Segnala
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Campidoglio, al via l'istituzione delle posizioni organizzative intermedie di Roma Capitale

Tematica: Roma

22 maggio 2019

 

Coprire fabbisogni istituzionali di livello intermedio, garantendo un’implementazione dell’organizzazione e dell’erogazione dei servizi. Con questo obiettivo fondamentale la Giunta capitolina ha approvato una delibera che introduce posizioni organizzative di livello intermedio, inquadrabili come una sorta di vice-dirigenze, prevedendo per esse specifiche tipologie, fasce retributive e procedure di istituzione.

 

Le posizioni organizzative sono sempre caratterizzate da un alto grado di autonomia gestionale e assicurano lo svolgimento di attività connotate da elevata competenza specialistica. Vengono istituite in seguito ad apposito provvedimento del direttore apicale di ogni struttura e sono modulate sulla base di due fasce retributive: ‘categoria A’ e ‘categoria B’, entrambe caratterizzate da una componente fissa e da una variabile in base ai risultati.

 

Riguardo i servizi educativi e scolastici viene istituito il coordinamento pedagogico cittadino, mediante le Poses dipartimentali cui spetta la funzione di assicurare elaborazione, gestione e monitoraggio dell’attuazione del modello educativo per i nidi e per le scuole dell’infanzia di Roma Capitale. E’ inoltre conferma l’assetto incentrato sulle Poses municipali per il coordinamento dei servizi sul territorio.

L’incarico di posizione organizzativa può essere conferito esclusivamente al personale inserito nella categoria ‘D’ in servizio a tempo pieno presso Roma Capitale da almeno un anno e con anzianità nei ruoli della Pubblica Amministrazione non inferiore a tre anni. Anche per queste posizioni l’Amministrazione promuove la rotazione degli incarichi come strumento di valorizzazione e crescita professionale e come misura di prevenzione dei fenomeni corruttivi.

 

Il Campidoglio sottolinea come queste nuove figure consentano una migliore articolazione organizzativa della macchina amministrativa, garantendo un impatto positivo a beneficio di servizi e attività. Coprire in maniera efficace ed efficiente i fabbisogni dell’ente determina infatti un aumento complessivo degli standard qualitativi e quantitativi.

 

RED

Torna all'inizio del cotenuto