Portale Istituzionale
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

ROMA_CAPITALE_H1

Innovazione Partecipativa

 

1 - DEMOCRAZIA DIRETTA: REVISIONE DELLO STATUTO DI ROMA CAPITALE

Approvata una delibera finalizzata a modificare lo Statuto di Roma Capitale. La riforma ha introdotto, tra l’altro, il bilancio partecipativo, il referendum senza quorum e le petizioni online.

 

2 - MODIFICHE SOSTANZIALI AL REGOLAMENTO DEGLI ISTITUTI DI PARTECIPAZIONE

Il Regolamento per gli istituti di partecipazione e di iniziativa popolare, approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 101 del 14 giugno 1994, rappresenta la cornice normativa all’interno della quale trovano la loro disciplina tutti gli strumenti e gli organismi di partecipazione che Roma Capitale mette a disposizione degli appartenenti alla comunità cittadina (residenti e city user). In questo ambito sono intervenute alcune importanti innovazioni del testo regolamentare, in attuazione delle modifiche statutarie, che evidenziano soprattutto una valorizzazione dei processi di digitalizzazione, con l’obiettivo di promuovere, attraverso l’utilizzo della tecnologia, un maggiore coinvolgimento degli appartenenti alla comunità locale al processo democratico: riferimento al referendum consultivo e al cosiddetto quorum zero, versione “digitale” delle proposte di delibera di iniziativa popolare, con la previsione della relativa raccolta telematica delle sottoscrizioni, presentazione e sottoscrizione delle petizioni - individuali e collettive - non solo nella tradizionale modalità cartacea, ma anche in modalità telematica.

 

3 - #ROMADECIDE: 20 MILIONI DI EURO PER IL PRIMO BILANCIO PARTECIPATIVO DI ROMA CAPITALE

Con il Bilancio Partecipativo 2019 di Roma Capitale i cittadini e l'Amministrazione hanno deciso insieme, per la prima volta, come investire 20 milioni di euro su tutto il territorio per la tutela del decoro urbano.

 

4 - REGOLAMENTO PROF E SCUOLA DIFFUSA PER LA PARTECIPAZIONE E LA CITTADINANZA DIGITALE (D.G. C.143/2019)

Il Regolamento disciplina l’articolazione della rete dei Punti Roma Facile e le attività della Scuola Diffusa in due differenti ambiti di intervento, la facilitazione digitale, in termini di supporto e agevolazione del cittadino nell’uso delle tecnologie informatiche e accompagnamento all’utilizzo dei servizi pubblici digitali, di Roma Capitale e di altre Pubbliche Amministrazioni e le iniziative di formazione continua per lo sviluppo delle competenze digitali di base della cittadinanza.

 

5 - DOPO 70 ANNI NUOVO REGOLAMENTO POLIZIA URBANA

Entra in vigore dopo oltre 70 anni dall’ultimo corpus organico di regole, il nuovo Regolamento di Polizia urbana. Con l’approvazione definitiva in Assemblea Capitolina diventano applicabili le nuove norme per garantire decoro, sicurezza, legalità. E nuove sanzioni.

 

6 - NUOVO REGOLAMENTO CONSULTE PERSONE CON DISABILITÀ

Con il Regolamento della Consulta Cittadina Permanente per i diritti delle persone con Disabilità e le Linee Guida per la predisposizione dei Regolamenti delle Consulte Municipali Permanenti per i diritti delle persone con Disabilità viene coordinato per la prima volta il lavoro di queste consulte.

 

7 - NUOVO REGOLAMENTO IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

Il Regolamento per gli impianti sportivi di proprietà di Roma Capitale introduce il calcolo del canone di concessione in base ai ricavi, ai costi e agli investimenti previsti; l’obbligo di applicazione delle tariffe comunali e la previsione di standard qualitativi minimi.

 

8 - NUOVO REGOLAMENTO CENTRI SPORTIVI MUNICIPALI

Il Regolamento per i Centri sportivi municipali vuole riconoscere il valore formativo delle attività ludico – motorie – sportive nelle scuole e favorire la concezione di sport come mezzo di promozione sociale e di contrasto all’abbandono scolastico.

 

9 - NUOVO REGOLAMENTO DEL COMMERCIO SU AREA PUBBLICA

Molte le novità che vanno dai progetti di partecipazione attiva per il rilancio dei mercati alla limitazione del numero delle licenze per un medesimo soggetto giuridico anche nell’ambito della stessa famiglia anagrafica.

 

10 - NUOVO REGOLAMENTO REFEZIONE SCOLASTICA

Nuove regole per evitare gli sprechi con l’obbligatorietà della prenotazione dei pasti, la destinazione di pasti integri non consumati a Enti Caritatevoli o altre associazioni.

 

11 - NUOVO REGOLAMENTO TRASPORTO SCOLASTICO

Le linee guida, approvate in Assemblea Capitolina, prevedono, nel Piano annuale del Trasporto Scolastico, percorsi programmati con criteri di razionalità e vetture attrezzate.

 

12 - NUOVO REGOLAMENTO TAXI E NCC

Nuove regole per migliorare il servizio e renderlo più efficiente, contrastare la disinformazione e il fenomeno dell’abusivismo diffuso attraverso un servizio di informazione all’utenza presso stazioni e aeroporti e obbligo dell’utilizzo del Pos.

 

13 - RIFORMA PER OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO E PIANI DI MASSIMA OCCUPABILITÀ

Un iter più rapido per la richiesta di occupazione di suolo pubblico e il superamento di tutte le inefficienze riscontrate sui PMO – i piani di massima occupabilità. Approvata in Assemblea Capitolina la delibera che da un lato semplifica le procedure e dall’altro preserva l’equilibrio tra operatori commerciali e cittadini.

 

14 - #ROMACCESSIBILE: SEDUTE ASSEMBLEA CAPITOLINA TRADOTTE IN LIS E SOTTOTITOLATE

Le sedute dell’Assemblea Capitolina sono tradotte in LIS e sottotitolate in tempo reale sia in Aula Giulio Cesare sia in streaming attraverso i canali istituzionali di Roma Capitale.

 

15 - ROMA #NOSLOT

I punti focali del Regolamento #NoSlot si concentrano sulla distanza dai luoghi sensibili per le nuove attività. Con una successiva ordinanza sono stati determinati gli orari di apertura/chiusura delle attività di gioco e le fasce orarie di interruzione del gioco.

 

16 - CONTROLLO DA REMOTO VLT CON SISTEMA SMART

Roma fa da apripista nel controllo a distanza delle videolottery con una task force che sarà impegnata nella verifica del rispetto degli orari di gioco.

 

17 - ROMA CITTÀ AMICA DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI

Roma Capitale ha aderito al programma dell’UNICEF “Città amiche delle bambine e dei bambini”. Obiettivo è assicurare piena ed efficace attuazione alla ‘Convenzione Onu sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza’ che indica i diritti fondamentali da riconoscere e garantire alle bambine e ai bambini di tutto il mondo.

 

BACK_TOTOP_TEXT