Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Incontro con il Jefe de Gobierno (Sindaco) di Buenos Aires Sig. Horacio Antonio Rodríguez Larreta

25-nov-2019

 

F_diMajo_187192

Roma, 15 novembre 2019 - Oggi ha avuto luogo l’incontro tra il Sindaco di Buenos Aires, Sig. Horacio Antonio Rodríguez Larreta, accompagnato dall’Ambasciatore della Repubblica Argentina in Italia, S.E. Tomás Ferrari, e la Signora Sindaco, alla presenza del Capo di Gabinetto di Roma Capitale e del Segretario Generale della Città metropolitana di Roma.

Il Sindaco Larreta, a Roma per un evento presso la FAO sul tema degli sprechi alimentari nell’ambito del Patto di Milano sull’alimentazione, del quale fanno parte entrambe le Capitali, ha proposto un rafforzamento delle relazioni bilaterali tra Roma e Buenos Aires tramite la collaborazione nei settori di recupero urbano, scambi internazionali di studenti, gestione dei rifiuti e trasporti.

Per quanto concerne il recupero urbano, il Sindaco di Buenos Aires ha esposto un progetto per il centro storico della città porteña sul quale intende lavorare nel corso del suo secondo mandato per rendere il centro più vivibile; su di esso si è convenuto di coinvolgere l’Ufficio del decoro urbano di Roma Capitale.

Altro tema molto importante per il Sindaco di Buenos Aires è quello di favorire gli scambi culturali tra studenti di Università italiane e argentine tramite programmi simili all’Erasmus; tale proposta è stata accolta favorevolmente dalla Signora Sindaco, al fine di offrire agli studenti italiani la possibilità di effettuare un periodo all’estero, in particolare a quanti di essi non godano di particolare disponibilità economica. Informando che l’Università in Argentina è completamente gratuita anche per gli stranieri, Larreta ha risposto che la presenza di giovani nelle città alimenta, come già accade a Buenos Aires, non solo il turismo - in quanto le famiglie e gli amici degli studenti si recano a Buenos Aires per far loro visita con effetti positivi sull’economia locale - ma spinge molti studenti a restare in città. Pertanto, ha aggiunto, la città di Buenos Aires potrebbe mettere a disposizione di quelli italiani un programma di accoglienza, una carta gratuita dei trasporti e delle attività culturali e potrebbero persino essere accordate delle facilitazioni per il viaggio aereo, purtroppo molto oneroso.

Sul tema della sicurezza, è stata evidenziata la differenza tra le Capitali, in quanto mentre a Buenos Aires la Municipalità è responsabile in via esclusiva della sicurezza, a Roma c’è un problema di coordinamento tra le diverse forze dell’ordine presenti sul territorio, facenti capo a differenti livelli istituzionali. Al riguardo, l’Ambasciatore Ferrari ha informato i suoi interlocutori della recente visita effettuata dal Ministro della Sicurezza del Governo argentino, Patricia Bullrich, al Prefetto di Roma per parlare di un possibile accordo e del sistema argentino, che è stato considerato un modello molto efficiente, anche in considerazione della presenza di telecamere con riconoscimento facciale che permettono di identificare anche chiunque sia travisato.

Infine, sul tema dei trasporti, mentre a Buenos Aires è stato vietato Uber perché accresce il numero delle auto in città, con il conseguente impatto negativo sul traffico cittadino e sull’inquinamento in una città con una rete metropolitana e di autobus molto efficiente, esso ha preso piede a Roma sul fronte della mobilità sostenibile, in quanto ha siglato un accordo con Roma Capitale per il servizio di biciclette elettriche a noleggio Jump.

25 nov - URI

Torna all'inizio del cotenuto