Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Elenco Procedimenti dei Municipi
Categoria1__Notizie
DataModifica__12/11/2014

Procedimenti

 

Procedimento

Dichiarazione di residenza di cittadini provenienti dall'estero

 

Procedimento diretto all'iscrizione anagrafica di cittadini comunitari ed extracomunitari - D.P.R. n.223/1989 artt. 7 e 11; D.P.R. n.394/1999 art. 2; D.P.R. n.334/2004 art. 2; Circ. Min. Interno n.43/2007; D.lgs. n.30/2007 come modificato dal D.lgs. n.32/2008; DL. n. 5/9.2.2012 convertito nella L.n.35/4.4.2012; D.P.R. n.445/2000; Circ. Min. Interno n.9/2012; D.L. n.47/28.03.2014 convertito nella L. n. 80/23.5.2014; Legge n. 1228/1954; Legge n. 40/1998; D.lgs. n. 286/1998; Circ. Min. Interno n. 42/2006; L. n.68, 28.5.2007.

Unità Organizzativa responsabile del procedimento 

Municipio Roma V


U.O. RESPONSABILE DELL’ISTRUTTORIA: U.O. AMMINISTRATIVA CORRELATA ALLA DIREZIONE 

 


Direttore: Dott. Luigi Ciminelli

 

Servizi Demografici

 

UFFICIO DEL PROCEDIMENTO:

Certificati Anagrafici e Stato Civile a vista, Carte d’Identità, Atti Notori e Autenticazioni, Certificati Anagrafici e Stato Civile differiti, Cambi di Residenza /Abitazione, Denunce di morte 

Via Torre Annunziata, 1 - Tel. 06.69606423
 

 

Certificati Anagrafici e Stato Civile a vista, Carte d’Identità, Atti Notori e Autenticazioni, Certificati Anagrafici e Stato Civile differiti 

via Prenestina, 510 - Tel. 06.69607440

 

Atti, Documenti e Modulistica da allegare all'istanza di parte

Modalità di presentazione della istanza: di persona, tramite PEC o posta elettronica ordinaria, con raccomandata, tramite fax.

 

Per gli stranieri appartenenti all'Unione Europea:
- Istanza di iscrizione su Modello unico ministeriale di dichiarazione anagrafica e relativi allegati in esso indicati (Modello).

 

Se nell'abitazione dove si vuole trasferire la residenza fosse già residente un'altra famiglia, un suo rappresentante maggiorenne dovrebbe dichiarare di essere a conoscenza del nuovo ingresso, accompagnando di persona il dichiarante allo sportello del Municipio oppure compilando l'apposito campo nel modello unico ministeriale di dichiarazione anagrafica, allegando una fotocopia (fronte - retro) del
documento di identità di chi ha reso la dichiarazione.

 

Se Lavoratori dipendenti anche:


documento d'identità (passaporto o documento equivalente del proprio Paese) e codice fiscale;

comunicazione Obbligatoria Unificato LAV (assunzione presentata all'Ufficio Provinciale per l'Impiego);

contratto di lavoro contenente i codici identificativi INPS e INAIL; comunicazione Obbligatoria lavoro Domestico (assunzione presentata all'INPS); ricevuta di versamento dei contributi INPS o busta paga.

 

Se Lavoratori autonomi anche:


documento d'identità (passaporto o documento equivalente del proprio Paese) e codice fiscale; ricevuta di iscrizione alla Camera di Commercio o all'Albo delle Imprese artigiane o all'Albo professionale o certificato di attribuzione della partita IVA rilasciato dall'Agenzia delle Entrate, per i professionisti per i quali non è prevista l'iscrizione all'Albo; contratto di collaborazione o co.co.co e prospetto paga per i rapporti di lavoro atipici; atto costitutivo legittimamente stipulato o visura camerale della società completa dei nominativi dei soci per le società di persone o capitali;
documentazione attestante la disponibilità di risorse economiche. Questo requisito può essere dichiarato, l'autocertificazione deve comunque indicare la fonte di reddito dichiarato e ogni altro elemento utile a poter effettuare le verifiche.


