Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Progetti, bandi e concorsi
Categoria1__Notizie

SPORTELLO AMIANTO ON LINE

Roma, 29 maggio 2014. - E' on line il nuovo Sportello Amianto ralizzato in collaborazione dall'Associazione Onlus AIEA e il Municipio Roma I in attuazione della Convenzione siglata nello scorso mese di aprile. 

Rivolgendosi allo sportello amianto, i cittadini potranno liberamente chiedere informazioni e avvalersi in caso di eventuale rimozione di manufatti contenenti amianto delle ditte che, registrate in apposito albo, garantiranno costi calmierati. Per la valutazione di patologie correlate all’amianto è prevista assistenza e supporto presso le Asl competenti per gli esposti o ex esposti. Per il primo anno, lo sportello sarà on line a cura dell’A.I.E.A. con possibilità di incontri con i cittadini che ne faranno richiesta.

                                      

 

L’amianto o asbesto è un minerale fibroso molto diffuso in natura noto e utilizzato fin dai tempi dell’antichità. Per le sue caratteristiche l’ amianto ha trovato applicazione in ben 3.000 diversi prodotti e manufatti industriali grazie alle proprietà di resistenza agli agenti chimici e microbiologici e alle proprietà di isolamento termico e di ininfiammabilità del materiale. Famoso è l’Eternit, nome commerciale di un prodotto industriale praticamente ubiquitario ottenuto miscelando in presenza di acqua, cemento ed amianto in proporzione di circa 6 a 1.

L’Italia è stata uno dei maggiori produttori ed utilizzatori di amianto fino alla fine degli anni ’80.

A quasi vent’anni dalla emanazione della legge del 1992 che in Italia ha bandito ogni forma di produzione, importazione, esportazione e commercio di materiali contenenti amianto, i dati forniti dal CNR stimano che vi siano ancora 32 milioni di tonnellate di cemento amianto ancora da bonificare.

Ad oggi la popolazione non è stata sufficientemente informata sulla pericolosità delle fibre di amianto negli ambienti domestici e negli edifici pubblici ed è per questo che Aiea Onlus e Municipio I Roma hanno firmato questa convenzione di collaborazione i cui obiettivi principali saranno quelli di rilevare la presenza di amianto sul territorio, valutare lo stato di conservazione, informare e sensibilizzare i cittadini sul tema, assistere gli esposti all’amianto, agevolare i cittadini nel processo di rimozione e smaltimento, fare pressione a livello istituzionale per l’approvazione di una legge regionale sull’amianto.
 

 

PER INFO e QUESITI:

Maura Crudeli  - Presidente Aiea Onlus Lazio                                                                  

maura.crudeli@yahoo.it

 


 


Invia questo articolo