Segnala

BETA
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Portale Beta 

Approvazione Deliberazione di Assemblea Capitolina n. 53 del 28 settembre 2017

9-ott-2017

L’Amministrazione capitolina ha provveduto, nei termini previsti, all’adozione della Deliberazione di Assemblea Capitolina n. 53 del 28 settembre 2017 “Revisione straordinaria delle partecipazioni di Roma Capitale di primo e secondo livello ex art. 24 del Decreto Legislativo del 19 agosto 2016 n. 175 e s.m.i.”.

 

L’attuale assetto societario del Gruppo Roma Capitale è articolato in società che gestiscono servizi pubblici locali e società che realizzano servizi strumentali di supporto all’Amministrazione, delle quali alcune con partecipazioni minoritarie, oltre a società nelle quali l’Amministrazione ha partecipazioni indirette.

Il D.lgs. n. 175/2016 “Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica”, integrato e modificato dal D.lgs. n. 100/2017, ha previsto un percorso di razionalizzazione economico-organizzativa delle società partecipate con l’intento di garantirne l’efficienza, il contenimento dei costi di gestione e, al contempo, assicurare il miglior soddisfacimento dei bisogni della comunità e del territorio amministrati a mezzo delle attività e dei servizi resi da tali organismi. In particolare, il Testo Unico ha disposto con l’articolo 24 l’obbligo per gli enti di procedere entro il 30 settembre 2017 alla revisione straordinaria delle partecipazioni societarie dirette ed indirette (ad esclusione di quelle detenute in società quotate) possedute alla data del 23 settembre 2016 di entrata in vigore della norma.

L’Amministrazione capitolina ha provveduto, pertanto, nei termini previsti all’adozione della Deliberazione di Assemblea Capitolina n. 53 del 28 settembre 2017 “Revisione straordinaria delle partecipazioni di Roma Capitale di primo e secondo livello ex art. 24 del Decreto Legislativo del 19 agosto 2016 n. 175 e s.m.i.”. Con tale atto è stato approvato un piano di riordino delle società del Gruppo Roma Capitale che, tenendo conto della loro compatibilità con i principi di efficienza, efficacia ed economicità dell’azione amministrativa per il perseguimento delle finalità istituzionali di Roma Capitale, ne ha previsto il mantenimento solo nei casi in cui le partecipazioni detenute siano riconducibili alle categorie stabilite dal Decreto Legislativo medesimo, individuando, in caso contrario, gli opportuni interventi di razionalizzazione, indicati per ciascuna società nel provvedimento approvato, coerenti con gli obiettivi di efficientamento delle stesse e di riduzione dei costi previsti dal Testo Unico.

Deliberazione di Assemblea Capitolina n.53 del 28 settembre 2017

Torna all'inizio del cotenuto