Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Obiettivi raggiunti

Roma Capitale: laboratorio nazionale per l’innovazione

Portatile

 Photo by Ales Nesetril on Unsplash

Una storia che parte da… vicino

Tra le tante date importanti che hanno fatto la storia dell’Urbe, ce n’è una più recente che va ricordata: il 24 febbraio 2017 veniva approvato, con la Deliberazione di Giunta n. 20, il Programma Agenda Digitale di Roma Capitale 2017/2021 che, insieme al Piano Triennale ICT (D.G.C. 225/2018), rappresenta ancora oggi il modello di governance che mette al centro il cittadino, considerato in tutte le sue dimensioni, sempre più attivo, partecipe e consapevole dei propri diritti: umani, civici e ora anche “digitali”.

La velocità dei cambiamenti e l’incremento della domanda di servizi digitali hanno fatto sì che, oltre al nucleo di progetti individuati in prima istanza nell’ambito dell’Agenda Digitale, se ne siano aggiunti molti altri, che stanno segnando le tappe di un percorso sempre più ricco e che coinvolge l’intera Amministrazione. La mission è quindi articolata in una serie di obiettivi, che declinano un solo verbo, “favorire”:

  • l’offerta di servizi pubblici digitali ai cittadini e alle imprese,
  • il miglioramento dell’efficacia e dell’efficienza dei processi interni all’amministrazione,
  • la trasparenza e l’accessibilità dell’amministrazione, anche in termini di partecipazione civica ai             processi decisionali,
  • la crescita sociale ed economica abilitata dalla diffusione della cultura digitale.

Questi obiettivi strategici del 2017 sono diventati le radici su cui continuare a consolidare la vision di “Roma laboratorio nazionale ed europeo di innovazione”. Come? Innestando, giorno dopo giorno, tutte le azioni necessarie per guadagnare, a giusto titolo, un ruolo di primo piano nei programmi nazionali attraverso la facilitazione di sperimentazioni e scambi di esperienze con le altre realtà nazionali e internazionali, la presenza attiva in progetti di ricerca e partnership internazionali e il coinvolgimento di esperti nazionali, delle università e dei centri di ricerca.

Ciò avviene anche per mezzo di attività come la partecipazione attiva al 4° Piano d'azione per l’Open Government, promosso dal Dipartimento per la Funzione Pubblica, le collaborazioni con AgID (Agenzia per l'Italia Digitale) e con il Team Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, l’adesione alle piattaforme nazionali abilitanti come SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), ANPR (Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente) e PagoPA (piattaforma di pagamenti della P.A.), solo per citare le più note.

 

Diamo le dimensioni senza segnare confini

Quando pensiamo all’innovazione e alla trasformazione digitale non sempre la velocità dei processi si coniuga con il mondo delle pubbliche amministrazioni. Nella nostra complessa realtà di ente territoriale, non possiamo quindi non raccontare un programma senza qualche elemento che ci aiuti a darne anche le dimensioni, senza però segnare confini.

Infatti, non è questo il luogo per fare un bilancio. Vogliamo presentare la nostra idea di innovazione a partire da alcuni concetti chiave e sulla base di quanto già realizzato in quattro macro-ambiti: open government, servizi digitali, competenze digitali e connettività.

Si parla ormai da decenni di mettere al centro dell’azione amministrativa il cittadino ma ciò che fa la differenza è il “come”. In quale modo Roma Capitale alimenta il rapporto dinamico con cittadini e city user? Il “cantiere” è sempre aperto ma ecco di seguito i progetti realizzati.

 

Grafico: Aree d'Intervento, Obiettivi strategici, Tra i progetti realizzati, Atti amministrativi

 

L’open government capitolino

Ci sono alcuni principi che mantengono la propria validità e che anzi, alla luce del percorso digitale svolto fino ad oggi, assumono una nuova dimensione attuativa. Uno dei passaggi salienti del Programma approvato nel 2017 nell’ambito dell’open government recitava: “garantire trasparenza e accessibilità alle informazioni sulle attività dell’amministrazione, in modo da dare al cittadino la possibilità di conoscere, controllare e valutare l’operato della giunta e della macchina comunale, perché si ritiene che questo sia alla base del patto sociale e precondizione per la partecipazione e la collaborazione attiva della cittadinanza”.

Molti degli obiettivi prioritari di quest’area, rientrano nel 4° Piano nazionale per l’Open Government. 

