Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Referti del controllo di gestione

Riferimenti normativi: artt. 198 e 198-bis del D.lgs. n. 267/2000.

 

Il Controllo di Gestione, previsto dall’art. 196 del TUEL,  è la procedura diretta a verificare lo stato di attuazione degli obiettivi programmati e, attraverso l'analisi delle risorse acquisite e della comparazione tra i costi e la quantità e qualità dei servizi offerti, la funzionalità dell'organizzazione dell'ente, l'efficacia, l'efficienza ed il livello di economicità nell'attività di realizzazione dei predetti obiettivi.

Il Controllo di Gestione ha per oggetto l'intera attività amministrativa dell’Ente e si articola nelle seguenti fasi:

  1. predisposizione del piano esecutivo di gestione;
  2. rilevazione dei dati relativi ai costi ed ai proventi nonché rilevazione dei risultati raggiunti;
  3. valutazione dei dati predetti in rapporto al piano degli obiettivi al fine di verificare il loro stato di attuazione e di misurare l'efficacia, l'efficienza ed il grado di economicità dell'azione intrapresa.

Il Referto del Controllo di Gestione, previsto dall’art. 198 del TUEL, fornisce le conclusioni del predetto controllo agli amministratori ai fini della verifica dello stato di attuazione degli obiettivi programmati ed ai responsabili dei servizi affinché questi ultimi abbiano gli elementi necessari per valutare l'andamento della gestione dei servizi di cui sono responsabili. Le risultanze del Referto, ai sensi dell’art. 198 bis, vanno trasmesse, anche alla Sezione Regionale di Controllo della Corte dei Conti.

 

 

data di pubblicazione: 20/12/2014
data di aggiornamento: 21/12/2018

Link esterni
Torna all'inizio del cotenuto