Segnala

BETA
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Portale Beta 

Progetti

Torna alla lista Progetti

City.Risks

 

Il progetto City.Risks è finalizzato all'utilizzo di tecnologie innovative per aumentare la percezione della sicurezza tra i cittadini che vivono e/o lavorano in città.

 

 

 

Durata del progetto: dal 28 luglio 2015 al 30 aprile 2018

 

Responsabile:

Diego Porta
diego.porta@comune.roma.it 06 67692535

 

Descrizione del progetto

La piattaforma City.Risks, che sei invitato a testare e valutare, fornisce una serie di servizi che ti consentono di interagire con le comunità vicine. Se si verifica un evento, la piattaforma permette di raggiungere gli altri membri della comunità e di ricevere notizie aggiuntive nel caso in cui vengano fornite ulteriori informazioni. Allo stesso modo, ti potrebbe venire richiesto, da altri membri della comunità e dalle autorità competenti, se tu sia stato testimone di un evento.

Destinatari/Ambito di intervento

Sarai invitato a partecipare alla prova pilota dell’App City.Risks. Ti sarà chiesto di scaricare (sul tuo smartphone Android) e utilizzare l'App gratuita per aderire alla comunità City Risks nel tuo quartiere. Siamo interessati al tuo utilizzo dell’App da utente e ad acquisire una tua opinione su come sviluppare e migliorare ulteriormente l’App. Per ottenere il tuo feedback, durante il corso della prova, ti verrà chiesto di partecipare a tre brevi sondaggi online e di rispondere alle notifiche dell’App di City.Risks con lo scopo di incoraggiare la partecipazione. Essendo queste le caratteristiche peculiari dell'App chiediamo, a coloro che sono interessati, di fornire un ulteriore assenso per partecipare alle discussioni in focus group dopo il termine del test pilota; così da fornire ulteriori approfondimenti.

Obiettivi

  • Fornire un'analisi approfondita e dettagliata per una comprensione delle cause del timore della criminalità urbana, indagando e correlando entrambe le dimensioni degli aspetti: quelli oggettivi, legati all'ambiente reale e alla criminalità e gli aspetti soggettivi, legati a fattori sociali e psicologici che influenzano la prospettiva dei cittadini.
  • Promuovere e facilitare l'impegno dei cittadini per affrontare meglio le sfide di sicurezza, incoraggiando e consentendo l'interazione bidirezionale con le autorità competenti, sia tra gli utenti stessi, sia in reti affidabili e comunità più ampie.
  • Fornire una piattaforma e una tecnologia per la raccolta, l'integrazione, la gestione e la visualizzazione di informazioni contestualizzate, legate alla criminalità, sia storiche che in tempo reale, e utilizzarle per una migliore e tempestiva prevenzione o risposta a minacce di sicurezza.
  • Progettare e sviluppare un ecosistema di servizi mobili che trasformerà gli smartphone e i tablets dei cittadini in strumenti di primaria importanza per la condivisione di informazioni critiche per la sicurezza con le autorità competenti e tra di loro.
  • Progettare e costruire nuovi dispositivi facili da usare per consentire la rilevazione di casi specifici di criminalità, come identificare e individuare oggetti rubati, utilizzando i cittadini come fonte di informazioni.
  • Convalidare e valutare le soluzioni e le tecnologie sviluppate in scenari e impostazioni realistiche, attraverso ampie prove pilota che verranno organizzate e attuate in diverse città selezionate.
  • Produrre modelli aziendali flessibili e sostenibili, migliori pratiche e piani di replica per ulteriori implementazioni e sfruttamento dei risultati conseguiti da City.Risks in altri ambienti urbani, sviluppando al meglio le risorse del progetto e aprendo nuove opportunità di mercato per le tecnologie di sicurezza urbana.

Fonti di finanziamento

Questo progetto è stato finanziato dal Programma di Ricerca ed Innovazione H2020 dell'Unione Europea (Contratto n. 653747)

Ti potrebbe interessare anche
Link esterni
Torna all'inizio del cotenuto