Segnala

BETA
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Portale Beta 

La Sindaca Informa

header sindaca informa

Numero 83 - 22 settembre 2018

 

 

Numero 83 – 22 settembre 2018

 

 

 

LA SINDACA INFORMA 22 SETTEMBRE 2018

 

 

NUOVO ANNO SCOLASTICO

 

Agli studenti e a tutte le famiglie rivolgo un augurio di un buon anno scolastico. Le attività sono riprese nei giorni scorsi e per l’occasione, insieme all'Assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Laura Baldassarre, ho visitato alcuni plessi scolastici. Tra questi, le scuole dell'infanzia “Di Donato” all’Esquilino e quella in via Luciano Conti, nel Municipio VI. La scuola “Di Donato”, nel I Municipio, nel maggio 2017 fu coinvolta in un incendio, un ignobile atto vandalico che distrusse buona parte della struttura. Immediatamente inserimmo 200mila euro in assestamento di bilancio per la ristrutturazione. Ha riaperto regolarmente ed abbiamo così restituito alla città una scuola che rappresenta anche un pregevole modello di inclusione poiché i bambini che la frequentano provengono da tanti Paesi diversi. La scuola dell’infanzia in via Luciano Conti, invece, inaugurata nel settembre 2017, è stata vandalizzata ed incendiata poche settimane dopo. Anche qui, in pochi mesi, siamo riusciti a ripristinare l’utilizzo dei locali. Una doppia vittoria che ha visto impegnarsi insieme l’amministrazione e tanti cittadini della periferia est di Roma. Abbiamo riconsegnato alle famiglie una scuola di fondamentale importanza, in un quartiere dove sono presenti pochissimi istituti. Ora i genitori possono nuovamente avere una bellissima struttura dove portare i bambini a pochi passi da casa.

 

 

INIZIATA LA BONIFICA DI CAMPO TESTACCIO

 

È partita la bonifica di Campo Testaccio, nel cuore di Roma. Erano più di 10 anni che i cittadini del centro della città chiedevano che il loro campo di calcio venisse pulito e sistemato. Nel corso degli anni quello spazio era diventato un luogo dimenticato, in stato di degrado. Non è stato facile avviare le operazioni di bonifica ma ci siamo riusciti. Un campo così importante e storico non poteva rimanere in quelle condizioni. Adesso c'è un grande lavoro da fare: la pulizia è solo il primo passo poi bisognerà metterlo in sicurezza. Dopo tutti questi anni di abbandono vorremmo che il campo torni ad essere una struttura sportiva. Per questo, in una seconda fase, valuteremo progetti, idee e proposte per restituire a questo luogo il suo valore sociale e dignità alla sua memoria storica. Per il momento i soggetti che si sono fatti avanti per riqualificare quest'area e poi gestirla sono tutte squadre di calcio. Ci vorrà del tempo per completare la bonifica e avviare il miglior progetto possibile. Per questo cercheremo di realizzare un progetto transitorio che renda anche solo parzialmente utilizzabile il campo fino alla sua riqualificazione definitiva. Vogliamo che gli abitanti di Testaccio e i loro figli possano tornare a riappropriarsi di uno spazio così importante per la collettività.

 

 

ATAC, I CONTI TORNANO IN POSITIVO

 

