata alle proposte presentate dai cittadini e a una selezione di progetti e casi di studio realizzati da studenti universitari che si sono distinti nei corsi di laurea di architettura e che riguardano immobili dismessi o sottoutilizzati.
Da segnalare, infine, che negli spazi adiacenti la Casa della Città è situato anche l’Ufficio Relazioni con il Pubblico, che fornirà agli utenti tutte le informazioni relative alle attività istituzionali del Dipartimento Patrimonio.

Obiettivi

La Casa delle Città, perciò, si configura come luogo di ascolto, sperimentazione e promozione di un ampio dibattito incentrato sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione e sulla valorizzazione del patrimonio pubblico inteso come “bene comune”.

Indirizzo

Casa della Città. Trasparenza e Partecipazione
Via della Moletta, 85

BACK_TOTOP_TEXT