Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Elenco Procedimenti dei Municipi
Categoria1__Notizie

Procedimenti

 

Procedimento

Parere consultivo monetizzazione standard urbanistici e parcheggi privati non reperiti.
Procedimento diretto ad ottenere il parere consultivo sulla monetizzazione (per la corresponsione di un importo commisurato al valore) della dotazione teorica di standard urbanistici o parcheggi privati, non reperiti di fatto.

Norme Tecniche di Attuazione del P.R.G. vigente, approvato con delib. C.C. n. 18/2008 e, in particolare artt. 7 e 8; Delib. Consiglio Comunale n. 73/2010; Delib. Giunta Capitolina n. 115/2011; Circolare esplicativa del Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica prot. n.99440 del 30/11/2012 "Interventi in modalità diretta. Disciplina della monetizzazione degli standard non reperiti ai sensi dell'art. 7, comma 20, delle norme tecniche di attuazione del Piano Regolatore"; D.Lgs. n.222/2016.

Unità Organizzativa responsabile del procedimento 

Municipio Roma V


RESPONSABILE DELL’ISTRUTTORIA: DIREZIONE TECNICA

 

DIRETTORE: Arch. Maria Vincenzina Iannicelli

 

UFFICIO DEL PROCEDIMENTO:  

Ufficio Ispettorato Edilizio - Via Perlasca n. 39

Tel. : 0669607827 - 845 - 815 - 835

maurizio.marocco@comune.roma.it

Atti, Documenti e Modulistica da allegare all'istanza di parte

Modulo di Richiesta di parere

da parte dei soggetti obbligati al reperimento di standard urbanistici per tutti quegli interventi edilizi che determinano una dotazione di standard urbanistici o parcheggi privati che di fatto non vengono reperiti (nei casi e nei limiti previsti dalla Delib.ne Consiglio Comunale n. 73/2010 e s.m.i. e dalle leggi regionali vigenti):

-responsabile del procedimento –ufficio procedente-, nel caso di domanda di permesso di costruire;

- soggetto attuatore interessato al parere consultivo, prima del deposito della S.C.I.A. in alternativa al permesso di costruire ex D.I.A. (proprietario dell’immobile o il soggetto legittimato che sia titolare di diritto reale e/o titolare di altro negozio giuridico, con specifica autorizzazione all’esecuzione dei lavori conferita dalla proprietà) o dell’avvio di procedure edilizie semplificate per le quali sia previsto il parere stesso (ad es. S.C.I.A – C.I.L.A.).

 

- Relazione tecnica, con relativi Elaborati grafici, sottoscritta da un tecnico abilitato, riportante l’individuazione della Tariffa unitaria di monetizzazione (T.U.M.), il calcolo analitico degli standard urbanistici e/o dei parcheggi privati non reperiti da monetizzare e l’importo totale della monetizzazione da versare all’Amministrazione Capitolina;
- copia del documento di riconoscimento in corso di validità del soggetto che richiede il parere e del tecnico (progettista);
- riferimenti dell’atto che conferisce titolo al soggetto richiedente, in determinati casi (ad es. se trattasi di comproprietà, di delega della proprietà, di richiesta o concessione edilizia in sanatoria);
- riferimenti della legittimità della preesistenza urbanistico-edilizia, l’atto d’obbligo, ecc.

Modalità reperimento informazioni relative al procedimento in corso

Municipio Roma V 

Direzione Tecnica

Ufficio Ispettorato Edilizio - Via Perlasca n. 39

Tel. : 0669607827 - 845 - 815 - 835

 

Orari:

martedì    8.30 – 12.30
giovedì     8.30 - 12.30 /14.30 – 16.30

 

Termine

30 giorni dal ricevimento della richiesta:

- da parte dell'Ufficio procedente (responsabile del procedimento), nel caso di domanda di permesso di costruire;

- da parte del soggetto interessato, nel caso di S.C.I.A. in alternativa al permesso di costruire ex D.I.A. (o nei casi di procedure edilizie semplificate per le quali sia previsto il parere).

Provvedimento finale

Parere consultivo

(adottato con deliberazione di Giunta municipale)

Il procedimento può anche concludersi con il silenzio-assenso.

Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale

Nel corso del procedimento

Accesso agli atti e documenti amministrativi da parte del cittadino

 

Nei confronti del provvedimento finale

Ricorso al T.A.R. del Lazio:

- entro 60 gg. dalla notificazione dell’atto, dalla sua comunicazione o comunque dalla sua conoscenza (mediante notificazione all’Amministrazione ed almeno ad un controinteressato);

Ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, unicamente per le controversie devolute alla giurisdizione amministrativa, entro 120 gg. dalla notificazione, pubblicazione, comunicazione o conoscenza dell’atto (mediante notificazione anche all’Amm.ne ed almeno ad un controinteressato).

 

MODALITA’:

I ricorsi possono essere consegnati direttamente presso la sede dell’Ufficio preposto, oppure inviati mediante lettera raccomandata A.R./Posta elettronica certificata . Nei casi relativi ai ricorsi al TAR, al Tribunale di Roma e al Giudice di Pace (ove previsto), il ricorso deve essere presentato in forma di atto legale giudiziario mediante patrocinio di un avvocato (ad eccezione dei casi nei quali le parti possono stare in giudizio personalmente, senza l'assistenza del difensore, ad es., in materia di accesso, in materia elettorale e nei giudizi relativi al diritto dei cittadini dell'Unione europea e dei loro familiari di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri).

Il Processo amministrativo telematico si applica ai soli giudizi introdotti con i ricorsi depositati, in primo o in secondo grado, a far data dal 1°gennaio 2017 (art. 13, c. 1 ter, all. 2 al c.p.a., introdotto dall’art. 7, d.l. n. 168 del 2016). Ai ricorsi depositati anteriormente a tale data, continuano ad applicarsi, fino all’esaurimento del grado di giudizio nel quale sono pendenti alla data stessa e comunque non oltre il 1° gennaio 2018, le norme previgenti.

 

Processo amministrativo

Processo amministrativo telematico -  FAQ

Link di accesso al servizio on line

 

Modalità effettuazione dei pagamenti

Non sono previsti pagamenti

Poteri sostitutivi

Gli indirizzi per l'attivazione del potere sostitutivo in caso di inerzia sono disponibili nella apposita sezione del portale di Roma Capitale

 

Data aggiornamento 06/06/2017


Invia questo articolo