Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Iscrizione online Trasporto Riservato Scolastico a.s. 2019 - 2020. Scadenza presentazione domande 15 maggio 2019

14-mag-2019

Come stabilito dal Regolamento sul Servizio di Trasporto Riservato Scolastico approvato con Deliberazione dell’Assemblea Capitolina n. 44/2017 e successiva Deliberazione d’integrazione n.3/2019, possono accedere al servizio gli alunni iscritti alle scuole pubbliche capitoline-statali dell’infanzia, scuole pubbliche statali primarie, secondarie di I grado, e di II grado (solo per gli alunni disabili).

 

Per l’anno scolastico 2019/2020, per il citato servizio, saranno aperte le iscrizioni dal 4 aprile al 15 maggio 2019.

 

La domanda può essere presentata esclusivamente online da uno dei due genitori o esercente responsabilità genitoriale o affidatario dell’alunno.

Per quanto concerne l’identificazione al portale di Roma Capitale e l’utilizzo dei servizi online è opportuno precisare che con D.G.C. n. 96 del 22/05/2018 è stata disposta l’adozione del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) quale unico sistema di autenticazione per l’accesso ai servizi online del portale di Roma Capitale. 

Nel periodo iniziale ”transitorio”, ovvero dal 1 gennaio 2019 fino al 30 giugno 2020, l’accesso al Portale sarà consentito sia agli utenti dotati di SPID che a coloro che sono già in possesso delle credenziali rilasciate dall’Ente, così da agevolare il passaggio verso l’utilizzo di SPID da parte degli utenti. Dal 1 luglio 2020 l’accesso ai servizi online del Portale di Roma Capitale sarà consentito unicamente con le credenziali SPID. 

Pertanto chi è già identificato al portale di Roma Capitale può procedere alla compilazione della domanda con le credenziali rilasciate dall’amministrazione, che saranno utilizzabili per tutti i servizi online fino al 30/06/2020. Chi non è ancora identificato può presentare la domanda online accedendo esclusivamente con le credenziali SPID. Tutte le informazioni per la procedura di identificazione sono disponibili seguendo il percorso Home - Area riservata.

L’applicazione online consente di inserire, in modalità guidata, la domanda di iscrizione al servizio di trasporto scolastico: si potrà accedere dal percorso “Home Page - Servizi - Scuola - Trasporto scolastico- Servizi online: Domanda Iscrizione Trasporto Scolastico".

Dopo aver inoltrato la domanda di iscrizione online, sarà cura del richiedente monitorarne lo stato di lavorazione utilizzando l’applicazione online.

Conclusa la fase di iscrizione, infatti, il richiedente potrà verificare, sempre online, l’avvenuto accoglimento dell’istanza.

In caso di non accoglimento della domanda, il richiedente potrà visualizzare tramite l’applicazione online, una comunicazione che indica i motivi del rigetto dell’istanza, ai sensi dell’art. 3 della Legge 241/90.

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi agli Uffici Trasporto dei Municipi di residenza i cui recapiti telefonici sono pubblicati sui rispettivi siti istituzionali e all’URP del Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici al numero 06 671070353.

Aventi Diritto in base alla deliberazione sul regolamento n. 44/2017 e successiva integrazione n. 3/2019:

 

Alunni Normodotati

Il servizio è rivolto agli alunni che frequentano le scuole capitoline e statali pubbliche dell’infanzia (che abbiano completato il terzo anno di età entro l’inizio dell’anno scolastico), per le scuole statali pubbliche primarie e secondarie di I grado e che risiedono in zone prive di linee di trasporto pubblico ovvero in cui la loro presenza è inadeguata, soprattutto in termini di scarsa frequenza oraria ed è assicurato esclusivamente per il raggiungimento della sede scolastica (tragitto casa-scuola; scuola-casa).

Condizione essenziale per presentare la domanda al trasporto è la residenza nel Comune di Roma dell’alunno congiuntamente al genitore/esercente responsabilità genitoriale o affidatario.

Può essere richiesto solo per le scuole del Municipio di residenza del minore.

Il servizio è attivato nel rispetto del bacino di utenza, per consentire agli alunni di raggiungere la scuola più vicina alla propria abitazione, è pertanto, escluso il servizio di trasporto di alunni provenienti da altri bacini di utenza che abbiano la possibilità di frequentare scuole nelle vicinanze delle proprie abitazioni.

