Segnala
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Giardino dei Giusti dell'Umanità. Lunedì 18 marzo la cerimonia della piantumazione dei 5 alberi

18-mar-2019

Lunedì 18 marzo 2019, alle ore 10,00 presso il Giardino dei Giusti dell'Umanità, sito Via della Nocetta, 30 (all'interno di Villa Doria Pampilj) verranno piantati 5 alberi in memoria delle personalità che saranno insignite del titolo di Giusto. Alla cerimonia parteciperà la Sindaca Virginia Raggi.

 

Simbolo di pace e non violenza - il Giardino nasce per ricordare i Giusti, le persone che in tutti i genocidi e totalitarismi si sono prodigate per difendere la dignità umana e contrastare ogni forma di pregiudizio, anche rischiando la vita.

Il Giardino dei Giusti dell'Umanità in Roma è stato realizzato nel marzo 2018 a Villa Doria Pamphilij, presso l'ingresso di Via della Nocetta, 30.

In quella occasione, gli alberi sono stati dedicati alla memoria di Etty Hillesum, giovane ebrea olandese morta ad Auschwitz nel 1943; Armin Wegner (1886 – 1978), militare tedesco che denunciò il genocidio degli Armeni e tentò di fermare quello ebraico; Salvo D'Acquisto Vicebrigadiere dei Carabinieri (1920 - 1943), che si dichiarò unico responsabile di un atto di sabotaggio - di cui era estraneo - a danno degli occupanti tedeschi per salvare la vita a 22 ostaggi; Irena Sendler, (1910 - 2008), infermiera polacca che salvò la vita a circa 2.500 bambini ebrei e Mohamed Naceur ben Abdesslem (Hamadi), giovane guida turistica tunisina che, nell'attentato terriristico del Museo del Bardo, del 18 marzo 2015, perse la vita dopo aver salvato quella di 45 persone.

 

Approfondimenti

Giardino dei Giusti dell'Umanità in Roma

Locandina cerimonia del 18 marzo 2019

Torna all'inizio del cotenuto