Segnala

BETA
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Portale Beta 

La Sindaca Informa

header sindaca informa

Numero 69 - 7 aprile 2018

 

 

 

RIAPERTA OFFICINA AMA NEL X MUNICIPIO  

 

Questa settimana ho visitato l’officina di Ama di piazza Bottero nel X Municipio a Ostia.  Una struttura chiusa dal 2014 senza un motivo e che abbiamo riaperto a gennaio scorso. Da allora è attiva per la manutenzione a “km 0” dei mezzi leggeri che vengono utilizzati sul territorio per la raccolta differenziata. Da quando l'abbiamo riaperta ad oggi sono stati già eseguiti 300 interventi di manutenzione. Il servizio di assistenza è stato potenziato anche attraverso una delle sette nuove officine mobili, dislocata presso l'officina di Ostia, che consente riparazioni immediate su strada. Abbiamo messo fine ad uno spreco ingiustificato mettendo più mezzi in strada per dare un servizio migliore ai cittadini. Per non parlare poi dei costi che risparmiamo, visto che i veicoli di Ama per poter essere riparati andavano addirittura in officine private dall’altra parte della città.

Intanto andiamo avanti per migliorare i servizi di raccolta. Ama è al lavoro in questi giorni per posizionare i nuovi cassonetti e potenziare le postazioni. C’è chi invece sta cercando di mettere i bastoni tra le ruote al cambiamento. In cinque mesi sono stati dati alle fiamme 230 cassonetti. Sono gesti gravi e condanniamo e denunciamo fermamente perché sono un’offesa per la città. Uno schiaffo ai cittadini considerato il fatto che ognuno di questi cassonetti costa 750 euro. Andiamo avanti per raggiungere il nostro obiettivo: portare Roma verso un’economia circolare e “Zero Waste”. E un grande passo sarà il nuovo modello di raccolta differenziata che a breve partirà nel VI e nel X Municipio.

 

 

VIDEOSORVEGLIANZA NELLE VILLE  

 

Abbiamo installato telecamere di sorveglianza e impianti antintrusione a Villa Borghese e Villa Lazzaroni dove si sono registrati diversi atti vandalici alle sedi del Servizio Giardini. Estenderemo la videosorveglianza anche ad altri parchi e ville della nostra città. Da quando ci siamo insediati sono stati tantissimi gli episodi di furto o danneggiamenti alle sedi del Servizio Giardini di Roma Capitale. Non ci siamo fatti intimidire e passo dopo passo prosegue la nostra lotta al vandalismo e la criminalità. Nello scorso mese di  maggio c’è stato un vero e proprio attacco coordinato alle sedi di San Sisto, Villa Carpegna, Villa Paganini, Cinecittà, Villa Lazzaroni, Villa Borghese, Tenuta del Cavaliere. Vetri dei mezzi infranti, porte e finestre degli uffici divelte, pneumatici di trattori bucati e tagliati, attrezzature dei giardinieri rubate. L’ultimo episodio risale all’11 novembre scorso nella sede di Villa Borghese dove ignoti si sono intrufolati, scardinando una finestra, ed hanno danneggiato gli uffici. Forse a qualcuno dà fastidio la strada della legalità che stiamo percorrendo. A differenza del passato, quando proprio nel settore della manutenzione del verde c'è stato terreno fertile per Mafia Capitale. Noi abbiamo detto basta!

 

 

RICICLO E RIUSO NEL MUNICIPIO XI

 

Fare una corretta raccolta differenziata vuol dire anche dare nuova vita ai materiali post-consumo, avviandoli al riciclo e al riuso. E magari recuperandoli per sostituire gli arredi urbani e abbellire gli spazi della nostra città. Ne abbiamo un bell’esempio lungo la pista ciclabile di via della Magliana, dove le vecchie panchine sono state rigenerate sostituendo le vecchie doghe in legno con altre nuove in plastica riciclata proveniente dalla raccolta differenziata. Un’intelligente iniziativa realizzata dall’XI Municipio che rappresenta un esempio di quanto faremo a Roma: con il Piano per la gestione dei materiali post-consumo vogliamo, entro il 2021, ridurre la produzione di rifiuti annuali di 200mila tonnellate, portare la raccolta differenziata al 70% e realizzare Fabbriche dei Materiali per recuperare materia anche dall’indifferenziato. Per assicurare un futuro sostenibile alla città che sarà più pulita e più bella.

