Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  1.2 Il contesto interno
Categoria1__Notizie
Data__31/10/2012
Data__2012

Il "Gruppo Roma Capitale"

 

1.2.4 Il “Gruppo Roma Capitale” *


Roma Capitale, come la generalità degli Enti Locali, svolge le funzioni istituzionali, in gran parte finalizzate all’erogazione dei servizi alla cittadinanza, gestendole direttamente o per mezzo di Società, Aziende e Istituzioni al cui capitale l’Ente partecipa dettando gli indirizzi sulla gestione.


Roma Capitale partecipa direttamente al capitale di 16 Società (tra cui una Società quotata), 2 Aziende speciali, 2 Istituzioni, una Mutua assicuratrice e numerose Fondazioni. A loro volta alcune di esse detengono quote di partecipazione in Enti di diversa natura giuridica e dimensione. Tale sistema convenzionalmente definito - con termine atecnico - "Gruppo Roma Capitale", costituisce uno strumento essenziale dell'Amministrazione per l'erogazione di servizi pubblici locali e, più in generale, per il perseguimento delle finalità istituzionali di Roma Capitale (art. 24 della legge 5 maggio 2009, n. 42 recante "Delega al Governo in materia di federalismo fiscale, in attuazione dell'art. 119 della Costituzione").


Il Gruppo Roma Capitale identifica una realtà di circa 30 mila dipendenti (quasi 38 mila, considerando anche le partecipazioni minoritarie) e un fatturato complessivo che si aggira intorno ai 5 miliardi di euro (6,5 miliardi, includendo le partecipazioni di minoranza).
L'attuale configurazione del Gruppo riflette gli esiti delle operazioni di razionalizzazione avviate o concluse a partire dalla fine del 2010, anche in attuazione dell'art. 14, comma 16, del D.L. 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122.


In particolare si segnalano le seguenti iniziative:
• l'Agenzia regionale per la promozione turistica di Roma e del Lazio S.p.A., in cui Roma Capitale deteneva una partecipazione del 19%, è stata sciolta e messa in liquidazione ;
• è stato avviato il conferimento ad AMA S.p.A delle azioni detenute da Roma Capitale in Roma Multiservizi S.p.A., corrispondenti al 15% del relativo capitale sociale (AMA S.p.A. già deteneva il 36% del capitale sociale di Roma Multiservizi) ;
• si è dato avvio alla procedura di liquidazione dell'Agenzia Roma Energia ;
• è stato deliberato lo scioglimento e contestuale liquidazione della società Roma Patrimonio S.r.l. .
Tali misure si aggiungono a quanto già avviato nel corso del 2009, con particolare riferimento all'uscita dal capitale di Gemma S.p.A. , alla riorganizzazione del comparto del Trasporto Pubblico Locale (TPL) capitolino, nonché alla riduzione delle società di secondo livello partecipate tramite ATAC S.p.A. e AMA S.p.A.
Inoltre, è stato avviato un più radicale processo di riforma del sistema di partecipazioni capitoline che, in estrema sintesi, prevede :
• la focalizzazione strategica del Gruppo intorno al proprio core business istituzionale (servizi pubblici locali e servizi strumentali strettamente necessari per il perseguimento delle finalità istituzionali di Roma Capitale), con conseguente avvio del processo di dismissione delle partecipazioni ritenute non strategiche;
• la costituzione di una Holding, alla quale conferire tutte le partecipazioni societarie attualmente detenute in via diretta da Roma Capitale;
• la revisione del modello di governo del Gruppo Roma Capitale (cosiddetto modello Holding) e il rafforzamento del sistema di controllo (analogo) sulle società in house.
Sulle Società che gestiscono i servizi pubblici locali e i servizi strumentali al perseguimento delle finalità istituzionali, l’Amministrazione capitolina esercita la funzione di indirizzo definendo gli obiettivi da perseguire e, nell’ambito di appositi contratti di servizio, i parametri di erogazione. Svolge, inoltre, tramite le strutture funzionalmente competenti, l’attività di controllo sul rispetto dei suddetti indirizzi gestionali e dei parametri di economicità, efficienza ed efficacia dei servizi erogati.


Al riguardo, per rafforzare l’attività di controllo, nel 2012, è stato predisposto un apposito progetto per la razionalizzazione ed efficientamento dei contratti di servizio, al fine di assicurare la riduzione dei costi e/o il miglioramento qualitativo e quantitativo dei servizi erogati.


Dei risultati del progetto si terrà conto ai fini della valutazione delle capacità dirigenziali nella efficiente ed efficace gestione delle risorse dell’ente.

