Casa Digitale del Cittadino
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Sciopero venerdì 8 marzo, a rischio metro, bus e raccolta rifiuti. ZTL diurne non attive.

Tematica: Mobilità  e Trasporti - Trasporto Pubblico Locale per i fruitori - Gestione dei rifiuti

8 marzo 2019

 

Venerdì 8 marzo, alle manifestazioni in occasione della Festa della Donna si aggiunge uno sciopero che interessa diversi settori del lavoro sia pubblico che privato.  

 

Nella Capitale il trasporto pubblico è a rischio per gli scioperi di 24 ore sulla rete Atac e per le proteste di 24 e 4 ore (8,30-12,30) sui bus periferici della Roma Tpl, indetti da alcuni sindacati.

 

Per quanto riguarda le agitazioni di 24 ore, restano comunque in vigore le fasce di garanzia: servizio regolare fino alle 8,30 e dalle 17 alle 20.

 

Sulla rete Atac gli scioperi interessano bus, tram, metropolitane e ferrovie Termini-Giardinetti, Roma-Lido e Roma-Civitacastellana-Viterbo.

 

Per agevolare la mobilità durante lo sciopero del trasporto pubblico, le Zone a traffico limitato diurne del Centro storico e quella di Trastevere non saranno in vigore. Il transito sarà quindi consentito anche ai veicoli privi di permesso. 

 

Dalle 16 alle 20, un corteo sfilerà in Centro, da piazza Vittoriofino a piazza Madonna di Loreto. Per tutte le informazioni riguardanti le possibili deviazioni o brevi stop per i bus, vedi MuoversiaRoma e il sito dell'Atac 

 

Scioperi per l’intera giornata venerdì 8 marzo anche in Ama, per la proclamazione dellosciopero generale nazionale di tutte le categorie pubbliche e private proclamato da alcuni sindacati e per quello regionale indetto da ulteriori sigle delle organizzazioni dei lavoratori.

In applicazione della legge, Ama ha attivato le procedure per assicurare i servizi minimi essenziali e le prestazioni indispensabili come il pronto intervento a ciclo continuo; la raccolta di pile, farmaci e siringhe abbandonate; la pulizia dei mercati; la raccolta dei rifiuti prodotti da case di cura, ospedali e caserme.

In sciopero anche gli operatori del Settore Funerario. Anche in questo caso sono stati predisposti i servizi minimi essenziali.

 

 

 

4 MAR 2019

AGG 8 MAR - RED 

Torna all'inizio del cotenuto