Casa Digitale del Cittadino
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Raccolta differenziata, pronto il piano operativo in X Municipio. 500mila cittadini coinvolti

Tematica: Ambiente - Gestione dei rifiuti - Sindaco

23 aprile 2018

 

Conclusa la mappatura delle utenze, è prossimo l’avvio del piano della raccolta differenziata per i primi 500mila romani. Coinvolti non soltanto i cittadini del X, ma anche quelli del VI Municipio.

 

Da metà aprile avviata la consegna dei kit e delle istruzioni per il nuovo servizio nelle aree in cui è prevista la modalità “porta a porta", con la tracciabilità del conferimento delle varie tipologie di materiali, propedeutica alla futura introduzione della tariffazione puntuale.

 

La mappatura, effettuata da 70 addetti Ama, ha consentito di individuare in X Municipio circa 110mila utenze domestiche, oltre 17mila in più (+16%) rispetto a quelle presenti nella banca dati, mentre in VI sono oltre 118mila, circa 30mila in più (+25%), rispetto a quelle registrate.

Sono state inoltre censite anche 5.600 utenze non domestiche su strada e 680 nei condomini nel VI Municipio e 6.300 utenze non domestiche su strada e 1.570 nei condomini in X Municipio.

 

L'area coinvolta nel nuovo porta a porta è  Axa (X Municipio), Le attività saranno coordinate sul territorio da uffici di Start-Up in via Enrico Ortolani, viale Romagnoli, via Giuseppe Andrè.

Il modello di raccolta differenziata sarà calibrato sulla base delle esigenze e peculiarità delle diverse aree e scatterà progressivamente una volta terminata la consegna dei kit. Saranno attivati sistemi mirati di raccolta domiciliare tecnologica (“porta a porta” e domus ecologiche) grazie all’utilizzo di contenitori con RFID (Radio-Frequency IDentification), e di prossimità con cassonetti “intelligenti” in grado di riconoscere l’utenza tramite una tessera.

 

Il Piano Esecutivo per il X Municipio prevede che oltre 65mila utenze saranno servite con il “porta a porta”, 6mila utenze con le domus ecologiche e le restanti 39mila utenze tramite postazioni con contenitori “intelligenti”.

 

 

A tutte le utenze domestiche saranno richieste 3 esposizioni dei rifiuti a settimana invece delle attuali 9. In ogni giorno di raccolta, si dovranno esporre contemporaneamente due tipologie di rifiuto: sempre la frazione organica e, a seconda del giorno, anche la frazione “secca” prevista da calendario (carta; plastica/metallo; rifiuto residuo indifferenziato). Ciò consentirà ad Ama di agire più efficacemente e razionalmente, raccogliendo ogni giorno 2 diverse tipologie di rifiuto. Ai cittadini sarà richiesta l’esposizione dei bidoncini/mastelli in un’unica fascia oraria giornaliera: serale (19 – 21). Per i contenitori in vetro, si continueranno ad utilizzare le campane verdi stradali.

 

Le utenze non domestiche su piano strada saranno interessate da un servizio di raccolta porta a porta dedicato, con sistema di rilevazione dei conferimenti. Il prelievo di tutte le frazioni riciclabili e dell’indifferenziato sarà svolto da un unico soggetto che consentirà un maggior controllo del servizio erogato.

 

 

29 MAR 2018 - RED

AGG 23 APR 2018 - RED 

 

 

Torna all'inizio del cotenuto