Se Studente anche:


carta d'identità del paese di origine valida per l'espatrio o passaporto; iscrizione ad un istituto scolastico o universitario pubblico o privato riconosciuto, attività di ricerca;
disponibilità di risorse economiche sufficienti per la permanenza in Italia (ai sensi del D.Lgs. n.30/2007; assicurazione Sanitaria Personale privata idonea a coprire tutte le spese sanitarie in tutto il territorio nazionale (minimo 1 anno o almeno pari al corso di studi o di formazione professionale se inferiore all'anno). Lo studente comunitario o chi soggiorna per motivi diversi dal lavoro deve dimostrare di possedere risorse economiche sufficienti ad evitare che possa costituire un onere per l'assistenza
pubblica, anche attraverso una dichiarazione sostitutiva di certificazioni ex art. 46 del D. P. R. n. 445/2000, con l'ulteriore indicazione della fonte di reddito lecita e ogni altro elemento utile per l'eventuale controllo.

 

Se Cittadino soggiornante per altri motivi:


Carta d'identità del paese di origine valida per l'espatrio o passaporto; assicurazione sanitaria annuale idonea a coprire tutti i rischi sul territorio nazionale; disponibilità di risorse economiche, secondo i parametri già indicati, documentabile anche attraverso autocertificazione.

 

Se Cittadino soggiornante per motivi religiosi:


Carta d'identità del paese di origine valida per l'espatrio o passaporto; dichiarazione responsabile comunità religiosa in Italia, attestante la natura dell'incarico ricoperto, l'assunzione dell'onere del vitto, dell'alloggio, delle spese sanitarie o polizza di copertura sanitaria, vistata dalla Curia Vescovile o da equivalente Autorità religiosa presente in Italia - (Religiosi).

 

Se Minore non accompagnato dai genitori o da chi esercita la potestà parentale:


richiesta dell'affidatario o del tutore, sulla base della decisione dell'Autorità giudiziaria minorile.


Nel caso in cui si chieda l'iscrizione di un nucleo familiare: il certificato di matrimonio, i certificati di nascita dei figli, lo stato di famiglia (in originale e in copia, tradotti e legalizzati nel Paese di origine o, se rilasciati da autorità consolari presenti in Italia, legalizzati presso la Prefettura di Via Ostiense 131/L).

 

Per gli stranieri non appartenenti all'Unione Europea:

Modello unico ministeriale di dichiarazione anagrafica e relativi allegati in essa indicati (Modello);
Passaporto valido; permesso o carta di soggiorno in corso di validità; nell'ipotesi di permesso di soggiorno scaduto, occorre la ricevuta attestante l'avvenuta presentazione della richiesta di rinnovo (la suddetta domanda deve essere stata presentata prima della scadenza del permesso di soggiorno o entro sessanta giorni dalla scadenza dello stesso), unitamente al permesso di soggiorno scaduto;dichiarazione di conoscenza all'ingresso, da parte dell'occupante l'appartamento dove si vuole trasferire la residenza; codice fiscale; eventuali atti di nascita matrimonio-divorzio, rilasciati dalla competente autorità dello Stato estero, corredati di traduzione in lingua italiana autenticata dall'autorità consolare italiana che ne attesta la conformità all'originale, se il cittadino straniero vuole far risultare nelle certificazioni il proprio stato civile.

