Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

La Sindaca Informa

sindaca informa new

Numero 101 - 26 gennaio 2019

  

 

LA SINDACA INFORMA N. 101 (PDF)

 

 

 

425 MILIONI PER LA METRO A E B

Oltre 425 milioni per le linee metro A e B di Roma. Questa settimana abbiamo firmato con il ministro Danilo Toninelli la convenzione tra Campidoglio e il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti per il passaggio ufficiale di questi fondi nelle casse capitoline. Purtroppo le nostre linee metropolitane, soprattutto la linea A, scontano una vetustà strutturale e impiantistica che causa spesso rallentamenti e blocchi. E questo è inaccettabile. Problemi aggravati peraltro da anni di incuria e abbandono manutentivo. La migliore risposta da dare ai cittadini è intervenire concretamente per l’ammodernamento di queste due linee della metropolitana. Ecco l’elenco degli interventi: 184 milioni di euro per banchine di galleria, impianti anti-incendio e interventi di adeguamento dell’alimentazione elettrica; oltre 134 milioni di euro per la fornitura di 14 treni per le linee A e B; 66 milioni di euro per la manutenzione straordinaria del materiale rotabile; 36 milioni di euro per il rinnovo materiale rotabile della tratta Anagnina-Ottaviano; circa 5 milioni di euro per un sistema di controllo del traffico treni e pannelli informativi agli utenti. Interventi strutturati, nessuna operazione spot. Una lunga lista per migliorare la qualità della vita di tutti e rendere il servizio metropolitano davvero efficiente. #RinnoviamoRoma

 

NUOVO PIANO DI PROTEZIONE CIVILE

Dopo dieci anni, Roma Capitale avrà un nuovo Piano di Protezione Civile per gestire le emergenze e pianificare le operazioni di soccorso. Un documento importante, organico, flessibile, in continuo aggiornamento. La Giunta capitolina ha approvato il testo del nuovo strumento che subentrerà a quello attualmente in vigore, datato 2008, precedente quindi al nuovo Codice della Protezione Civile del 2018. Rivederlo era necessario per aggiornare il testo comunale alla legge statale e alle altre innovazioni normative. Ma soprattutto c’era bisogno di adeguare le attività di previsione, prevenzione e tutela dai rischi adattandole anche alle modifiche urbanistiche intervenute in questi anni. Il risultato è frutto di un importante lavoro di condivisione con i Municipi e i gruppi di Polizia Locale. Una partecipazione che proseguirà con il coinvolgimento della popolazione e delle diverse organizzazioni di volontariato. Il Piano sarà ora portato all’attenzione dell’Assemblea Capitolina per il via libera definitivo.

 

RIQUALIFICAZIONE SAN GIOVANNI

San Giovanni avrà un nuovo volto grazie a un corposo intervento di riqualificazione e riorganizzazione della viabilità in chiave sostenibile voluto da questa Amministrazione. Interventi che interesseranno l’area di via La Spezia, via Taranto, viale Castrense e Largo Brindisi. Un altro cambiamento dopo l’apertura della stazione metro C di San Giovanni, per favorire il trasporto pubblico e la mobilità pedonale e ciclabile. Parliamo di interventi importanti per il quartiere: riqualificazione, riorganizzazione della viabilità, una preferenziale, due piste ciclabili e pedonalizzazioni strategiche. A fine 2018 abbiamo bandito la gara per il restyling della zona che diventerà un esempio concreto della nostra idea di mobilità virtuosa. Su Largo Brindisi verrà ampliata l’area pedonale, operazione che darà respiro a tutto il quartiere: la zona pedonale diventerà anche un hub multimodale, con l’accesso diretto alla stazione metro San Giovanni. Due piste ciclabili su via La Spezia e via Taranto convergeranno infatti sull'area pedonale di Largo Brindisi. Sempre su Largo Brindisi un parcheggio per le biciclette, chiuso e controllato, sarà accessibile ai titolari di MetreBus Card. Su via La Spezia una nuova preferenziale favorirà la circolazione dei mezzi pubblici, mentre viale Castrense sarà chiuso al traffico nel tratto che va da via Nola a piazzale Appio, con la realizzazione di un parco urbano lungo le Mura che si ricollegherà al parco di via Carlo Felice. Insomma una trasformazione completa che presto sarà visibile a tutti.