 

 

AMA PER LA SCUOLA

 

Quando parliamo di ambiente e della necessità di creare le premesse per un futuro sostenibile non possiamo che pensare alle nuove generazioni. Proprio per questo, nell'ambito delle proposte formative finalizzate a integrare l’attività didattica delle scuole di Roma, con Ama abbiamo proposto l’iniziativa “AMAperlaScuola”, perché è fondamentale sensibilizzare i nostri giovani ad un uso responsabile delle risorse ambientali. Mettiamo a disposizione delle scuole un “kit” con numerosi materiali didattici, divisi per temi e livelli di approfondimento, che permetteranno ai docenti di svolgere autonomamente le attività di educazione ambientale, attraverso il gioco, il coinvolgimento ludico, l’attività manuale e multimediale. Il progetto riguarda sia le scuole dell'infanzia e primarie sia le secondarie di primo grado per le quali sono stati studiati dei percorsi ad hoc per imparare a separare i rifiuti e creare nuovi oggetti e giochi grazie al riuso.

 

 

TORNA L’ILLUMINAZIONE PUBBLICA A MURATELLA

 

Torna l'illuminazione pubblica a Muratella. Grazie al lavoro sinergico di questi mesi tra Roma Capitale, Municipio XI, Assessorato all'Urbanistica e uffici si è risolta definitivamente una questione che risale a nove anni fa e che riguarda il quartiere Altamira. Qui si sono riaccese le prime luci di un impianto di illuminazione pubblica spento dal 2009. In particolare si tratta delle strade di Via Colonnello Masala, Via Generale Amedeo Mecozzi, parte di Via Kiciro Toyoda (nel tratto fino al confine del Piano di Zona B38 Muratella). Con l'acquisizione al Patrimonio dell’impianto di illuminazione pubblica avvenuta lo scorso 28 marzo, Acea sta ora intervenendo per i lavori necessari al suo funzionamento, ancora in corso. E da qualche sera ci sono già i risultati con la riaccensione dei primi lampioni di Via Colonnello Masala.

 

 

RIQUALIFICAZIONE DI TOR BELLA MONACA

 

La Giunta capitolina ha recepito il programma dal titolo “Diamoci una (Tor) Bella mano” per la riqualificazione urbana e socio-culturale di Tor Bella Monaca approvato dal Municipio VI. Vogliamo dare vita ad un modello di trasformazione e recupero urbano che possa essere replicato anche in altre zone della città. Riprendiamo strutture dismesse e riqualifichiamo gli spazi di aggregazione. Per farlo, puntiamo su strategie integrate che prevedano sia la valorizzazione del tessuto urbano che la creazione e fruizione di iniziative culturali e sul coinvolgimento dei diversi soggetti presenti sul territorio. Un gruppo di lavoro composto dagli assessorati del Campidoglio e dal Municipio predisporrà una serie di verifiche di fattibilità, da effettuarsi entro i prossimi quattro mesi, per valutare la realizzazione delle opere previste nel progetto. Tra queste il recupero dell’ex biblioteca, dell’arena teatro e della villa romana, la realizzazione di un centro socio-assistenziale, di orti urbani, di aree da adibire ad attività sportive, laboratori didattici con le scuole, percorsi ciclabili.

 

 

URBACT, PREMIATO IL “PROGETTO RURAL”

 

Roma è un modello europeo di rigenerazione urbana, sviluppo sostenibile e good practice city. Per la seconda volta, il Programma europeo Urbact premia le strategie ambientali realizzate nei Municipi II, IV e IX, finanziando uno studio di trasferibilità nella città spagnola Coruña e nella capitale lituana Vilnius. Con il “Progetto Rural”, esportiamo all’estero le buone pratiche degli orti urbani sviluppate su terreni incolti, abbandonati o confiscati alla mafia  e gestite insieme da soggetti fragili, associazioni e semplici cittadini. Oltre alla difesa ecologica, all’inclusione sociale e al rilancio delle periferie, l’aspetto edificante della nostra proposta riguarda la destinazione finale dei prodotti coltivati, che potrà essere riservata all’autoconsumo e alla raccolta per i bisognosi. Non solo: garantiremo anche una compostiera di comunità per il trattamento della frazione verde e la produzione di compost da destinare agli orti. A breve approveremo il nuovo Regolamento degli orti urbani, per il quale abbiamo intrapreso un percorso partecipato e di condivisione con le associazioni di settore. Questo nuovo riconoscimento internazionale fa di Roma un esempio virtuoso di confronto fra cittadini e istituzioni, aggregazione, lotta ai cambiamenti climatici e sviluppo del territorio, qualificandola a pieno titolo come “resilient urban agriculture city”. Una bella conferma per la nostra città, il Comune agricolo più grande d’Europa.

