Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Cultura , eventi , tempo libero
Categoria1__Notizie
Data__30/11/2016
Data__2016

Asteroide Romaplanetario, una serata per salutarne il ritorno

Asteroide 66458 Romaplanetario

Il 1° dicembre, dalle 19 alle 21, l’asteroide dedicato al Planetario di Roma sarà avvistato con una grande osservazione pubblica, tramite il Virtual Telescope, dal Museo di Zoologia. Romaplanetario torna così visibile dalla Terra, dopo un periodo orbitale intorno al Sole di oltre 4 anni. L’ingresso è gratuito, fino ad esaurimento posti, con prenotazione allo 060608. 

 

L’avvistamento dell’asteroide, che misura circa 4 km, sarà possibile grazie a un telescopio robotico utilizzato in remoto via internet per acquisire le immagini del pianetino e proiettarle nella sala conferenze del Museo di Zoologia, dove verranno commentate dagli astronomi del Planetario di Roma.

 

 “Questa iniziativa rende omaggio alla dedizione e alla competenza di Masi, Gandolfi, Catanzaro e Giovanardi che con il loro lavoro danno prestigio alla città accendendo la curiosità di adulti e bambini e ci fanno scoprire il cielo arricchendo la nostra vita di affascinanti conoscenze e nuove domande”, ha dichiarato Luca Bergamo, assessore alla Crescita culturale di Roma.

 

Romaplanetario, numero 66458 del grande catalogo degli asteroidi, fu scoperto nel 1999 da Gianluca Masi, astronomo del Planetario di Roma, che  volle dedicarlo al nuovo planetario della capitale, in occasione della sua riapertura all’Eur nel 2004. La dedica fu approvata nel 2005 dall’Unione Astronomica Internazionale, che riconobbe così l’importante ruolo del Planetario di Roma per la diffusione della cultura astronomica in città.

 

Questa la citazione ufficiale dal sito della NASA:

66458 Romaplanetario     

Discovered 1999 Aug. 22 by G. Masi at Ceccano. Without a planetarium for more than 22 years, the Everlasting City now has a modern one, opened in 2004. Hosted at the Museo della Civiltà Romana, it has a 14-meter dome. The discoverer contributes with the staff to introduce visitors to the wonders of the universe.

 

Nel corso della serata sarà possibile anche ammirare il modellino di Romaplanetario sulla cui superficie sono stati riprodotti - in scala - i principali monumenti del centro di Roma. Il modello è stato realizzato nel 2006 in occasione del secondo compleanno del Planetario di Roma.

 

L’evento è promosso da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali  ed è ideato dagli astronomi del Planetario con la supervisione della Direzione “Musei Scientifici e Planetario – Museo Civico di Zoologia”.

 

 

Museo Civico di Zoologia

Via Ulisse Aldrovandi, 18

Appuntamento giovedì 1° dicembre h. 19-21,

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti con prenotazione consigliata allo 060608.

L’evento si svolgerà anche in caso di maltempo

Info: 060608 (tutti i giorni ore 9-21), info@planetarioroma.itwww.planetarioroma.it

 

 

30 NOV 2016 - MGS

 

 

 


Invia questo articolo