 

PIANO DI ZONA SPINACETO 2: NO ALLO SFRATTO PER 60 FAMIGLIE

Abbiamo raggiunto un altro traguardo importante nella complessa questione relativa ai Piani di Zona. Dopo le revoche sui comparti di Tor Vergata e Castelverde, è arrivata l'approvazione in Giunta di una delibera che prevede la decadenza della convenzione stipulata nel 2006 con la Cooperativa Vesta. Possiamo finalmente dire alle 60 famiglie del Piano di Zona Spinaceto 2 che non saranno sfrattate dalle loro case. Sui Piani di Zona abbiamo ottenuto già tanti risultati grazie alla fiducia dei cittadini che ci hanno guidati e che hanno permesso all'Amministrazione, agli uffici e soprattutto alla Commissione Speciale Capitolina di Indagine Amministrativa sui Piani di Zona per l’Edilizia Economica e Popolare, presieduta dal consigliere Pietro Calabrese, di raccogliere tutte le informazioni e le segnalazioni necessarie a ridare giustizia e ristabilire i diritti. Chiaramente il percorso da fare è ancora lungo e complesso perché ogni Piano di Zona ha delle caratteristiche particolari che non consentono di applicare un procedimento standardizzato per tutti, ma il nostro impegno non viene e non verrà meno. Dalla parte dei cittadini, sempre.

 

CRESCE IL CAR SHARING

Il car sharing a Roma piace e negli ultimi due anni ha registrato una crescita straordinaria. Dal settembre 2016 ad oggi l’offerta delle vetture in car sharing è più che raddoppiata: attualmente sono disponibili 2.185 vetture, a fronte delle 1.084 del settembre 2016. Gli utenti unici inoltre sono passati da 80mila nel dicembre 2015 a 112mila. E’ un servizio che vogliamo far crescere e farlo arrivare anche nelle zone meno coperte e periferiche pensando a nuovi incentivi per gli operatori. L’obiettivo è garantire anche nuove aree di sosta dedicate al car sharing su nodi intermodali come i parcheggi di scambio, metro e stazioni.

 

NUOVO REGOLAMENTO ORTI URBANI

Con il nuovo Regolamento degli orti urbani, recentemente approvato dalla Giunta capitolina, abbiamo voluto rilanciare un’importante realtà che negli anni si è diffusa in maniera spontanea e frammentaria e che ora, ove possibile, sarà regolarizzata: abbiamo anche voluto mettere a disposizione di singoli ed associazioni un maggior numero di aree coltivabili. Sono due le principali novità introdotte dal Regolamento per l’affidamento in comodato d’uso e la gestione di aree verdi di proprietà di Roma Capitale per la realizzazione di orti e giardini urbani: la possibilità di chiedere in concessione aree sulle quali gravino progetti di urbanizzazione e la definizione di orti spot. Nel primo caso, infatti, sarà possibile realizzare orti o giardini anche nelle zone su cui sono stati approvati Piani di zona non ancora realizzati; nel secondo caso, si potranno coltivare mini orti, aree inferiori ai 50 metri quadrati in assegnazione diretta a singoli cittadini. Abbiamo così rilanciato una pratica virtuosa che renderà maggiormente resiliente la nostra città contribuendo ad una maggiore coesione sociale. Sarà un aiuto concreto per quei cittadini che produrranno una parte del proprio fabbisogno di ortaggi e costituirà un presidio ed una riqualificazione del territorio oltre che un’avanzata esperienza di autogestione dei beni comuni. Ora che la Giunta capitolina ha dato il via libera, il Regolamento prosegue il proprio iter verso l’approvazione definitiva dell’Assemblea. Un traguardo a cui teniamo particolarmente perché, coniugando cittadinanza attiva, inclusione sociale e tutela del territorio, costituisce una tessera centrale del grande progetto di resilienza che stiamo realizzando per Roma.

 

TRASPORTO SCOLASTICO, REGOLAMENTO AGGIORNATO

E’ stata approvata dall’Assemblea Capitolina una delibera che integra il Regolamento vigente sul trasporto scolastico. Tra le principali novità introdotte, l’estensione del servizio anche agli alunni che, per raggiungere la propria scuola, devono necessariamente utilizzare più di un mezzo pubblico. Inoltre, saranno istituite due Commissioni Permanenti con il compito di esaminare e valutare eventuali casi particolari o eccezionali, di cui una appositamente per ragazzi con disabilità.

 

NEI TOURIST INFOPOINT I BIGLIETTI DEL TORNEO SEI NAZIONI

Dal 9 febbraio Roma ospita la ventesima edizione del Guinness Sei Nazioni 2019, il torneo di Rugby più antico del mondo. Quest’anno abbiamo preparato, in collaborazione con la Federazione Italiana Rugby e Zètema Progetto Cultura, una bella novità: si potranno acquistare nei Tourist Infopoint di Roma Capitale (Termini, Minghetti, Fori Imperiali, Castel Sant’Angelo, Ciampino Apt e Fiumicino Apt) i biglietti delle gare che si svolgono allo Stadio Olimpico. Non solo, è a disposizione delle migliaia di tifosi il pacchetto IV Tempo – Rugby e Cultura: presentando in un Tourist Infopoint il tagliando comprato per una delle partite del Torneo il tifoso e un suo accompagnatore – anche sprovvisto del biglietto della partita – avranno la possibilità di godere di uno sconto pari a 2 euro per l’acquisto della Roma Pass. E sempre con lo stesso biglietto potrà visitare gratuitamente, insieme ad un accompagnatore, i Musei Civici di Roma Capitale durante il week-end in cui si svolgerà la partita scelta.