 

 

PROGRAMMA “CITTA’ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI”

 

Con l’approvazione in Aula Giulio Cesare della delibera del M5S, Roma Capitale aderisce al programma dell’UNICEF “Città amiche delle bambine e dei bambini” e adotta il documento programmatico “Costruire città amiche delle bambine e dei bambini. Nove passi per l’azione”. Obiettivo complessivo è assicurare piena ed efficace attuazione alla ‘Convenzione Onu sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza’ che indica i diritti fondamentali da riconoscere e garantire alle bambine e ai bambini di tutto il mondo. Gli assi su cui poggia questo percorso sono ascolto, partecipazione e condivisione affinché bambini e adolescenti siano effettivamente coinvolti, in modo attivo, nelle questioni che li riguardano. In quest’ottica è anche prevista l’istituzione, con apposito regolamento, di un garante nominato dalla Sindaca. L’attuazione degli interventi e dei percorsi contenuti nel documento dell’UNICEF consente di assicurare un supporto organico e operativo ai bambini, introducendo il principio della valutazione delle conseguenze sull’infanzia di ogni azione dell’Amministrazione capitolina.

 

 

CENTENARI IN CAMPIDOGLIO

 

Nuovo appuntamento in Campidoglio con i concittadini centenari, il nostro patrimonio più prezioso. Questa settimana abbiamo festeggiato nella sala della Protomoteca 20 romani e romane che hanno compiuto 100 anni nei mesi di gennaio, febbraio e marzo 2018. Loro, che sono parte fondante e preziosa della nostra comunità, sono stati premiati con la medaglia di Roma Capitale e  una pergamena.  Per ciascuno di loro , inoltre,  verrà piantumato un  albero all’interno dei parchi cittadini di Rosa Raimondi Garibaldi, Parco dell’Acqua Fredda, Parco Collatino  e Parco Alessandrino e avrà il cartellino con il nome del centenario. Un omaggio sentito e doveroso a persone che hanno raggiunto un traguardo straordinario e che sono non solo la testimonianza di un pezzo di storia, ma rappresentano anche la continuità tra nonni e nipoti di Roma.

 

 

ROMA SUMMER FEST, AL VIA LA PRIMA EDIZIONE  

 

L’estate a Roma sarà unica. Con oltre due mesi di concerti all’ Auditorium Parco della Musica - Roma dal 26 maggio al 1 agosto. È la prima volta che questo accade. E’ stata presentata  la prima edizione di Roma Summer Fest, una grande festa di musica e spettacoli. Nella nostra città si esibiranno tanti artisti: da Ringo Starr a Noel Gallagher, da Steven Tyler ai Simple Minds, dai Franz Ferdinand/Mogwai agli Artic Monkeys passando per Alanis Morisette, Sting&Shaggy, Jethro Tull, James Blunt, Caetano Veloso, King Crimson, Snarky Puppy, Hollywood Vampires fino a Stefano Bollani, Francesco De Gregori, Alex Britti e Luca Barbarossa. Un festival così lungo, di oltre due mesi, non si tiene in nessun’altra parte d’Europa e d’Italia. Solo a Roma è possibile vivere quest’esperienza. Per la prima volta, inoltre, con l’iniziativa STAND UP, sarà possibile assistere ad alcuni di questi concerti in piedi nel parterre della cavea. E questo significherà anche prezzi più bassi per i giovani. Abbiamo anche lanciato I LOVE AUDITORIUM, un pacchetto di iniziative di tariffe scontate del 25%. A Roma la musica d’estate è protagonista come in nessun’altra città del mondo.

 

Archivio "La Sindaca informa"

Torna all'inizio del cotenuto