L’attivazione di linee di trasporto scolastico è subordinata alla richiesta di almeno 15 utenti.

Il servizio di trasporto scolastico è attivo esclusivamente nei giorni previsti dal calendario scolastico stabilito con deliberazione della Regione Lazio e non viene erogato nei giorni dedicati allo svolgimento degli esami di Stato né in caso di apertura delle scuole in giorni non previsti dal calendario scolastico regionale.

 

Alunni Disabili

Per gli alunni disabili resta la possibilità di presentare la domanda anche oltre il termine, nei casi in cui, dopo la data del 15 maggio, emerga la necessità del servizio.

Il servizio di trasporto è assicurato per la frequenza alle scuole capitoline e statali pubbliche, per gli alunni delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di I e II grado del territorio municipale (rispetto del bacino di utenza)

L’iscrizione può essere effettuata in modalità online; coloro che dovessero avere difficoltà nella presentazione informatica o quesiti da porre, possono rivolgersi al Municipio di residenza per l’inserimento manuale della domanda.

La domanda deve essere corredata da apposita documentazione (copia del verbale della commissione medica della ASL) da cui risulta lo stato di “handicap con connotazione di gravità ai sensi dell’art. 3, comma 3” della Legge 104/1992.

  • Gli alunni disabili che frequentano le scuole dell’obbligo devono iscriversi presso gli istituti scolastici appartenenti al proprio bacino di utenza ad eccezione delle sole scuole pubbliche specializzate (es. scuole per sordi, per non vedenti, per alunni con sindromi dello spettro autistico), per le quali è assicurato il servizio anche fuori dal territorio municipale nel rispetto della minore distanza dalla  residenza, al fine di tutelare la salute e il benessere degli utenti a beneficio degli utenti in termini di tempi di percorrenza e di minore permanenza a bordo.

 

  • Per gli alunni disabili che frequentano le scuole superiori di II grado, il servizio di trasporto è assicurato per le scuole pubbliche del proprio bacino di utenza a meno che la tipologia di scuola prescelta non sia presente. Qualora la scuola scelta non sia presente neanche nel municipio di residenza il servizio potrà essere erogato in altro territorio municipale, in tal caso, il servizio è assicurato per il raggiungimento della scuola più vicina alla residenza dell’alunno, in termini di tempi di percorrenza e di minore permanenza a bordo;

 

  • Il servizio di trasporto non può essere attivato per il trasporto dei disabili presso i centri di formazione professionale, ad eccezione di quelli gestiti direttamente da Roma Capitale;

 

  • il servizio di trasporto non può essere attivato per il trasporto dei disabili presso i Centri diurni, di riabilitazione o di accoglienza, in quanto lo stesso è assicurato da altri soggetti;

 

  • Il servizio è garantito per il tragitto casa-scuola/scuola-casa e non per iniziative previste dalla scuola anche se rientranti nel progetto formativo.

 

Tariffa del Servizio di Trasporto Scolastico per Alunni Normodotati

Per il servizio di trasporto scolastico per gli alunni normodotati è previsto il pagamento mensile di una tariffa, articolata per fasce ISEE (la quota non è frazionabile né riducibile per assenze prolungate), stabilita con Deliberazione di Giunta Capitolina n.245 del 19.12.2018 come di seguito riportato:

 

Fascia ISEE Tariffa Mensile
da 0 a € 5.165,00 esenzione
da € 5.165,01 a € 15.000,00 € 20,00
da € 15.000,01 a € 30.000,00 € 30,00
da € 30.000,01 € 50,00

 

Ai fini di usufruire della tariffa agevolata, le famiglie degli iscritti al servizio di trasporto scolastico, devono presentare entro il 30 settembre 2019 la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU). In caso di mancata o tardiva presentazione della documentazione comprovante la situazione reddituale, sarà applicata la tariffa dovuta.

Qualora nello stesso nucleo familiare più figli usufruiscano del servizio in esame, è possibile presentare la richiesta di riduzione del 30% della quota totale da versare.

Non saranno accettate le iscrizioni al servizio di utenti che non sono in regola con i pagamenti degli anni precedenti come previsto dalla deliberazione n. 44/2017 (art.13 comma 4).

Torna all'inizio del cotenuto