Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Ultim'ora
Categoria1__Notizie
Data__10/09/2010
Data__2010

Numeri e primati della 'Quarta Roma'

Roma città unica. Scrigno di storia, arte e bellezza architettonica. Un ruolo che gli fu definitivamente riconosciuto nel 1871, quando divenne Capitale dell'Italia unita. Da allora la città ha avuto uno sviluppo e una crescita continua, tanto da diventare in poco tempo la città più popolosa del paese ed assurgere, dopo quasi due millenni, nuovamente al rango di grande metropoli mondiale.




Al momento dell'annessione al Regno d'Italia il territorio comunale era vastissimo, oltre 213mila ettari, comprendendo gli attuali comuni di Fiumicino, Pomezia e Ardea. La stragrande maggioranza della superficie era agricola e poco abitata: dal censimento del 1871 si evince che ben il 95% della popolazione viveva nei rioni storici all'interno delle Mura Aureliane in una superficie di circa 1.400 ettari. Dai 213.633 abitanti residenti del 1871 si è passati all'oltre mezzo milione del 1911. Da allora l'aumento della popolazione è stato costante e, in determinati periodi (nel primo e nel secondo dopoguerra), addirittura dirompente, tanto che la densità abitativa è passata dai 200 abitanti per chilometro quadrato nel 1901 a quasi 2000 abitanti per chilometro quadrato nel 2001: nel 1936 i residenti hanno superato il milione (1.155.722), nel 1961 i due milioni (2.188.160), nel 1981 hanno raggiunto i 2.840.259. Se negli ultimi 20 anni l'evoluzione demografica ha fatto registrare alti e bassi (come nel 1992 a seguito della nascita, nel territorio della fino ad allora XIV Circoscrizione di Roma, del Comune di Fiumicino), dal 2005 ad oggi la popolazione romana residente è cresciuta quasi del 2%. Attualmente con 2.864.519 abitanti (residenti iscritti nel Registro dell'Anagrafe a giugno 2010) Roma è di gran lunga la città più popolosa d'Italia e da sola rappresenta il 48% della popolazione della Regione Lazio. Confrontandola con quelle delle maggiori città italiane, la popolazione residente a Roma è pari a più del doppio di quella di Milano e a circa tre volte quella di Napoli. A livello europeo, è la quarta città più popolosa dopo Londra, Berlino e Madrid.
Anche a livello di superficie territoriale, con i suoi 1.285 km², il Comune di Roma è il più grande d'Italia e la sua estensione è maggiore della somma delle superfici di 9 tra le più importanti città italiane: Milano, Torino, Genova, Bologna, Firenze, Napoli, Bari, Palermo, Cagliari. In particolare Roma è estesa sette volte Milano e circa 11 volte Napoli.
Anche i diciannove Municipi in cui è suddiviso a livello amministrativo il Comune di Roma sono particolarmente estesi, tanto che alcuni hanno una superficie pari ad alcune città italiane come Milano (il XII Municipio), Torino (il XIX), Napoli (l'VIII) e Palermo (il XIII).
In Europa il Comune di Roma è per estensione secondo solo al Greater London Authority ed è equivalente alla somma di nove tra le maggiori capitali europee: Amsterdam, Atene, Berna, Bruxelles, Copenhagen, Dublino, Lisbona, Parigi e Vienna.
Inoltre con 51.729 ettari di superficie agricola su 128.530 ettari, pari al 40% della superficie totale del Comune, Roma è il più grande comune agricolo d'Europa.
Roma vanta inoltre altri primati. Ha la più alta concentrazione di beni storico artistici e architettonici al mondo e ha il più gran numero di ville storiche, ben 42. E' la prima città italiana per numero di turisti con 9.620.753 arrivi e 24.481.861 pernottamenti nel 2009.
E' il primo polo agroalimentare al mondo, in quanto sede delle principali organizzazioni delle Nazioni Unite che si occupano di sicurezza alimentare, agricoltura e sviluppo sostenibile come l'Organizzazione per l'Alimentazione e l'Agricoltura (FAO), il Programma Alimentare Mondiale (WFP) e il Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD). E' la città italiana con il maggior numero di scuole per l'infanzia, primarie, secondarie di I e II grado. E' il primo polo universitario italiano sia per numero di atenei (22 tra statali e privati e 24 atenei pontifici) che di iscritti (228.075 nell'anno accademico 2009-2010). Ha il più alto numero d'Italia di veicoli circolanti sul suo territorio, oltre 2.800.000 tra autovetture e motocicli. Possiede la più estesa rete ferroviaria metropolitana (treni a breve percorrenza e locali) ed è il principale snodo ferroviario del centro-sud. Sommando i pendolari giornalieri, gli arrivi complessivi, per turismo o lavoro, con aereo, navi e treni, i parlamentari, il personale diplomatico e quello degli organismi internazionali, i militari, i religiosi, gli stranieri e i senza fissa dimora non censiti si calcola che Roma ospiti giornalmente un milione di persone in più oltre ai residenti, per un totale di quasi quattro milioni di persone.

MDA 


Fonte: "La Quarta Capitale" di Mauro Cutrufo, edito da Cangemi Editore - Roma 2010

 


Invia questo articolo