Nuovi autobus, lotta agli evasori, aumento della vendita dei biglietti e, per la prima volta nella storia di Atac, i conti dell’azienda che tornano in positivo. La cura di risanamento dell’azienda pubblica di trasporti di Roma sta iniziando a dare i primi risultati. Due anni fa abbiamo ereditato una società praticamente fallita con un miliardo e trecento milioni di debiti, un parco autobus con un’età media di oltre 12 anni e un servizio insufficiente. Non ci siamo arresi e ci siamo rimboccati le maniche nella convinzione che un’azienda pubblica, se gestita correttamente, può fare bene. E il bilancio del primo semestre 2018 parla chiaro: l’Atac ha registrato un risultato netto a giugno pari a 5,2 milioni di euro, con ricavi in progressivo aumento. Inoltre le vendite dei biglietti sono in forte crescita e sono partite nuove gare per la manutenzione dei mezzi. Questa è l’immagine di un’azienda sana. Presto gli effetti, grazie anche all’arrivo dei nuovi bus che abbiamo acquistato, potranno vederli i cittadini con la riduzione dei tempi di attesa alle fermate. Ripartiamo nel solco della legalità e della trasparenza per arrivare a risultati tangibili per le persone. Senza conti in ordine non si può avere un servizio efficiente. Siamo sulla strada giusta.

 

 

NUOVA DIFFERENZIATA, ARRIVA ANCHE A FINOCCHIO

 

Prosegue a ritmo serrato il programma di estensione del nuovo modello di raccolta differenziata. E’ partito anche per i 9.800 cittadini residenti a Finocchio, nell’area compresa tra via Casilina, via Fontana Candida e via di Vermicino, nel Municipio VI. Salgono così a 127mila i romani coinvolti nel sistema tecnologico porta a porta messo a punto da Roma Capitale, Ama e Conai. Si dovranno utilizzare esclusivamente i contenitori forniti di etichetta elettronica, rispettando scrupolosamente il calendario semplificato di esposizione dei contenitori, ideato per agevolare le operazioni domestiche. Roma è la prima capitale europea ad adottare questa tecnologia che consentirà di monitorare, allo stesso tempo, il comportamento degli utenti e la regolarità del servizio.

 

 

SOSTEGNO PER DISABILITA’ GRAVISSIME

 

Abbiamo introdotto una misura sperimentale, della durata di dodici mesi, che prevede l’erogazione di un sostegno in favore delle persone con disabilità gravissime, cioè coloro che necessitano di assistenza continuativa 24 ore su 24. La misura garantisce un contributo mensile pari a 700 o 800 euro, a seconda sia un familiare a prendersi cura della persona oppure un professionista. Grazie al lavoro effettuato in sinergia dall’Assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Laura Baldassarre e dal delegato all'accessibilità universale Andrea Venuto è già disponibile, sulla base delle domande presentate presso i Municipi, una graduatoria unica cittadina. L’obiettivo generale è evitare l'inserimento in un istituto delle persone con disabilità gravissima, promuovendone la permanenza in famiglia. La misura è stata pensata come aggiuntiva ad esempio rispetto al Saish, che rappresenta l'assistenza domiciliare finanziata da Roma Capitale. Lo stesso avverrà per chi frequenta un Centro diurno. Le verifiche da parte del Dipartimento Politiche sociali e dei Municipi sono in corso. Obiettivo è rispettare un principio di equità: erogare il servizio a chi non dispone di alcun sostegno oppure usufruisce di una sola di queste misure.

 

 

PIANO CALDO 2018 PER OLTRE 2 MILA ANZIANI

 

Sono stati oltre 2mila gli anziani, dal centro alle periferie, coinvolti durante l’estate nelle attività del Piano Caldo 2018 di Roma Capitale. Rivolto prevalentemente ad anziani, soggetti senza dimora e in condizione di fragilità, è stato costruito su tre concetti chiave: socialità, condivisione e inclusione. Abbiamo garantito partecipazione e qualità dei servizi all’interno di una vera e propria comunità solidale. Le iniziative sono state dislocate in tutti i Municipi, con attività diversificate, sia di tipo fisico (piscina e palestra) che cognitivo, con l’obiettivo di promuovere l’invecchiamento attivo, anche tramite occasioni di incontro e confronto intergenerazionale, con la partecipazione di madri con bambini e di ragazzi del territorio. Abbiamo consolidato e rafforzato l’offerta dell’Oasi della Casa di Riposo Roma 3 in via Ventura che ha consentito di raggiungere circa 600 anziani. Per la prima volta, le persone in condizioni di maggiore fragilità hanno utilizzato strutture come l’impianto sportivo Montecitorio oppure lo Stadio Nando Martellini in seguito a un accordo con la Federazione italiana di atletica leggera (Fidal). A tutto ciò si è aggiunto ‘Viva gli anziani’, il programma destinato agli over 80 sviluppato in sinergia con la Comunità di S. Egidio e con il Ministero della Salute.