 

Portatile con persone al lavoro

Photo by John Schnobrich on Unsplash

AZIONI COMPLETATE

OPEN DATA

PARTECIPAZIONE E COLLABORAZIONE

TRASPARENZA E ACCOUNTABILITY

  • Approvazione e attuazione del Regolamento per il diritto di accesso ai documenti, ai dati e alle informazioni (D.A.C.6 /2019)

 

AZIONI IN CORSO

PARTECIPAZIONE E COLLABORAZIONE

  • Approvazione del regolamento sui nuovi istituti di partecipazione previsti dallo Statuto

TRASPARENZA E ACCOUNTABILITY

  • Approvazione del regolamento sul registro dei rappresentanti degli interessi
  • Approvazione regolamento sui portatori d'interesse
  • Open Agenda: azioni a favore della trasparenza delle attività e degli atti degli organi consiliari
  • Istituzione dell'anagrafe pubblica degli eletti e dei nominati, in formato accessibile e aperto

 

Le competenze digitali a Roma Capitale: crescere insieme e vivere meglio

Nella mission iniziale, gli obiettivi erano quelli di “creare le condizioni per la crescita sociale, attraverso lo sviluppo di competenze digitali e di diffusione di cultura digitale fra i cittadini e le organizzazioni, in modo da permettere partecipazione attiva e informata alle attività di Roma Capitale, oltre che generare un’accresciuta domanda capace a sua volta di stimolare offerta innovativa e qualificata, in un circolo virtuoso”.

A partire da queste basi, create a vantaggio di tutta la cittadinanza si continuerà a lavorare con lo stesso entusiasmo al fine di alimentare questo stesso “circolo virtuoso” a beneficio di tutti.
 

Mani sovrapposte

Photo by Hannah Busing on Unsplash

 

AZIONI COMPLETATE

  • Istituzione dei Punti Roma Facile /estensione e consolidamento Rete
  • Approvazione regolamento dei presìdi assistiti di facilitazione Punti Roma Facile e della Scuola
    Diffusa per la partecipazione e la cittadinanza digitale (D. G. 2019)
  • Costituzione della Scuola di Formazione Capitolina

 

AZIONI IN CORSO

  • Consolidamento e ampliamento rete PRoF
  • Avvio attività della Scuola Diffusa per la partecipazione e la cittadinanza digitale
  • Sperimentazione corsi online nell’ambito dell’innovazione e della digitalizzazione
  • Ricorso alla modalità di lavoro agile per i dipendenti capitolini. 

 

Servizi digitali e processi

La vision per quanto riguarda quest’ambito è stata, sin dall’inizio, di ampio respiro, indirizzata ad arricchire l’offerta di servizi pubblici digitali per cittadini e imprese, aumentandone e migliorandone la fruizione, nonché a migliorare l’efficienza e l’efficacia dei processi dell’amministrazione, realizzando un percorso di concreta trasformazione digitale, e di superamento del paradigma analogico, attraverso la loro razionalizzazione, reingegnerizzazione e digitalizzazione.

Un primo passo, in questa direzione, è stato dare evidenza all’interno del nuovo Portale Istituzionale ai servizi offerti per tipologie e non solo all’articolazione organizzativa dell’Ente e far sì che queste informazioni fossero più facilmente accessibili anche tramite uno smartphone, magari accedendo gratuitamente ad internet da un punto di accesso della rete WiFi di Roma Capitale con il proprio SPID.
In questa direzione va il processo di assessment di tutti i servizi capitolini in corso e il potenziamento delle azioni di comunicazione finalizzare a promuovere la conoscenza e il conseguente migliore utilizzo.

 

AZIONI COMPLETATE

  • Nuovo Portale istituzionale con l’aggiunta della nuova welcome page unica di dominio (www.comune.roma.it)
  • Evoluzione sistemi applicativi su ambiti tematici verticali (SIPO, NIC)
  • Lancio community Comuni area metropolitana PagoPA
  • Rilascio Sistema Unico di Segnalazione (SUS)
  • Integrazione accesso SPID e CIE

 

AZIONI IN CORSO

  • Evoluzione portale in ottica cittadino-centrica/avviato assessment di tutti i servizi
  • Reingegnerizzazione Area Partecipa
  • Progettazione e realizzazione del nuovo CRM (Citizen partnership management) - riorganizzazione  URP (Uffici Relazioni con il pubblico)
  • Integrazione servizi App IO – attualmente n.2
  • Disponibilità dei principali servizi di pagamento su PagoPA.
  • Subentro in ANPR (Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente)
  • Reingegnerizzazione sistema GED (Gestione Elettronica Documentale)
  • Reingegnerizzazione sistema servizi scolastici (MESIS)
  • Reingegnerizzazione sistema riscossioni (SIR)
  • Realizzazione della Casa Digitale del Cittadino

 

Connettività

Obiettivo prioritario di quest’ambito è la mappatura completa e accessibile in formato aperto dei dati relativi a copertura WiFi (su NIC).

 

AZIONI IN CORSO

  • Consolidamento di interventi per aumentare la copertura WiFi dei luoghi pubblici e potenziamento della banda.

Torna all'inizio del contenuto