Segnala
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Progetti

Torna alla lista Progetti

Roma Resiliente

 

100 Resilient Cities affronta il tema della resilienza con un approccio olistico che coinvolge una vasta gamma di soggetti interessati e consente alle città di costruire la propria capacità di adattamento e miglioramento preparandosi al crescente numero di shock e stress cronici cui sono sottoposte (eventi traumatici come terremoti, inondazioni, epidemie ecc. ed eventi stressanti che indeboliscono il tessuto di una città).

 

Tematica: La città che cambia Stato: In corso

 

 

Durata del progetto: dal 18 giugno 2018 al 31 dicembre 2020

 

Descrizione del progetto

Roma Resiliente

Roma è stata selezionata nel dicembre del 2013 tra il primo gruppo di 32 città per far parte della rete di città 100RC. II progetto “100 Resilient Cities” (100 Città Resilienti), promosso dalla Rockefeller Foundation (100RC), si prefigge di aiutare le città di tutto il mondo a diventare più resilienti di fronte alle sfide ambientali, sociali ed economiche in rapida evoluzione nel XXI secolo. Il programma è stato finanziato dalla Rockefeller Foundation e promuove la resilienza delle città, attraverso la nomina di un Chief Resilience Officer (CRO), la creazione di una Strategia di Resilienza e la condivisione delle conoscenze, nonchè casi studio, tramite la rete globale 100RC.

100RC affronta il tema della resilienza con un approccio olistico che coinvolge una vasta gamma di soggetti interessati e consente alle città di costruire la propria capacità di adattamento e miglioramento preparandosi al crescente numero di shock e stress cronici cui sono sottoposte (eventi traumatici come terremoti, inondazioni, epidemie ecc. ed eventi stressanti che indeboliscono il tessuto di una città).

Roma ha iniziato questo percorso il 4 dicembre 2013. Dopo una prima fase di analisi, è stata pubblicata la “Valutazione Preliminare di Resilienza” nella quale sono elencati e descritti i punti di forza e di debolezza, gli shock e gli stress nonché le azioni in essere della città.

La Strategia è il risultato di una stretta collaborazione tra l’Amministrazione Capitolina, 100Resilient Cities e i loro partner strategici. Durante l’esecuzione dei lavori sono stati individuati e coinvolti numerosi stakeholder interni ed esterni all’Amministrazione Capitolina.

Con la pubblicazione della Strategia di Resilienza la città ha concluso la II Fase del II Ciclo del Programma 100RC. Lo scopo della suddetta fase è stato quello di identificare un campo di opportunità per migliorare la resilienza della città attraverso un processo decisionale consensuale, inclusivo e condiviso con l’obiettivo di definire la struttura della Strategia di Resilienza. La gerarchia è composta da 4 pilastri, 16 goal e 58 azioni di cui 9 individuate come prioritarie.

L’attuazione della Strategia così definita avverrà nel prossimo ciclo del percorso.

Link esterni
Torna all'inizio del cotenuto