Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Elenco Procedimenti dei Municipi
Categoria1__Notizie

Procedimenti

 

Procedimento

COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA - Medie strutture di vendita: Ampliamento/Trasferimento

Procedimento diretto al rilascio dell'autorizzazione per l'ampliamento di superficie, anche a seguito di accorpamento e/o concentrazione e per il trasferimento di un esercizio di vendita al dettaglio in locali con superficie di vendita maggiore di mq.250 e fino a mq.600.- L. n.241/1990 e s.m.i.; D.Lgs. n. 114/1998 e s.m.i.; L.R. n. 33/1999 e s.m.i.; D.Lgs. n. 59/2010 e s.m.i.; D.Lgs. n. 147/2012; D.C.R. 6 novembre 2002 n. 131; D.P.R. n. 151/2011.

Unità Organizzativa responsabile del procedimento 

Municipio Roma V

 

U.O. RESPONSABILE DELL’ISTRUTTORIA:  U.O. AMMINISTRATIVA E AFFARI GENERALI

 


Direttore: DOTT. NICOLA DE NARDO


 

UFFICIO DEL PROCEDIMENTO:

UFFICIO COMMERCIO/S.C.I.A. 

Atti, Documenti e Modulistica da allegare all'istanza di parte

- Fotocopia documento di chi sottoscrive la domanda e le eventuali autodichiarazioni (soci, preposto), di cui al Modello ministeriale COM2:


- Elaborati grafici (planimetrie) a firma di un tecnico abilitato e controfirmati dalla società istante:


a) planimetria (scala 1:200), con sezioni in scala adeguata relativa alla superficie di vendita (individuata con apposita retinatura), con legenda indicante le superfici di vendita e complessiva (locali destinati ad altri usi);


b) planimetria (scala 1:500) relativa all’area dei parcheggi, con legenda indicante le superfici, che rappresenti i posti auto, nonché quelli riservati ai diversamente abili (1 ogni 50 posti auto), la viabilità di accesso all’area commerciale comprensiva della viabilità contermini, i percorsi di accesso pedonale e per la movimentazione delle merci, il piano verde, quando previsto, secondo i criteri dettati dagli artt.18 e 19 della L.R. 33/1999 s.m.i., nonché le dotazioni previste dall’art.7 Norme Tecniche Attuazione (N.T.A.) del P.R.G.;


c) planimetria (scala 1:2000), relativa alle principali direttrici di comunicazione viaria e dei trasporti pubblici che riporti quali trasporti pubblici servono la zona. Nel caso di tavola unica le scale devono risultare adeguate;


d) S.C.I.A. presentata al Comando dei Vigili del Fuoco, corredata dalla relazione tecnica e dagli elaborati grafici – per locali fino a 600 mq. Cat.A) – ai sensi del comma 1, art.4 D.P.R. n.151/2011, la quale produce gli stessi effetti giuridici dell’istanza per il rilascio del Certificato di Prevenzione Incendi (costituisce presupposto per la regolare attivazione e deve essere presentata solo al momento dell’effettivo avvio della attività);


e) perizia giurata sulla destinazione urbanistica e, nel caso di edificio esistente, sulla legittimità delle preesistenze e sulla conformità dello stato dei luoghi ai titoli abilitativi;


f) copia dei titoli abilitativi e dei grafici di progetto ad essi allegati (se l’iniziativa commerciale riguarda edificio esistente).


La struttura commerciale deve essere adeguata anche alle disposizioni in materia di eliminazione delle barriere architettoniche.


N.B. Le domande soggette agli indici fissati dal Documento Programmatico Regionale per l’insediamento delle attività commerciali su aree private, approvato con D.C.R. Lazio n.131/2002, devono essere presentate presso lo Sportello Medie e Grandi Strutture di vendita dello Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) centrale – via dei Cerchi n.6 – che, dopo la verifica e l’assegnazione in via provvisoria della superficie, trasmette l’istanza al Municipio competente per territorio.
 

Modalità reperimento informazioni relative al procedimento in corso

S.U.A.P.

Via Torre Annunziata 1 - 00177 Roma 

Via Prenestina 510 - 00171 Roma 

0669606483 - 0669607473 

 


Orari
mattina: martedì, giovedì 8.30 - 12.00
pomeriggio: martedì, giovedì 14.00 - 16.00 

 

Uffici e Contatti

Termine

90 giorni.

