Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Apertura termini domanda di agevolazione tariffaria per il servizio di ristorazione scolastica. 1 marzo 2019 - 31 luglio 2019.

26-feb-2019

A partire dal 1 marzo 2019 e fino al 31 luglio 2019 sono aperti i termini per presentare la domanda di agevolazione tariffaria per il servizio di ristorazione scolastica per l'anno scolastico 2019-2020, Appalto e Autogestione, per utenti residenti nel territorio di Roma Capitale.

 

Le richieste devono essere presentate, esclusivamente online, per ogni alunno/a sia nuovo iscritto che già frequentante il servizio di ristorazione scolastica delle scuole comunali - statali dell'Infanzia, primarie e secondarie di I grado.

Si ricorda che dal 01 gennaio 2019 non è più possibile ottenere credenziali d’accesso ai servizi online, rilasciate da Roma Capitale, mentre chi ne è già in possesso potrà continuare ad utilizzarle fino al 30 giugno 2020.

Successivamente a questa data le credenziali rilasciate da Roma Capitale non saranno più valide e si potrà accedere solo tramite credenziali SPID.


Il richiedente che intende usufruire del beneficio, dovrà pertanto provvedere alla richiesta dell’ISEE presso l’INPS o il CAF, accedere al portale istituzionale di Roma Capitale ed inserire l’istanza di agevolazione, tramite l’apposita applicazione web accessibile seguendo il percorso: Home - Scuola – Ristorazione scolastica e diete speciali - Domanda Tariffa Agevolata Ristorazione Scolastica, entro il termine indicato.
L’utente durante la compilazione della domanda potrà consultare la Guida del Cittadino presente nell’apposita sezione dell’applicazione online. 
Qualora il cittadino non presenti la richiesta entro il temine del 31 luglio del 2019 verrà applicata la tariffa massima in base alla tipologia della scuola prescelta ed ai rientri settimanali, come statuito della Deliberazione dell’Assemblea Capitolina n. 117/2018.
Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi ai competenti uffici municipali ove ricade la scuola frequentata.

Torna all'inizio del cotenuto