Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

"Mamme Roma", nuovo modello di accoglienza madre-figlio

Tematica: Sociale - Famiglie e persone di minore età

19 settembre 2019

 

La sala “Laudato Si" del Campidoglio ha ospitato un incontro sul modello di accoglienza a favore dei nuclei “mamma-figlio”, presenti l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità solidale Laura Baldassarre e i responsabili della Direzione di area accoglienza e inclusione del Dipartimento Politiche Sociali di Roma Capitale. Ha portato il suo contributo la Professoressa Anna Ferraris Oliverio dell’Università La Sapienza, esperta in Psicologia dello sviluppo.  

 

Il modello è stato descritto nella pubblicazione presentata ai partecipanti, dal titolo Mamme Roma – Il Modello di Accoglienza dei nuclei Madre-Bambino di Roma Capitale (scaricala qui). La pubblicazione, che descrive le attività svolte dall’Amministrazione in favore dei nuclei monoparentali e il percorso verso l’autonomia offerto alle donne, ha fatto da spunto alla discussione.

 

“L’obiettivo è creare un sistema integrato di servizi a favore delle donne, nel quale possano trovare certezza di servizi ed essere incoraggiate e sostenute nel loro percorso verso l’autonomia. Per questo dobbiamo mettere a sistema e incrementare dalle case di semiautonomia, agli sportelli antiviolenza, avviare nuove forme di convivenza come il cohousing tra donne. Questo è quello che abbiamo previsto nel Piano Sociale Cittadino - ha dichiarato l’assessora Baldassarre - che stiamo ultimando. I dati presenti nella pubblicazione ci aiutano a monitorare le attività e a progettare, per arrivare ad un sistema consolidato, evitando singole progettualità prive di coesione. Per la crescita di queste donne che spesso escono da situazioni anche familiari drammatiche, come Aisha, la cui storia chiude le pagine di Mamme Roma.

 

RED

Torna all'inizio del cotenuto