Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Archivio Primo Piano
Categoria1__Notizie
Data__23/11/2007
Data__2007

Metro B e Roma-Lido, più treni e aria condizionata: programmi 2008-2013

Treni rinnovati, aumento delle corse e, entro l'estate, il debutto dell'aria condizionata: è il piano di rinnovamento della linea metro B e della ferrovia Roma-Lido, presentato in Campidoglio dall'assessore alla mobilità Calamante e dai vertici delle aziende del trasporto pubblico romano.

E' un passo ulteriore del piano quinquennale per modernizzare le tre principali linee romane su ferro. Dopo la completa sostituzione del parco vetture sulla metro A con i nuovi treni Caf, e dopo l'entrata in esercizio delle prime "Frecce del Mare" e di sei nuovi convogli sulla Roma-Lido, ora è la volta della metro B. A coordinare e dirigere i lavori è l'Atac; a svolgerli sono le società Metropolitana di Roma e OGR, con una serie di interventi che verranno effettuati in parallelo nelle officine di Osteria del Curato e Magliana.

Punti salienti del programma per il 2008: 1) ristrutturazione e revisione di dieci convogli serie MA200, acquistati per il Giubileo e finora utilizzati sulla linea A, per potenziare la B tra Laurentina e Rebibbia. 2) Entrata in servizio dei primi tre convogli serie MB100-200. Risultato atteso, portare la frequenza media dei treni a 3,5 minuti (nel 2010, con 46 treni, a 2 minuti). A seguire, l'adeguamento completo dei 28 treni attualmente in linea sulla metro B.

Per la Roma-Lido, poi, il piano 2008 prevede sei nuove "Frecce del Mare" e 15-16 treni in ora di punta, a fronte degli attuali 12, con aumento di frequenza dei passaggi da 7,5 a 6 minuti – e 12.000 posti l'ora per senso di marcia, contro gli attuali 9.600 –. In programma anche il potenziamento progressivo della rete di alimentazione: dagli attuali 26 megawatt a 35, quindi a 42-45 nel 2010. Nel 2010 i treni in esercizio saranno 25, le partenze una ogni 5 minuti, i posti 14.400 l'ora per ciascun senso di marcia.

Sempre nel 2008, entro l'estate, il primo treno con l'aria condizionata, che sarà attiva su tutti i convogli entro il 2012, quando saranno in funzione anche la diramazione B1 Bologna-Jonio e il prolungamento Rebibbia-Casal Monastero.

Obiettivo di lungo respiro (programma pluriennale) per metro B e Roma-Lido: 119 treni con aria condizionata entro il 2013, con un investimento complessivo di 548 milioni di euro.

Invia questo articolo