 

Coloro che hanno chiesto il permesso di soggiorno ma non lo hanno ancora ricevuto:


- in caso di soggiorno per motivi di lavoro:


passaporto valido; ricevuta della richiesta di permesso di soggiorno; nullaosta dello sportello unico per l'immigrazione; contratto di soggiorno stipulato presso lo sportello unico per l'immigrazione; se la nuova iscrizione anagrafica viene dichiarata in un appartamento dove già sono residenti altre persone, occorre o la dichiarazione di accettazione al domicilio, allegando la fotocopia del documento d'identità della persona che sottoscrive la dichiarazione, oppure la presenza dell'intestatario scheda anagrafica munito di documento
di identità valido; codice fiscale del richiedente e degli eventuali familiari; eventuali atti di nascita-matrimonio-divorzio, rilasciati dalla competente Autorità dello Stato Estero, corredati di traduzione in lingua italiana
autenticata dall'Autorità consolare italiana che ne attesta la conformità all'originale, se il cittadino straniero vuole far risultare nelle certificazioni il proprio stato civile.

 

- In caso di soggiorno per ricongiungimento familiare:


Passaporto valido; visto d'ingresso per ricongiungimento; ricevuta della richiesta di permesso di soggiorno; nulla-osta della Questura o dello sportello unico per l'immigrazione al ricongiungimento; presenza  dell'intestatario scheda anagrafica in caso di coabitazione munito di documento di identità valido; eventuali atti di nascita-matrimonio-divorzio, rilasciati dalla competente autorità dello Stato estero, corredati di traduzione in lingua italiana autenticata dall'Autorità consolare italiana che ne attesta la conformità all'originale, se il cittadino straniero vuole far risultare nelle certificazioni il proprio stato civile.

 

In caso di dichiarazioni mendaci, a seguito di accertamenti dei requisiti, i benefici acquisiti per effetto della dichiarazione decadono, con conseguentesegnalazione alla compente autorità di Pubblica Sicurezza.

Modalità reperimento informazioni relative al procedimento in corso

U.O. AMMINISTRATIVA


Servizi Demografici

 

via Torre Annunziata, 1 - piano terra - Tel. 06.69606423/436
via Prenestina, 510 - piano terra - Tel. 06.69607435/440

 

 

Orari: dal lunedì al giovedì dalle 08.00 alle 18.30, venerdì 08.00-14.00

 

Dall'1 luglio al 30 settembre 2017, gli Uffici Demografici del Municipio, siti in Via Torre Annunziata 1 e in Via Prenestina 510, effettueranno il seguente orario: dal lunedì al giovedì 08.30/17.30 con ultima prenotazione per le ore 17.00;  venerdì 08.30/14.00   con ultima prenotazione per le ore 13.00. Le prenotazioni eventualmente già effettuate per la fascia oraria 17.30/18.30 saranno comunque garantite.

Termine

- Immediato (qualora l'interessato si presenti di persona munito di tutta la documentazione necessaria).

 

-Entro 2 gg. lavorativi dalla data di ricevimento della richiesta (se la documentazione viene trasmessa nelle altre modalità).

 

-Tempi di verifica dei requisiti per l'iscrizione anagrafica: entro i 45 gg. successivi alla richiesta, qualora a seguito delle opportune verifiche fosse accertata la sussistenza di cause ostative all'accoglimento della stessa, verranno avviate le procedure atte all'annullamento della residenza.

Provvedimento finale

Iscrizione anagrafica.

Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale

Ricorso amministrativo gerarchico al Prefetto (Prefettura - U.T.G. di Roma) entro 30 giorni dalla notifica del provvedimento dell'Ufficiale di Anagrafe.

 

Ricorso al Giudice ordinario entro i termini del codice di procedura civile (90 gg.) a seguito della notifica del provvedimento dell'Ufficiale di Anagrafe.

 

Ricorso al T.A.R. del Lazio entro 60 giorni oppure ricorso straordinario al Capo dello Stato per soli motivi di legittimità entro 120 giorni.

Link di accesso al servizio on line

 

Modalità effettuazione dei pagamenti

Il procedimento è gratuito per l'utente.

Poteri sostitutivi

Gli indirizzi per l'attivazione del potere sostitutivo in caso di inerzia sono disponibili nella apposita sezione del portale di Roma Capitale.

 

Data aggiornamento 22/12/2016


Invia questo articolo