Segnala

BETA
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Portale Beta 

'Più libri più liberi', oltre mille scrittori per un nuovo umanesimo


Tematica: Cultura - Iniziative ed Eventi - Istituzione Biblioteche di Roma

5 - 9 dicembre 2018

 

Più libri più liberi, e nella Nuvola dell’Eur. Dal 5 al 9 dicembre la Fiera nazionale della piccola e media editoria  torna a all’Eur, e ancora nella Nuvola, con 511 espositori e  650 appuntamenti. Libri e non solo. Dibattiti, incontri, letture. In una parola: ecco a voi la cultura.

 

Scrittori, oltre 1200, nomi illustri e famosi, italiani e stranieri riuniti per incontrare il pubblico e discutere su un tema attuale quanto delicato, confrontarsi e forse trovare una via Per un nuovo umanesimo.

Questo è infatti il tema dell’appuntamento di quest’anno. A parlarne sono numerosi, scrittori dunque, e non solo. Giornalisti, ospiti e molti personaggi, magistrati, studiosi, politici. In un contesto che si muove senza dimenticare uno spazio sempre ampio riservato ai più giovani.

 

Protagonisti di questa XVII edizione, sostenuta, tra gli altri, anche da Roma Capitale, che con Più libri più liberi OFF nelle Biblioteche capitoline la anticipa con eventi fino al 30 novembre, ancora una volta gli editori indipendenti italiani.

Un mercato in crescita su tutti i fronti: cresce il loro numero (+0,5%), crescono le novità pubblicate (+10,5%) e cresce il peso dei titoli dei piccoli editori sul totale dei libri in commercio (oggi più di 1 titolo su 2 è da ricondurre alla piccola e media editoria).

Cresce anche la loro quota di mercato nelle librerie, online e grande distribuzione (è al 39%, + 3,3% rispetto al 2016).

 

Negli spazi del Roma Convention Center - La Nuvola, si rinnova ancora una volta la proposta di portare la piccola editoria al centro del dibattito culturale del Paese. E questo dibattito si vuole focalizzare sull’essere umano, cercando tra le pagine e tra le idee, tra le teorie e la realtà la chiave di quel nuovo umanesimo che sembra sbiadire di fronte ai mille conflitti, alle diseguaglianze economiche e sociali, all’instabilità politica, alle forti spinte migratorie e agli arroccamenti che vi si oppongono.

Humanitas, quindi, e prima di tutto: dall’attenzione verso le minoranze, etnico-religiose o di genere, ancora oggi oggetto di discriminazioni e violenze in molti Paesi,  alla tutela dell’ambiente e al rispetto della natura.

 

RED 

 

 

Tutte le informazioni e il calendario degli eventi sul sito dedicato.

Torna all'inizio del cotenuto