 


Le partecipazioni dirette di Roma Capitale

Anche a seguito del completamento delle operazioni di razionalizzazione, le 16 Società di capitali e gli altri soggetti giuridici partecipati direttamente da Roma Capitale si articolano come di seguito indicato:

Società quotate: ACEA S.p.A., quotata in Borsa dal 1999, è tra i maggiori operatori italiani nei servizi di pubblica utilità. Ad essa fa capo un gruppo industriale assai diversificato, focalizzato sul consolidamento e la valorizzazione dei servizi energetici, ambientali e idrici. Il Gruppo svolge attività di produzione, vendita e distribuzione di energia, sviluppo di fonti rinnovabili, smaltimento e valorizzazione energetica dei rifiuti, illuminazione pubblica e artistica, servizio idrico integrato (acquedotto, fognatura e depurazione). Roma Capitale controlla ACEA con il 51 % del capitale.
Società in house: Roma Capitale partecipa al 100% del capitale di 8 società affidatarie di servizi secondo il modello in house providing, le quali forniscono servizi pubblici locali (ai sensi dell'art. 112 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 - Testo Unico degli Enti Locali - TUELovvero servizi strumentali (ai sensi dell'art. 13 del D.L. 4 luglio 2006, n. 223 - c.d. Decreto Bersani - convertito con modificazioni dalla L. 4 agosto 2006, n. 248). Nello specifico AMA e ATAC erogano servizi pubblici locali tipici, ovvero, rispettivamente, il servizio di igiene urbana e quello di trasporto pubblico locale (sia su gomma che su ferro). Le restanti società in house offrono all'Amministrazione Capitolina il supporto strumentale e tecnico-specialistico in materia di tributi (Aequa Roma), mobilità pubblico-privata (Roma Metropolitane, Roma Servizi per la mobilità), urbanistica (Risorse-R.p.R), cultura (Zètema Progetto Cultura), gestione delle partecipazioni capitoline e promozione dello sviluppo locale (Servizi Azionista Roma);
Altre società partecipate: Roma Capitale detiene altre partecipazioni minoritarie, una delle quali (ACEA AT02 S.p.A.) è partecipata anche indirettamente attraverso altra società controllata (ACEA S.p.A.);
Aziende speciali: ai sensi dell’art. 114, comma 1, del TUEL, sono state istituite due aziende speciali, ossia enti strumentali di Roma Capitale dotati di personalità giuridica, di autonomia imprenditoriale e di un proprio statuto. In particolare, Roma Capitale partecipa all’Azienda Speciale farmasociosanitaria capitolina (Farmacap) che gestisce le farmacie e i servizi di tele-assistenza e l’Azienda Speciale Palaexpò che cura l'organizzazione di iniziative nei campi dell'arte e della cultura;
Istituzioni: ai sensi dell’art. 114, comma 2, del TUEL, Roma Capitale ha creato due Istituzioni, quali organismi strumentali per l'esercizio di servizi sociali, dotati di autonomia gestionale:
a. L’Istituzione Biblioteche che gestisce, come un sistema unico, tutte le biblioteche che facevano originariamente capo alle ex Circoscrizioni (ora Municipi);
b. L’Agenzia Comunale per le Tossicodipendenze pianifica e gestisce interventi di prevenzione dell’emarginazione e del disadattamento sociale, nonché di assistenza, riabilitazione e reinserimento sociale dei tossicodipendenti.
Mutua assicuratrice: Le Assicurazioni di Roma – Mutua assicuratrice romana è società mutualistica controllata da Roma Capitale con il 74,35% del capitale. La società è anche partecipata indirettamente, tramite AMA (9%) e ATAC (13,5%).
Fondazioni: Roma Capitale partecipa inoltre diverse fondazioni, talvolta come socio fondatore, altre come socio promotore/sostenitore.

 

 

Le partecipazioni di secondo livello

Nella sfera d’influenza del “Gruppo Roma Capitale” rientrano anche le partecipazioni di secondo livello o partecipazioni indirette. Nella tabella seguente sono elencate le partecipazioni indirette del Gruppo. Nella Tabella non è inclusa ACEA S.p.A., alla quale fa capo un ampio gruppo composto da circa 75 società che si diversificano in relazione alla percentuale sul capitale sociale, alla percentuale delle azioni o quote con diritto di voto e alla tipologia di partecipazione, i cui dettagli sono riportati nella Relazione previsionale e programmatica 2012-2014.
 

 

 * Il contenuto del paragrafo è stato estratto dalla Relazione Previsionale e Programmatica 2012-2014 di Roma Capitale

 

Data ultimo aggiornamento 31/10/2012


Invia questo articolo