 

 

MI RISCATTO PER ROMA

 

Nell’ambito del progetto “Mi riscatto per Roma”,  i detenuti del carcere di Rebibbia hanno iniziato un percorso lavorativo di 15 giorni in Villa Doria Pamphilj. Come fatto in altre zone della città, in affiancamento al Servizio Giardini di Roma Capitale, stanno dando il loro contributo alle operazioni di pulizia e decoro delle aree verdi e degli spazi pubblici. Continuiamo così ad offrire opportunità di reinserimento socio-lavorativo attraverso attività di pubblica utilità. L’iniziativa “Mi riscatto per Roma” è partita dopo la sottoscrizione dell’accordo congiunto Roma Capitale, Ministero della Giustizia e Dipartimento Amministrazione Penitenziaria. I progetti si fondano su attività di “lavoro volontario e gratuito” e intendono promuovere un percorso di sensibilizzazione al rispetto del bene comune, alla legalità, all’osservanza delle regole, alla convivenza civile.

 

 

PEDONALIZZATA LA “TERRAZZA SUL COLOSSEO”

 

Completati i lavori per la pedonalizzazione di Largo Gaetana Agnesi, la nuova “terrazza sul Colosseo”. Abbiamo ripristinato un percorso protetto per le scuole della zona. Una risposta concreta ai cittadini e al territorio, un passo in più verso il completo restyling di uno dei punti più famosi del centro storico. Gli studenti potranno raggiungere gli istituti scolastici presenti nell’area in piena sicurezza, anche direttamente dalla stazione metro Colosseo. Si è proceduto con la chiusura al traffico dell’intera area con l’inserimento di fioriere in via del Colosseo e all’incrocio di via Vittorino da Feltre con via delle Carine, delimitando lo spazio dedicato alle attività turistiche e al solo transito pedonale e ciclabile. Il prossimo step in programma sarà investire nuove risorse per il progetto di riqualificazione definitiva di una delle piazze più belle del centro. Questa è la nostra idea di Roma: una città più sostenibile, aperta ai turisti ma anche più sicura per chi la vive ogni giorno.

 

 

STRISCE PEDONALI A LED

 

La tecnologia intelligente al servizio dei cittadini. È questa l’idea alla base del progetto che stiamo sperimentando, in occasione della Settimana europea della mobilità, per mettere in sicurezza gli attraversamenti pedonali. Grazie ai led e ai sensori di rilevamento, le strisce pedonali si accenderanno nel momento in cui il pedone attraversa la strada e si spegneranno nel momento in cui si allontana. Un dispositivo economico ed efficiente in grado di mettere in sicurezza gli attraversamenti soprattutto nelle periferie delle nostre città. Siamo partiti da quello di via Tuscolana, di fronte alla stazione della Metro Anagnina, nella periferia sud est della città. Questo tratto di strada è molto frequentato e le strisce non avevano un semaforo, risultando inoltre poco visibili nelle ore notturne. Se la sperimentazione andrà a buon fine, potremmo estendere questo sistema anche in altre zone della città. Questo, tra l’altro, è uno dei 101 progetti presentati dalla Consulta Cittadina Sicurezza Stradale, Mobilità Dolce e Sostenibilità che l’amministrazione ha recepito.

