Segnala

BETA
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Portale Beta 

La Sindaca Informa

header sindaca informa

Numero 92 - 24 novembre 2018

 

LA SINDACA INFORMA N. 92 (PDF)

 

 

LA SINDACA INFORMA – 24 NOVEMBRE 2018

 

 

#NONABBASSIAMO LO SGUARDO

 

Martedì è stata una giornata storica per la città di Roma e per i romani. Abbiamo sgomberato e iniziato l’abbattimento di otto villette abusive nella periferia est di Roma, mettendo fine ad anni di illegalità e inviando un segnale forte alla criminalità e al clan Casamonica. L’amministrazione si è impegnata come mai è successo nella sua storia recente: da oltre 10 mesi abbiamo pianificato questa operazione che ha visto l’impegno di ben 600 uomini della Polizia Locale. Ho voluto partecipare alle operazioni di sgombero e abbattimento per manifestare la presenza delle Istituzioni al fianco dei cittadini nella lotta all’illegalità e alla criminalità. Noi non abbassiamo lo sguardo. È l’operazione più imponente contro la criminalità mai realizzata dai caschi bianchi di Roma. Quelle villette erano da 30 anni lì, realizzate in palese violazione di regolamenti edilizi, vincoli paesaggistici, ferroviari ed archeologici. Alcune case avevano persino inglobato interi tratti dello storico acquedotto Felice. Sono stati utilizzati 20 mezzi per gli abbattimenti. Quelle villette erano diventate il simbolo dell’illegalità e dell’impotenza di fronte alla malavita. Abbiamo cancellato soprattutto questo. Le Istituzioni ci sono e non abbassano lo sguardo. È stata un’operazione complessa, partita molti mesi fa che ha permesso di concludere procedimenti sospesi e abbandonati in un cassetto. Ringrazio il VII Municipio per il coraggio e la costanza di questi mesi; i tecnici del Comune; gli agenti della Polizia Locale e il comandate Antonio Di Maggio; il personale della Polizia di Stato, dei Carabinieri, della Soprintendenza di Stato; i fabbri; gli operai; Atac; i tecnici di Acea, Enel e Italgas; la Sala Operativa Sociale di Roma Capitale, la Protezione Civile capitolina, le ditte che si occupano delle demolizioni; e in particolare tutti quei cittadini che con le loro denunce non si sono arresi mai.

 

#SBLOCCAROMA

 

Nei prossimi tre anni investiremo 1 miliardo e 120 milioni di euro in opere pubbliche e progetti per la Capitale. È la manovra #SbloccaRoma che serve per cambiare la città e per dare una scossa alla nostra economia. La Giunta ha approvato la proposta di Bilancio di Previsione 2019-2021. E ha deciso di stanziare più di un miliardo di euro che si trasformeranno in strade nuove, opere e mezzi per il trasporto pubblico, riqualificazione e messa in sicurezza di scuole ed edifici. Negli ultimi due anni abbiamo ridotto il debito, abbiamo reso più efficiente la riscossione dei tributi, abbiamo risparmiato. Ora possiamo liberare fondi per i tanti progetti con cui vogliamo rendere la città più bella e vivibile. Soprattutto abbiamo riorganizzato la macchina amministrativa e questo ci consentirà di spendere meglio e più velocemente i soldi stanziati. Destiniamo circa 500 milioni a mobilità e trasporti, oltre 300 milioni a manutenzione stradale e lavori pubblici, 60 milioni ai Municipi per interventi su parchi, strade e altre opere di loro competenza. Allo stesso tempo garantiamo le risorse ordinarie per erogare i servizi quotidiani ai cittadini. La parte corrente registra nel 2019 un aumento di 170 milioni di euro rispetto allo scorso anno, con cui andremo a incrementare i finanziamenti dedicati alla manutenzione ordinaria del verde, delle strade, dei servizi sociali. Proponiamo alla città un bilancio che punta alla crescita e al rilancio. Senza dimenticare la necessità di garantire a romani, turisti, studenti, pendolari, e soprattutto ai soggetti più fragili, i servizi essenziali che una grande Capitale come Roma deve saper offrire.

 

NASCE L’UFFICIO COORDINAMENTO DECORO URBANO

 

Mettiamo in campo un nuovo modello di coordinamento per la riqualificazione e manutenzione urbana. È l’obiettivo del nuovo Ufficio Coordinamento Decoro Urbano. L’Ufficio nasce per imprimere un profondo cambiamento all’organizzazione di interventi pubblici sul territorio. Un nuovo approccio che punta a pianificare i lavori in città mettendo attorno al tavolo tutti i soggetti coinvolti: le diverse strutture amministrative, i Municipi, i cittadini. Contribuirà a raccordare le attività e a segnare una più profonda riqualificazione di intere aree della Capitale. Tra gli obiettivi anche la verifica della corretta esecuzione dei lavori e la loro durata. Troppo spesso, in passato, abbiamo assistito a interventi parziali che affrontavano un singolo aspetto tralasciando gli altri, con il duplice risultato negativo di non incidere in maniera definitiva sul decoro e sulla fruibilità degli spazi, ma soprattutto moltiplicando nel tempo i cantieri e i disagi per i cittadini. Questo ci consentirà di ottimizzare tempi e risorse, ottenendo risparmi per l’amministrazione. Grazie a questa struttura, inoltre, sarà possibile interagire in maniera più diretta con cittadini, comitati e associazioni che potranno collaborare attivamente alla definizione degli interventi e partecipare alla loro realizzazione.

