Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Informazioni dagli Uffici
Categoria1__Notizie

PARTITI I CANTIERI PER LA RIQUALIFICAZIONE DI VIA GARIBALDI E PER IL RIFACIMENTO DEI MARCIAPIEDI DI PIAZZA CAIROLI

Prosegue l'attività del Primo Municipio per la riqualificazione delle vie e piazze del territorio. Nei giorni scorsi è stato avviato il cantiere per la riqualificazione di Via Garibaldi nel tratto tra Via Mameli e Piazza S. Pietro in Montorio.

“Da Presidente del Primo Municipo, da trasteverina e da turista della mia città sono felice per l’apertura di questo cantiere” ha dichiarato la Presidente del Municipio, Sabrina  Alfonsi “Si tratta di una riqualificazione importante per uno dei luoghi storici più simbolici della città, che negli ultimi anni ha subito un forte degrado, un’opera che abbiamo fortemente voluto, andando a cercare i finanziamenti  e superando le difficoltà legate ad un iter tecnico-amministrativo estremamente complesso a causa della frammentarietà delle competenze. Oggi finalmente, a quasi tre anni di distanza dall’avvio, l’Amministrazione del Municipio è finalmente in grado di dare inizio ai lavori. Importanti soprattutto le opere che aumentano l’accessibilità e la sicurezza, come la riqualificazione delle scalinate che tagliano trasversalmente la via – molto utilizzate dai pedoni e dai turisti – e della Rampa di Monte Aureo, o la Via Crucis che collega direttamente la parte bassa di Via Garibaldi con Piazza S. Pietro in Montorio”.

I lavori previsti in appalto riguarderanno il rifacimento del sottofondo e del manto di copertura della strada nel tratto compreso tra Piazza S. Pietro in Montorio e Via Mameli, l'abbattimento delle barriere architettoniche, il rifacimento del sistema di raccolta delle acque pluviali, il rifacimento di alcuni tratti del muro di sostegno; la realizzazione di un marciapiede lungo tutta la via per assicurare la sicurezza dei pedoni; la riqualificazione e messa in sicurezza delle quattro rampe che tagliano trasversalmente la via, compresa la Rampa di Monte Aureo, e la Via Crucis, Importo totale al lordo del ribasso d'asta 1,2 milioni di euro. Durata prevista dei lavori 300 giorni.

Il 14 novembre è iniziato il cantiere per il rifacimento dei marciapiedi di Piazza Cairoli. "Anche in questo caso si tratta di un intervento molto richiesto dai tanti cittadini che frequentano tutti i giorni questo luogo, resosi necessario per eliminare le situazioni di potenziale pericolo derivanti dalle condizioni di degrado della pavimentazione in lastre del marciapiede, molte delle quali rotte o instabili” ha affermato la Presidente Sabrina Alfonsi, presente all’apertura del cantiere insieme l Presidente della Commissione Municipale Lavori Pubblici e Ambiente, Stefano Marin. “Nonostante le molte difficoltà tecnico amministrative conseguenti alla mancata approvazione dell’accordo quadro per le opere pubbliche, che non consente di programmare in modo efficace la spesa per la manutenzione della città, grazie all’impegno del nostro Ufficio Tecnico stiamo facendo partire tutti i cantieri. Con questo intervento, grazie al quale provvederemo finalmente – sostituendoci al Servizio Giardini, che ne avrebbe la competenza - a risistemare il tratto di recinzione distrutto da una vettura l’estate scorsa, completiamo la riqualificazione di Piazza Cairoli, dopo l’intervento sul giardino risalente alla scorsa estate” conclude la Presidente.

“La modalità di intervento che abbiamo scelto ricalca quella individuata per la riqualificazione di Piazza San Cosimato” aggiunge il Consigliere Stefano Marin. “Le lastre di basalto della pavimentazione della fascia perimetrale all’area giardino – che saranno riutilizzate per quanto possibile provvedendo alla sostituzione soltanto di quelle non più integre – verranno posate su una soletta di sottofondo in calcestruzzo, in modo da rendere la pavimentazione più stabile ed evitare per quanto possibile i fenomeni di scollamento e conseguente rottura. Il tutto con una spesa di circa €.60.000,00 per quattro settimane di lavori”.

 


Invia questo articolo