Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Nidi capitolini, anno educativo 2019-2020. Iscrizioni prorogate al 25 marzo

Tematica: Nido

25 marzo 2019

 

Prorogate le iscrizioni per l'anno educativo 2019-2020 agli asili nido capitolini, partite il 15 febbraio scorso e che erano inizialmente in scadenza il 18 marzo.

 

Il nuovo termine di presentazione delle domande online è il 25 marzo.

 

In questo modo si assicura ulteriore tempo alle famiglie per facilitare il profilo organizzativo e rispondere ai loro bisogni. Il bando era già stato pubblicato con quasi due mesi di anticipo rispetto agli anni precedenti.

 

Il bando conferma l’impianto degli ultimi due anni introducendo, allo stesso tempo, numerosi e importanti elementi di novità.

 

L'iscrizione può avvenire solo in modalità online. Le famiglie possono indicare la scelta di 3 nidi a gestione diretta e 3 nidi in gestione indiretta in convenzione, dando priorità ai nidi pubblici (compresi quelli in concessione e in progetto di finanza), salvo il caso in cui la struttura convenzionata sia ubicata ad una distanza pari o inferiore a 300 metri, secondo il percorso pedonale più breve dall’immobile di residenza del bambino.

 

La novità risiede nell’introduzione, in via sperimentale, per gli anni educativi 2019/2020 e 2020/2021, della possibilità di indicare, tra le prime tre strutture prescelte - nel caso risulti che la residenza del bambino si trovi ad una distanza carrabile superiore ai 4,75 km dal primo nido a gestione diretta - anche i nidi in convenzione qualora collocati a distanza inferiore.

 

La priorità del nido comunale non si applica, come già previsto negli anni scorsi, alle famiglie con minorenni con disabilità, con un fratellino o una sorellina con disabilità, con fratello o sorella già iscritti per l’anno educativo 2018/2019 ad un asilo nido convenzionato (e che lo stesso nido convenzionato frequenteranno nell'anno 2019/2020).

 

Viene confermata anche la possibilità per i nuclei familiari in cui sia presente un genitore con disabilità di presentare istanza prioritariamente per un nido convenzionato, che risulti più idoneo alle esigenze dello stesso nucleo familiare.

 

Le famiglie possono presentare istanze per strutture educative ricadenti anche in altri Municipi, rispetto a quello di residenza, o a quello della sede di lavoro di uno dei due genitori.

 

Informazioni utili nelle pagine del Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici.

 

18 MAR 2019

AGG 19 MAR - RED


 

Ti potrebbe interessare anche
Torna all'inizio del cotenuto