 

AL VIA LA MANUTENZIONE DEL VERDE

 

Sono partiti questa settimana in tutta Roma gli interventi per lo sfalcio dell’erba, la pulizia e le potature di cespugli e siepi. Ogni giorno, con disponibilità ad intervenire anche nei giorni festivi e prefestivi, sono in azione 46 squadre composte da 138 operatori che con decespugliatori e tosaerba sono al lavoro senza sosta per prendersi cura delle ville storiche e dei parchi dei nostri quartieri. Solo nel primo mese saranno coinvolte circa 20 aree in ogni municipio. E questo grazie al nostro bando europeo da 4 milioni di euro per la manutenzione del verde orizzontale che è stato aggiudicato. Sul sito di Roma Capitale potrete controllare il cronoprogramma delle operazioni. E sapere le date, le strade e la tipologia dell’intervento ma anche il numero di squadre impegnate nelle operazioni:

 

https://www.comune.roma.it/web-resources/cms/documents/manutenzione_verde_programma.pdf?fbclid=IwAR1QoFsGPAfyuM5CjfJg8PsEbkXMLFEPPMBm659gHDpbLTMiwBSa3ZSBFp0

 

NUOVA VITA PER TRE EX DEPOSITI ATAC 

 

Abbiamo inaugurato “PratiBus District”, il nuovo spazio culturale realizzato all’interno dell’ex deposito Atac “Vittoria” di Piazza Bainsizza. Dalla prossima settimana al via anche le attività nell’ex rimessa di Piazza Ragusa, oggi trasformata in “Ragusa Off” che con i suoi 11.000 mq distribuiti su due piani e 6.000 mq in un unico ambiente alto 9 metri diventa il più grande spazio per eventi disponibile a Roma in questo momento. E presto aprirà i battenti “San Paolo Garage” presso l’ex deposito di San Paolo. Si tratta di un importante intervento di valorizzazione di questi immobili dismessi di Atac e rappresenta, al tempo stesso, un tassello di rigenerazione urbana per la nostra città. Diamo dunque nuova vita a edifici da anni abbandonati e in disuso, recuperiamo e riqualifichiamo tre ex depositi che diventano in questo modo contenitori di cultura. Spazi che restituiamo ai cittadini attraverso manifestazioni, eventi, mostre, attivando anche sinergie preziose come quella con la Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea. Un bando pubblico ha permesso di affidare la gestione di queste attività alla società Ninetynine Urban Value che opera da anni nel settore della valorizzazione tramite uso temporaneo di immobili, che si è anche occupata degli interventi di recupero e curerà la manutenzione delle opere.

 

AUTOBUS PIÙ SICURI

 

Atac ora può contare su un vero e proprio esercito per controllare e multare chi non paga il biglietto. Altri 3.000 autisti infatti hanno ottenuto la qualifica di agente amministrativo, un numero importante che si aggiunge ai 600 già nominati lo scorso settembre. Autobus più sicuri per tutti quindi grazie ad un percorso intrapreso con l’azienda dei trasporti per dare uno strumento in più a chi svolge quotidianamente il proprio lavoro per un servizio pubblico. La qualifica di agente amministrativo è un efficace strumento di dissuasione contro atti di violenza fisica o verbale nei confronti degli autisti. Una misura in più che va a rafforzare quanto già fatto da Atac in termini di sicurezza: le cabine rinforzate, l’allarme silenzioso collegato direttamente con la centrale operativa, presente su tutti i mezzi e le telecamere a bordo di circa 500 autobus, che nel 2019 aumenteranno. L'anno prossimo infatti è prevista l'installazione di telecamere su 240 autobus.

 

UN NUOVO COLLEGAMENTO PER TOR VERGATA

 

Un nuovo collegamento per facilitare gli spostamenti dei cittadini in periferia e per aiutare le tante persone che ogni giorno raggiungono il polo ospedaliero di Tor Vergata nella zona est di Roma. A partire da lunedì ci sarà una connessione diretta tra la stazione della metro B di Ponte Mammolo e l’Università di Tor Vergata che ospita questo importante presidio: la linea 058 sarà prolungata - come richiesto anche dai comitati di quartiere - andando incontro agli studenti, ai residenti, ai familiari delle persone in cura, ai romani che devono raggiungere Tor Vergata per sottoporsi ad esami medici. La linea attuale dell’autobus connette i quartieri Tor Bella Monaca e Collatino alla metro C San Giovanni-Monte Compatri. Con questo intervento la amplieremo a nord verso Ponte Mammolo e a sud verso il Policlinico di Tor Vergata e la Facoltà di Medicina. Per la prima volta gli abitanti di Tor Sapienza saranno collegati a snodi importanti della mobilità come quelli della ferrovia Roma-Tivoli e della rete blu della metropolitana, oltreché alla zona Tiburtina e a strutture ospedaliere di rilievo quali il Policlinico di Tor Vergata. Inoltre, chi vive a Tor Bella Monaca potrà finalmente salire sui treni FL2 per Villa d’Este e arrivare con la metro B fino a Piramide. Si tratta di un ulteriore passo avanti per unire la periferia alle zone centrali della capitale.

