Montesacro: Città Giardino compie 100 anni, tra fascino e storia

Tematica: Cultura - Alla scoperta di Roma

29 settembre 2023

 

Piazza Sempione.jpg

 

A pochi passi da via Nomentana, il III Municipio ospita nel suo territorio un quartiere ricco di fascino immerso nel verde e che ancora oggi mantiene una forte identità storica e architettonica. Ideato con il nome di “Città Giardino Aniene” dall’architetto Gustavo Giovannoni, questo straordinario progetto urbanistico celebra nel 2023, su proposta e coordinamento dell’Assessorato all’Urbanistica e Rigenerazione urbana del Municipio III, il centenario dalla sua fondazione con tanti eventi e una mostra documentaria che sarà aperta al pubblico fino a dicembre presso lo Urban Center della sede municipale di piazza Sempione.

La mostra è un insieme di riproduzioni fotografiche, planimetrie e piccoli testi che permettono di ripercorrere la storia del quartiere ispirato alle Garden city inglesi, con i suoi villini e i suoi edifici in stile “barocchetto”, le strade sinuose e la grande piazza scenografica edificata proprio nel 1923. L’esposizione raccoglie materiali derivanti da un lavoro di ricerca svolto presso l’Archivio Storico dell’ATER (Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale pubblica del Comune di Roma) in collaborazione con il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Roma TRE.

 

100 anni Città Giardino Aniene_logo.jpg

 

La storia

La vicenda urbanistica di Città Giardino Aniene, unico esempio del genere di così vaste dimensioni in Italia, nasce dall’esigenza di concentrare in un’unica area urbana i programmi delle Cooperative edilizie di impiegati e salariati dello Stato, provvedendo, allo stesso tempo, alla costruzione di case popolari per fronteggiare la crisi degli alloggi dell'epoca e, successivamente, il trasferimento di ampi strati della popolazione dal centro storico, oggetto di vasti interventi di demolizione e risistemazione.

 

Il progetto dell’architetto Giovannoni risale al 1919 ma è solo a partire dal 1920 che il “Consorzio Città Giardino”, costituito dall'Istituto Case Popolari e dall'Unione Edilizia Nazionale, avvia i primi lavori in piazza Sempione, dove sorgerà la Chiesa dei Santi Angeli Custodi, ideata dallo stesso Giovannoni, e il Palazzo Pubblico, attuale sede del Municipio, progettato invece da Innocenzo Sabbatini. Tutti i villini, realizzati dalle varie cooperative, furono costruiti tra il 1921 e il 1923, ed erano caratterizzati da due piani abitativi, una torretta, che costituiva l'ingresso e conteneva le scale, i muri portanti di tufo e malta, e il tetto a spioventi in legno, rivestito in coppi alla romana. Di questi villini, tuttora ne rimane all’incirca la metà, perché molti di essi furono demoliti negli anni Cinquanta per fare spazio a palazzine più alte, di quattro o cinque piani.

 

Città Giardino Aniene mantiene però un forte elemento di identità locale, al pari di Garbatella, altra “garden city” della Capitale realizzata negli anni Venti e Trenta del secolo scorso. Non a caso, il quartiere è ad oggi classificato come “città storica” dal Piano regolatore di Roma in ragione della sua valenza storica e architettonica.

Oltre alla mostra presso lo Urban center di piazza Sempione, sono stati già realizzati tanti eventi per celebrare i cento anni di Città Giardino: la progettazione e presentazione del logo del centenario, a cura degli studenti dell'IIS Bramante.

 

il logo del centenario di Città Giardino.jpg

 

Open House con le visite guidate all'edificio di Sabbatini a piazza Sempione (organizzate dal 20 al 27 maggio); i festeggiamenti per i cento anni del Gruppo Agesci Roma64 (dal 20 al 21 maggio); lo spettacolo teatrale "Il fiore del Partigiano", a cura dell'Associazione Aristofane (il 9 giugno 2023); gli incontri con gli autori di libri su Città Giardino (iniziati il 19 giugno); la Digital Library dell'Oltre Aniene con il suo archivio storico digitale; l'iniziativa "C'è aria sport" con la camminata nella Riserva dell'Aniene (il 6 maggio) i balli in piazza (24 maggio), il torneo di scacchi in piazza Sempione del 16 aprile. Tra gli eventi ancora in programma a ottobre partirà un concorso fotografico per gli alunni delle scuole medie ed avrà luogo un’iniziativa musicale di due giorni con due concerti che vedranno sul palco, tra gli altri, il cantautore romano Giancane e la band Il Muro del Canto.

Foto aerea di Città Giardino anni 40.jpg

Foto aerea degli anni 40. Fonte: “Città Giardino Aniene” di B. Rizzo e A. Galassi, Minerva Edizioni.

 

 

 


GLI ALTRI ARTICOLI DELLA RUBRICA

Roma set a cielo aperto tra location cult e meno note

La Casina delle Civette, un villino da favola nel cuore di Roma

(Quasi) tutti gli obelischi arrivavano a Roma 

Le statue parlanti: gli “eroi” che divennero la voce del popolo

MIC Card, oltre 330mila tessere acquistate: la cultura crea indipendenza

Piazza Pia, i Giubilei e le trasformazioni dal Quattrocento a oggi

Su il sipario, come nascono le scenografie del Teatro dell'Opera

Area Sacra Largo Argentina, un cammino nella Storia 

Isola Farnese, il borgo delle favole a Roma

La Capitale e i suoi gatti, un legame millenario

I segreti di Palazzo Senatorio, un gioiello nel cuore della città

Le Scuole d'Arte e dei Mestieri si mettono in mostra

La Capitale della biodiversità: i dati

Casa del Parco e Fabrizio Giovenale. La primavera delle biblioteche all'aperto

Open House Roma, 9 anni di straordinaria apertura

Dietro le quinte del Teatro dell'Opera: il deposito dei costumi 

Tradizionale fioritura di azalee a piazza di Spagna

In bici da Ponte Milvio a Castel Giubileo: finiti i lavori di riqualificazione

Il Bioparco, 122 anni di storia a Villa Borghese

Serra Moresca, la "piccola Alhambra"

Viaggio nel tempo, gli orologi del Campidoglio

Centrale Montemartini, tra mosaici mai visti, opere in viaggio e attività per ragazzi

Natale di Roma: il 21 aprile riapre il Roseto comunale

 

 

RED

 

 

Torna all'inizio del cotenuto Gestione Preferenze Cookie