Segnala

BETA
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Portale Beta 

Il '68 di carta, mostra storico documentaria alla Casa della Memoria


Tematica: Cultura - I luoghi per lo spettacolo e la cultura

14.03 - 8.05

 

A cinquant’anni dal 1968 i documenti dell’Archivio dell’Irsifar “Memoria di carta” ci restituiscono le speranze, gli ideali e i linguaggi di quella stagione che segnò un passaggio importante nella storia del nostro paese. In essa le agitazioni degli studenti contro una scuola inadeguata e per una società più giusta rappresentarono solo l’inizio di una mobilitazione generale che nel giro di pochi mesi coinvolse altri soggetti e altre realtà, dal mondo cattolico agli operai.

 

Il '68 di carta, alla Casa della Memoria e della Storia dal 14 marzo all’8 maggio 2018, racconta quell’anno attraverso volantini, opuscoli, ritagli di giornale, fotografie, disegni, appunti: è uno sguardo parziale e frammentario, ma anche capace di riproporci con forza l’affastellarsi degli eventi e la vitalità delle idee che si andavano formando e perfezionando nel corso di pochi mesi, se non di pochi giorni.

 

Questa prospettiva è integrata da rimandi alla cultura diffusa di allora e ai processi sociali ed economici che avevano contribuito a creare le condizioni perché il Sessantotto avvenisse. Così, ad esempio, prima ancora delle ideologie ebbe molta influenza l’esperienza di don Lorenzo Milani con la sua  critica all’istruzione in Italia: la  Lettera a un professoressa divenne testo di riferimento per quelle lotte e per quella presa di coscienza.

 

La mostra è preceduta il 13 marzo dalla Giornata di studi Storia e memoria del ’68

 

Ore 10

Presiede Alessandra Staderini

Andrea Sangiovanni, Un anno lunghissimo

Francesca Socrate, La memoria del ’68 attraverso la storia orale

 

ore 15

Introduce e coordina Agostino Bistarelli

Il filmato sull’esperienza di Don Milani - dialogo con Vanessa Roghi

Anna Balzarro, Dialogo con Vanessa Roghi autrice del volume La lettera sovversiva. Da don Milani a De Mauro, il potere della parola (Einaudi)

 

ore 18

Inaugurazione della mostra “Il ’68 di carta”, intervengono Annabella Gioia e Andrea Sangiovanni.

 

Seguono, poi, due seminari:

 

9 aprile  Seminario I linguaggi del ’68 tra cinema, musica e fotografia

 

ore 15 -19

Presiede Andrea Sangiovanni

Gabriele D’Autilia, il ’68 e la fotografia

Emiliano Morreale, il cinema

Felice Liperi, la musica

Bianca Cimiotta Lami, la moda

 

16 aprile Seminario Il ’68 internazionale

 

ore 15 -19

Presiede Umberto Gentiloni

Guido Crainz, il ’68 nell’Est europeo

Angelo Bolaffi,  nella Germania

Alessandro Portelli, negli Stati Uniti d’America

 

La mostra e il programma di appuntamenti, a cura di IRSIFAR-Istituto Romano Storia d'Italia dal Fascismo alla Resistenza, sono promossi da Roma Capitale - Assessorato alla Crescita culturale - Dipartimento Attività Culturali in collaborazione con Zètema Progetto Cultura.

 

 

Il '68 di carta

le parole, le idee e le speranze nell’archivio “Memoria di carta”

 

14 marzo - 8 maggio 

Inaugurazione 13 marzo alle 18 con Annabella Gioia e Andrea Sangiovanni.

 

Casa della Memoria e della Storia

Via Francesco di Sales, 5

Lun-ven ore 9.30/20

ingresso libero 

 

Informazioni 060608 – 06.6876543

 

5 MAR 2018 – PR

 

 

Torna all'inizio del cotenuto