 

PIANO FREDDO

 

Con il Piano Freddo 2018-19 puntiamo a rafforzare l’accoglienza notturna. Sono stati infatti messi a bando un numero più consistente di posti H24 e H15 per un totale di 235 unità. Nel complesso l'obiettivo è assicurare servizi, durante il periodo invernale, ad ulteriori 335 utenti al giorno: 85 posti H24, 150 posti H15, 100 posti H9. Un’ulteriore disponibilità di posti verrà messa in campo dai Municipi. È stata avviata anche nuova una procedura per consentire l’attivazione di strutture temporanee che potranno essere messe a disposizione da enti, organizzazioni e associazioni nei casi di condizioni metereologiche e climatiche particolarmente avverse oppure di eventi non prevedibili. Abbiamo arricchito quindi il Piano Freddo con una componente che diventerà operativa in precisi casi di necessità e permetterà di affrontare con adeguanti strumenti anche le situazioni più critiche.

 

CULTURA

 

Roma capitale della cultura. Un fitto calendario di incontri per bambini e adulti, eventi, mostre, attività, spettacoli e concerti in programma sia nel weekend che durante la settimana.

 

NEL WEEKEND L’ARTE SI ANIMA 

 

Novità e tanta musica questo fine settimana per il nuovo appuntamento con la manifestazione “Nel week-end l’arte si anima”. Dopo i successi delle aperture serali al Museo di Roma, stasera l’iniziativa si sposta ai Musei Capitolini per la prima apertura serale stagionale. Dalle 20 alle 24 il Museo pubblico più antico del mondo apre le proprie porte ai visitatori che potranno apprezzare, al costo simbolico di un euro o gratuito per i possessori della MIC Card, oltre all’intero complesso museale e alle mostre temporanee, una speciale programmazione musicale proposta dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

Nell’Esedra del Marco Aurelio l’Ensemble Voci Italiane dell’Accademia ripercorrerà la melodia napoletana nel rispetto della tradizione ma con uno sguardo innovativo. 

All’interno del Salone di Palazzo Nuovo, invece, si terrà il concerto Duetti del Duo Egeria che propone un programma che spazia dalla musica barocca a quella del ’900 che al barocco si richiama e da esso viene influenzata.

 

Il fine settimana in musica proseguirà poi domenica 25 novembre, alle ore 11.30, al Museo Pietro Canonica a Villa Borghese con il concerto a ingresso gratuito dell’Orchestra EtnoMuSa diretta da Letizia Aprile con un repertorio di canti popolari, in collaborazione con l’Università La Sapienza di Roma.

 

MYSTERY ROOMS NEI MUSEI IN COMUNE 

 

Partono da domani, fino al 30 dicembre le Mystery Rooms nei Musei civici gratuiti: misteri, segreti e avventure per conoscere la storia e l’arte attraverso il gioco. Ricalcando le popolarissime “escape rooms” o “mystery rooms” a tema, i partecipanti avranno la possibilità di scoprire il patrimonio inestimabile di storia e di arte della loro città attraverso il gioco di squadra, la complicità, l’intuizione, la possibilità di fare ricorso all’ingegno e alla prontezza di riflessi.

Si comincia domenica, alle ore 10.30 e alle ore 14, con il Museo di scultura antica Giovanni Barracco con l’avventura dal titolo “Le mani sul museo – Concerto avventura per salvare il Museo Barracco”: una vera e propria caccia al tesoro tra le sale del museo in cui i partecipanti (max 12 per ogni replica, prenotazione obbligatoria allo 060608) andranno alla ricerca degli indizi utili al ritrovamento dell’importante documento. Si replica l’8, il 16 e il 23 dicembre.  

Oltre al Museo Barracco, l’altro luogo coinvolto in questo ciclo di Mystery Rooms sarà il Museo Napoleonico. Qui l’avventura “Album Bonaparte – Indagine nel passato, presente e…futuro di una famiglia”, in programma l’8, il 9, il 16 e il 22 dicembre, porta alla scoperta di segreti, relazioni e storia della famiglia Bonaparte.

 

Per aggiornamenti @Culturaaroma su Facebook, Twitter e Instagram.

 

 

 

 

Archivio "La Sindaca informa"

Torna all'inizio del cotenuto