Nuova Ztl Fascia Verde, proroga al 2024

Tematica: Mobilità e Trasporti

30 ottobre 2023

RSM-FasciaVerde-Mappa-660x400.jpg

 

 

 

Via libera alla proroga Ztl Fascia Verde: rinviate le restrizioni alla circolazione dei veicoli più inquinanti. 

 

Il Sindaco Roberto Gualtieri ha illustrato i dettagli nel corso della seduta straordinaria dell'Assemblea capitolina dedicata all'argomento, ringraziando la Giunta regionale guidata da Francesco Rocca che, approvando il piano comunale, ha confermato l'intesa già emersa nei mesi scorsi sulla questione. Viene autorizzato il posticipo a novembre 2024 del divieto per gli Euro 4 diesel nella Fascia Verde, divieto la cui entrata in vigore sarà comunque vincolata al monitoraggio dell'aria e degli inquinanti. La rimodulazione della delibera prevede un piano con validità annuale, dal mese di novembre che sta per iniziare a novembre 2024.

 

Restano tuttavia in vigore i divieti preesistenti per le auto a benzina sino a Euro 2 e per quelle diesel fino a Euro 3, oltre che per moto e motorini fino a Euro 1. Le novità riguardano il via libera ai veicoli a Gpl, mono e bi-fuel, quindi ai veicoli con impianto a Gpl o con alimentazione benzina+Gpl.

 

"La nuova normativa - ha spiegato Gualtieri - non introduce limiti alla circolazione di veicoli che non fossero già limitati dal 2019. Saranno introdotti dei meccanismi che permetteranno ai divieti di essere sostenibili".

 

Il Sindaco ha ricordato che "la Fascia Verde venne definita nel 1999 e introdotta nel 2015 su confini quasi identici all'attuale e su una superficie anche maggiore. Il divieto delle vettetture a benzina euro 0-1 e diesel euro 0-2 nella Fascia Verde esiste a partire dal novembre 2015". Il divieto delle vetture benzina euro 2 e diesel euro 3 esiste nell'Anello Ferroviario rispettivamente dal 2016 e dal 2019, ed è stato esteso alla Fascia Verde dal 2022. 

 

Leggi nel dettaglio l'ORDINANZA n. 115 del 31 ottobre 2023 firmata dal Sindaco Gualtieri con la quale vengono adottate le misure per il miglioramento della qualità dell'aria

 

 

RED

 

 

Torna all'inizio del cotenuto Gestione Preferenze Cookie