Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Attività e progetti

Torna alla lista Progetti

Il PAESC di Roma Capitale

 

Roma Capitale analizzerà i consumi energetici sia dei settori obbligatori secondo le Linee Guida europee del Patto dei Sindaci e, quindi, delle relative emissioni di gas ad effetto serra - quali ad esempio la mobilità, il residenziale, gli impianti e le infrastrutture comunali – che il bilancio delle emissioni climalteranti del settore dei rifiuti e delle aree verdi.

 

Tematica: Ambiente

 

 

Durata del progetto: 31/12/2030

 

Responsabili:

Antonio Lumicisi (Coordinatore)
antonio.lumicisi@comune.roma.it 0667109383

 

Danila Severa (Responsabile del Procedimento )
danila.severa@comune.roma.it 0667109528

 

Descrizione del progetto

Dopo l’adesione formale al Patto dei Sindaci per l’Energia e il clima (14/11/2017), Roma Capitale ho sottoscritto (28/03/2018) accordi di collaborazione con il Gestore dei Servizi Energetici (GSE), l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile (ENEA) e l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) al fine di essere sostenuta dal punto di vista tecnico e scientifico dalle migliori eccellenze pubbliche del nostro Paese. Analogamente, si sta lavorando per sottoscrivere specifici Protocolli di Intesa con soggetti pubblici e privati al fine di coinvolgere tutti nel raggiungimento degli obiettivi delineati nel PAESC.

Il primo Protocollo di Intesa è quello sottoscritto (28/03/2018) con il Ministero della Difesa – Struttura di Progetto Energia - per interventi diretti sui temi ambientali ed energetici sui compendi militari della Difesa ricadenti nel territorio di Roma Capitale.

In collaborazione con GSE ed ENEA sono stati organizzati 6 Tavoli Tecnici tra Aprile e Giugno 2018 ai quali hanno partecipato oltre 100 stakeholder sui temi delle fonti energetiche rinnovabili e dell’efficienza energetica. Obiettivo dei Tavoli è stato quello di iniziare un dialogo con i portatori di interesse che continuerà in maniera costante per definire insieme le azioni da inserire nel PAESC. In collaborazione con ISPRA, è attivo un gruppo di lavoro specifico per l'aggiornamento dell'inventario delle emissioni dei gas serra di Roma nell'anno base di riferimento (2003) e 2015, nonchè lo sviluppo degli scenari al 2020, 2030 e 2050.

 

Destinatari/Ambito di intervento

Amministrazione Capitolina, cittadini, enti pubblici e privati, imprese, università e centri di ricerca, istituti finanziari e associazioni.

Obiettivi

Ridurre le emissioni climalteranti (gas serra) del territorio di Roma Capitale di almeno il 40% entro il 2030.

Fonti di finanziamento

Fondi comunitari, nazionali, regionali, di Roma Capitale e di soggetti privati.

Ti potrebbe interessare anche
Link esterni
Torna all'inizio del cotenuto