Roma sei mia

Stato: In corso

 

 

Durata del progetto: dal 20 dicembre 2013 al 30 giugno 2018

 

Descrizione del progetto

Nel rispetto della normativa vigente e delle Linee Guida approvate dal Consiglio Municipale con Deliberazione n.19 del 20 dicembre 2013, il Municipio Roma I intende attivarsi, con procedura ad evidenza pubblica, per la ricerca di soggetti che vogliano proporsi per la progettazione e realizzazione di interventi di riqualificazione e manutenzione di spazi urbani (ad esclusione di parchi, giardini e aree verdi in genere) ed edifici pubblici.

 

Il Municipio vuole così conseguire, con economie di risorse, l’interesse pubblico e favorire processi partecipativi della cittadinanza nella cura del territorio.

 

Il progetto Roma sei Mia non ha carattere vincolante per l’Amministrazione municipale ma è destinato a verificare la disponibilità da parte di soggetti terzi a svolgere a proprie spese, attività di riqualificazione e di manutenzione di spazi urbani e di edifici pubblici.

 

Il soggetto promotore dell’iniziativa è il Municipio Roma I Centro.

Destinatari/Ambito di intervento

Possono presentare proposte di interventi soggetti privati (persone fisiche o giuridiche), associazioni senza fini di lucro o soggetti pubblici quali, associazioni, cooperative sociali, comitati di quartiere, condomini, imprese pubbliche e private, organi di diritto privato, pubblico o di rilevanza pubblica. 

 

L'ambito di intervento riguarda la progettazione e realizzazione di interventi di riqualificazione e manutenzione di spazi urbani (ad esclusione di parchi, giardini e aree verdi in genere) ed edifici pubblici. 

 

Sono esclusi dal rapporto i soggetti che abbiano in atto controversie di varia natura e/o siano morosi e/o abbiano contravvenuto a regolamenti normative e disposizioni, con Roma Capitale e/o che esercitino attività in situazioni di conflitto di interesse con l’attività pubblica. 

A tal fine dovrà essere allegata alla domanda un’autocertificazione con la quale si dichiara di non avere in corso procedimenti pendenti con la P.A. (es.: polizia locale di Roma Capitale, Municipio Roma I Centro, ASL, ecc.).

 

In materia di rifiuto di proposte si fa rinvio a quanto previsto dall’art.6 della Delibera C.C. n.214/2004.

 

 

Modalità e termini di presentazione delle proposte:

 

1 - Le proposte saranno ammesse a valutazione ove sussistano le seguenti condizioni:

il perseguimento di interessi pubblici;
l’esclusione di forme di conflitto di interesse tra attività pubblica e privata;

c) non si ravvisi un possibile pregiudizio o danno all’immagine o alle iniziative o attività dell’Amministrazione capitolina;

 d) il conseguimento di un risparmio di spesa da parte dell’Amministrazione capitolina il conseguimento di un risparmio di spesa da parte dell’Amministrazione capitolina;

 

2 – La domanda di partecipazione redatta su apposito modulo (Allegato A) e debitamente firmata dal Legale Rappresentante del soggetto proponente dovrà contenere la seguente documentazione in mancanza dei quali l’Amministrazione non potrà prendere in considerazione la proposta:

- relazione esplicativa dell’intervento nella quale sia ben evidenziato, tra l’altro, l’interesse pubblico dello stesso;
- elaborati grafici e tecnici del progetto dell’intervento ante e post operam, debitamente quotati, correlato da        specifica documentazione fotografica;
- cronoprogramma dei lavori;
- computo metrico dei lavori previsti;
- dichiarazione che per l’esecuzione dei lavori saranno rispettate le norme del codice degli appalti in vigore;
- dichiarazione di aver preso visione della convenzione (Allegato B) e di accettarne la successiva sottoscrizione;
- forme di ritorno di immagine richieste, compatibilmente con quanto previsto dall’art 7 dell'Avviso pubblico 

 

3 - Le proposte contenenti quattro copie cartacee della documentazione e degli elaborati e una copia complessiva in formato digitale dovranno essere consegnate o fatte pervenire all’Ufficio Protocollo del Municipio sito in Via Petroselli n.50, negli orari di apertura al pubblico, in busta chiusa riportante il nome del mittente e indirizzate a Municipio Roma I – Roma Sei Mia -, dalla data di pubblicazione del presente Avviso, fino al 30 giugno 2018;

 

Convenzione

I rapporti tra il Municipio Roma I e i soggetti proponenti saranno disciplinati da apposito atto di natura contrattuale (Convenzione), redatto in forma scritta.

 

Trattamento dei dati personali.

Ai sensi del D. Lgs. 196/2003, i proponenti prestano il proprio consenso al trattamento dei dati personali esclusivamente per le finalità del presente avviso.

Il responsabile del trattamento è il Direttore del Municipio Roma I Centro

Obiettivi

Il Municipio vuole  conseguire, con economie di risorse, l’interesse pubblico e favorire processi partecipativi della cittadinanza nella cura del territorio.

 

Oggetto delle proposte:

Nel preminente interesse pubblico, vista la peculiarità del territorio del Municipio Roma I Centro, e tenuto conto delle caratteristiche architettoniche dei luoghi non potranno essere approvate proposte progettuali che non tengano conto di tali peculiarità, e che risultano incoerenti con la storia dei luoghi.

1 - Le prestazioni oggetto delle proposte da presentare dovranno consistere nella riqualificazione e/o manutenzione di spazi urbani pubblici, ad esclusione di parchi, giardini e aree verdi in genere (a titolo esemplificativo e non esaustivo: piazze, marciapiedi, isole pedonali, scalinate, tratti stradali, ecc.) e di edifici pubblici (a titolo esemplificativo e non esaustivo: scuole, centri sociali ecc.) attraverso l’esecuzione di opere volte al miglioramento degli stessi e/o la fornitura di beni e servizi (a titolo esemplificativo: arredi urbani, attrezzature sportive, ecc).

2 – Le proposte che ricadono in aree già oggetto dei PMO devono essere congruenti e non in conflitto con detti piani. Dove i PMO non sono, ad oggi, ancora stati approvati o in aree dove non sono presenti i piani che riguardano la massima occupabilità, le proposte devono essere comunque in linea con i criteri relativi alla redazione dei PMO (allegato C).  

3 - Per i lavori proposti la normativa di riferimento è quella vigente in materia di requisiti e qualità degli operatori economici, esecuzione e collaudo di opere pubbliche, ove applicabile.

Gli interventi, previa approvazione del Municipio, dovranno essere eseguiti a cura e spese del soggetto proponente tramite imprese idonee, comunque dotate dei requisiti previsti dalla normativa vigente sugli appalti pubblici, con particolare riferimento agli artt. 80 e 83 del  D.Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii.

4 - Lo spazio o l’edificio oggetto di riqualificazione e/o di manutenzione conserva la sua natura di bene pubblico, usufruibile dalla collettività e resta soggetto ai regolamenti capitolini in materia; il soggetto proponente non potrà reclamarne in alcun modo l’uso esclusivo.                              

5 - Le opere e le forniture di beni realizzate da parte dei soggetti proponenti manterranno in ogni caso la destinazione di uso pubblico e rientreranno nell’esclusiva proprietà di Roma Capitale che potrà disporne secondo le proprie necessità e volontà.

 

Fonti di finanziamento

Le fonti di finanziamento sono a carico dei soggetti proponenti.

Atti, documenti e normativa

Torna all'inizio del cotenuto Gestione Preferenze Cookie