 

 

“VUOTI DI MEMORIA” ALLA STAZIONE METRO PORTA FURBA

 

Un murale colorato riqualifica gli ambienti della Stazione Porta Furba della Metro A dove ogni giorno passano migliaia di cittadini, con un valore molto significativo. E’ stato realizzato come un’opera collettiva a cui hanno preso parte attiva gli abitanti di tutte le età del Quadraro. “Vuoti di Memoria” raffigura diciotto personaggi del quartiere e centinaia di sagome di bottiglie, che l’artista Ugo Spagnuolo ha realizzato con l’intento di consentire a studenti, associazioni, agli stessi viaggiatori di riempirle con ricordi e pensieri della propria storia e di quella del territorio. Non è solo un’operazione per il decoro, per rendere più confortevoli e vivibili gli spazi comuni, ma anche un modo per celebrare l’identità della nostra città e conservarne la memoria.

 

 

ALLA SCOPERTA DI ROMA CON LE NUOVE MINI-GUIDE

 

Sono disponibili presso i 9 Tourist Info Point della Capitale le nuove mini-guide gratuite di Roma realizzate dal Dipartimento Turismo di Roma Capitale. Otto dépliant tradotti in 5 diverse lingue - italiano, inglese, francese, spagnolo e tedesco – pensati per turisti e visitatori, ma anche per i residenti che vogliano scoprire gli angoli meno conosciuti della città. Sei itinerari tematici dalla “Roma sotterranea” alla “Roma Contemporanea”, da “Le vie dello shopping” agli “Itinerari del Gusto” fino alla “Roma per famiglie” e alle meraviglie dei borghi a breve distanza dal centro cittadino di “Roma e dintorni”. Completano la serie, aggiornate e riviste, le ultime due guide, “Roma 48 ore” e “Roma 72 Ore” dedicate a chi ha a disposizione solo due o tre giorni per visitare la città e collegate al pacchetto dell’offerta culturale e di trasporto acquistabile a prezzi agevolati con la card turistica RomaPass. Nei Tourist Info Point, insieme alle guide, presenti anche 5 nuove brochure della campagna #EnjoyRespectRoma, incentrate sulla sostenibilità e sul rispetto del patrimonio cittadino: focus sui percorsi in bicicletta, sui teatri per bambini, sui mercati a km zero e sulle gite nel verde.

 

 

APPUNTAMENTI

 

ROME HALF MARATHON VIA PACIS

 

Domani, con partenza alle 9 da via della Conciliazione, si svolgerà la seconda edizione della Rome Half Marathon Via Pacis, evento promosso da Roma Capitale e dal Pontificio Consiglio della Cultura, Dicastero della Santa Sede, con l'organizzazione della Fidal - Federazione Italiana di Atletica Leggera. Una gara per favorire il dialogo tra comunità religiose all’insegna della pace, integrazione, inclusione e solidarietà. Saranno 42 le nazioni rappresentate nella Half Marathon mentre per la Run For Peace, una non competitiva di 5 chilometri, si attendono oltre 5.000 persone, con un incremento di iscritti superiore del 50% rispetto alla prima edizione.

 

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO

 

Oggi e domani Roma Capitale aderisce all’edizione 2018 delle Giornate Europee del Patrimonio (GEP). In programma, a partire dalle ore 10 di oggi fino alla sera di domenica, una serie di incontri e visite guidate nei Musei Civici e nei siti archeologici e artistici del territorio ispirate al tema scelto per questa edizione “l’arte di condividere”. Ad accogliere il pubblico, curatori archeologi e storici dell’arte, con il supporto, in alcuni casi, dei volontari del Servizio Civile Nazionale, impegnati nei progetti della Sovrintendenza. Le visite sono gratuite con pagamento, ove previsto, del biglietto di ingresso al museo o al sito secondo tariffazione vigente mentre l’entrata è completamente gratuita per i possessori della MIC Card. Programma ed informazioni: www.museiincomuneroma.it

 

 

 

 

Archivio "La Sindaca informa"

Torna all'inizio del cotenuto