Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Attualità
Categoria1__Notizie

L’Assemblea Capitolina vota il ritiro della candidatura olimpica

aula giulio cesare

“Anche a fronte di una approfondita analisi che ha preso in considerazione il mutato contesto economico e socio-politico, si ritiene che non sussistano più le condizioni per proseguire nell'iter di presentazione della candidatura della città di Roma ai Giochi olimpici e paralimpici del 2024". E' quanto si legge nella mozione firmata dai consiglieri capitolini  Angelo Diario, Paolo Ferrara e Cristina Grancio, approvata ieri nel corso della seduta straordinaria dell'Assemblea capitolina sulla candidatura della città di Roma ai Giochi del 2024.

 

La mozione impegna il sindaco Virginia Raggi e la giunta "affinché ritirino la candidatura della città a ospitare le Olimpiadi e Paralimpiadi del 2024 e a tal fine adottino gli atti e le iniziative necessarie". Su 42 consiglieri votanti, 30 i favorevoli, 12 contrari. Nessun astenuto. In precedenza l’Assemblea aveva respinto a maggioranza due mozioni a sostegno della candidatura.

 

Il no alla candidatura olimpica era stato già annunciato ufficialmente dal Sindaco il 21 settembre scorso nel corso di una conferenza stampa in Campidoglio.

 

A seguire l’Assemblea Capitolina ha approvato all’unanimità un’altra mozione per chiedere ufficialmente al Governo il cosiddetto 'Patto per Roma' contenente i 4 miliardi di euro che l'esecutivo avrebbe stanziato per la citta' in caso di corsa per i Giochi. La mozione, a firma dei consiglieri Angelo Diario, Sara Seccia e Giuliano Pacetti, impegna Giunta e Sindaco "ad adottare ogni specifica iniziativa ed atto nei confronti del Governo nazionale” affinchè “gli stanziamenti destinati alla pianificazione di programmi pubblici per il periodo dal 2017 al 2023 possano essere effettivamente destinati ad interventi di riqualificazione degli impianti sportivi esistenti nella Capitale e di ogni altra infrastruttura alle medesime finalita' dedicata; gli stessi fondi possano essere distribuiti, piu' in generale, su un programma piu' ampio ed esteso di provvedimenti ed azioni di rigenerazione urbana della citta' di Roma".

 

Approvata a maggioranza anche una terza mozione firmata dal consigliere Stefano Fassina per il ritiro della candidatura olimpica e per impegnare il sindaco Virginia Raggi e la giunta a "promuovere un confronto con il Governo e con la Giunta della Regione Lazio per utilizzare, in un 'Patto per Roma Capitale', le risorse corrispondenti al debito pubblico necessario alla realizzazione dei Giochi Olimpici e Paralimpici Roma 2024 per le priorità di Roma Capitale, innanzitutto per la mobilità sostenibile, per gli impianti per un ciclo dei rifiuti orientato al riciclo e al riuso, per la rigenerazione delle periferie e l'housing sociale". 

 

 

29 SETT 2016 - GP


Invia questo articolo