 

AL VIA LA CANTIERIZZAZIONE PER LO SCAVO DEL FORO DI CESARE

E’ iniziata la cantierizzazione per lo scavo del Foro di Cesare. Un importante progetto che rimetterà in luce e valorizzerà l’area ancora sconosciuta del Foro di Cesare posta al di sotto di via dei Fori Imperiali. Si parte con le indagini preliminari che prevedono la pulizia dell’area recintata, delimitata da via dei Fori Imperiali, dalla ex via Bonella, dalla ex via Cremona e dall’attuale belvedere sul Foro di Cesare, con la messa in luce degli strati di interro moderno. Il progetto di scavo è finanziato con un atto di mecenatismo del valore di 1.500.000 € erogato dall’Accademia di Danimarca grazie alla Fondazione Carlsberg di Copenhagen. Una convenzione della durata di tre anni che abbiamo presentato il 26 ottobre 2017, in occasione della visita a Roma di Sua Maestà la Regina di Danimarca Margrethe II, e che prevede una prima fase di ricerca e una seconda operativa con la realizzazione dello scavo archeologico e l’esecuzione degli interventi di primo restauro su murature e materiali. E proprio il significativo contributo danese ci permetterà, al termine dello scavo, di apprezzare nella sua interezza il primo dei cinque Fori di età imperiale.

 

“MEMORIA GENERA FUTURO”

E’ in corso la terza edizione di Memoria genera Futuro 2019. Oltre 170 appuntamenti fino al 28 febbraio per ricordare e confrontarsi insieme, in occasione della Giornata della Memoria, sulla Shoah e sulla Memoria. Film e documentari, musica, mostre, letture, testimonianze, laboratori, incontri e spettacoli teatrali in Biblioteche, teatri, scuole, Municipi, fino ai luoghi simbolo della memoria della città per ricordare e riflettere sul tema della Memoria, delle leggi razziali, della infinita tragedia della Shoah.

Apre oggi al pubblico al Palazzo delle Esposizioni la mostra esperienziale “Testimoni dei Testimoni. Ricordare e raccontare Auschwitz”. La mostra nasce dall’esperienza degli studenti di alcuni licei romani nel Viaggio della Memoria ad Auschwitz e del loro incontro con il collettivo di artisti di Studio Azzurro per poter raccontare in maniera nuova, con un percorso fisico e mentale, quei terribili avvenimenti. Domani, domenica 27 gennaio Giorno della Memoria, l’ingresso alla mostra sarà gratuito.

Stasera al Teatro di Villa Torlonia, ad ingresso gratuito, lo spettacolo “La belva Giudea. Uno spettacolo al meglio dei cinque round” di Giampiero Pumo.

Domani alla Casa della Memoria e della Storia "Immagini, voci, musica per la memoria", lettura di testimonianze di sopravvissuti ai lager nazisti e concerto dei giovani musicisti dell'Ensemble del Conservatorio di "S. Cecilia" di Roma.

Sempre domani tra gli altri appuntamenti in programma per il Giorno della Memoria, al Teatro Biblioteca Quarticciolo va in scena “Auschwitz” spettacolo per ragazzi di Fabrizio Pallara e della Compagnia Mamarogi e al Macro Asilo la lectio magistralis di Sandro Scarrocchia “Il memoriale italiano di Auschwitz e la crisi della cultura di tutela” e la performance di Nicoletta Braga “Pro-Memoria”.

Il programma dettagliato con tutte le iniziative di Memoria genera Futuro su www.comune.roma.it e www.bibliotechediroma.it.

 

CULTURA

Roma capitale della cultura. Un fitto calendario di incontri per bambini e adulti, eventi, mostre, attività, spettacoli e concerti in programma sia nel weekend che durante la settimana.

Anche per questo fine settimana appuntamenti ed eventi con incontri, mostre, attività: dai percorsi tattili al Museo di Casal de’ Pazzi e al Museo dell’Ara Pacis, alle visite guidate per ragazzi alla Centrale Montemartini e agli appuntamenti con Archeologia in Comune.

Per il programma completo e aggiornamenti 060608 (tutti i giorni 9 - 19) www.museiincomuneroma.it 

 

 

Archivio "La Sindaca informa"

Torna all'inizio del cotenuto