Provvedimento finale

Provvedimento dirigenziale:


1. autorizzazione all’ampliamento di superficie/trasferimento in locali con superficie di vendita maggiore di mq.250 e fino a mq.600;
2. provvedimento di diniego dell’autorizzazione


Oppure:
Silenzio – assenso

Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale

Nel corso del procedimento:

consultare il procedimento accesso agli atti e documenti amministrativi da parte dei cittadini
 


Nei confronti del provvedimento finale:


- Ricorso al TAR del Lazio:
- entro 60 gg. dalla notificazione dell’atto, dalla sua comunicazione o comunque dalla sua conoscenza (mediante notificazione all’Amm.ne ed almeno ad un controinteressato);


- Ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, unicamente per le controversie devolute alla giurisdizione amministrativa (entro 120 gg. dalla notificazione, pubblicazione, comunicazione, conoscenza dell'atto (mediante notificazione all'Amm.ne e almeno ad un controinteressato).


Modalità:


I ricorsi possono essere consegnati direttamente presso la sede dell’Ufficio preposto, oppure inviato mediante lettera raccomandata A.R./ Posta Elettronica Certificata. Nei casi relativi ai ricorsi al TAR, al Tribunale di Roma e al Giudice di Pace, ove previsto, il ricorso deve essere presentato in forma di atto legale giudiziario mediante patrocinio di un avvocato (ad eccezione dei casi nei quali le parti possono stare in giudizio personalmente, senza l’assistenza del difensore, ad es., in materia di accesso, in materia elettorale e nei giudizi relativi al diritto dei cittadini dell’Unione Europea e dei loro familiari di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri).

Il Processo amministrativo telematico si applica ai soli giudizi introdotti con i ricorsi depositati, in primo o in secondo grado, a far data dall'1 gennaio 2017 (art.13, c. 1 ter, all. 2 al c.p.a., introdotto dall'art. 7, d.l. n. 168 del 2016).
Ai ricorsi depositati anteriormente a tale data , continuano ad applicarsi, fino all'esaurimento del grado di giudizio nel quale sono pendenti alla data stessa e, comunque, non oltre il 1° gennaio 2018, le norme previgenti.
 
 
Processo amministrativo telematico
 
FAQ Processo Amministrativo telematico

Link di accesso al servizio on line

 

Modalità effettuazione dei pagamenti

Diritti di istruttoria, controllo, diritto fisso, ecc.- reversale e bonifico

 

- assegno circolare;

- mediante bonifico bancario intestato alla Tesoreria Roma Capitale – Banca Unicredit Spa - Municipio V, codice IBAN: IT69P0200805117000400017084;

 

Su www.comune.roma.it, mediante i servizi interattivi e di pagamento del portale istituzionale di Roma, integrati con l’infrastruttura nazionale del Nodo PAGO@PA:


Utenti Identificati: Servizi on-line/Servizi di pagamento


Oppure:


Utenti identificati e non: Servizi on-line/Servizi di pagamento, utilizzando l’identificativo univoco di versamento (IUV) reperibile nell’Area Riservata del Portale ovvero nell’eventuale plico cartaceo


- Oppure:


1. Presso gli Uffici Postali, compilando il bollettino PA ovvero con il bollettino PA premarcato;

2. In banca o altri Istituti di pagamento, dai tabaccai e dalle ricevitorie, nei supermercati partecipando al sistema PagoPA e utilizzando il codice IUV o il QR code o il codice a barre presenti.
La lista completa degli operatori e dei canali abilitati a ricevere pagamenti tramite Pago PA è disponibile alla pagina www.agid.gov.it/pagopa.
Servizi online- Servizi di pagamento e Servizio Riscossione Reversali – Allegati-

 

 

Acquisto presso le tabaccherie autorizzate della marca da bollo di €16,00.

Poteri sostitutivi

Gli indirizzi per l'attivazione del potere sostitutivo in caso di inerzia sono disponibili nella apposita sezione del portale di Roma Capitale.

 

Data aggiornamento 16/07/2018


Invia questo articolo