Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Scuola, rinnovato il sistema per i pagamenti on line dei servizi educativi e scolastici

Tematica: Scuola

21 novembre 2019

 

È attivo sul sito di Roma Capitale il sistema rinnovato per i pagamenti on line dei servizi educativi e scolastici capitolini.  Attraverso la pagina “Pagamento delle quote contributive”, l’utente che effettua l’accesso può visionare tutte le quote mensili da versare per il servizio richiesto, con la relativa scadenza. Inoltre, è possibile scegliere le mensilità da pagare, definendo così un piano di pagamenti personalizzato, come ad esempio mensile, bimestrale, trimestrale o annuale.

 

Il pagamento può avvenire direttamente on line sul sito di Roma Capitale oppure attraversi i canali, sia on line che fisici, di banche e altri Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP), così come previsto da PagoPA: home banking, sportelli ATM se abilitati, punti vendita di SISAL, Lottomatica e Banca 5, Uffici Postali.

 

La Deliberazione dell’Assemblea Capitolina n. 123/2018 ha infatti approvato, a decorrere dall’anno educativo e scolastico 2019/2020, l’abolizione del sistema di stampa e recapito dei bollettini di c/c cartacei per il pagamento dei servizi educativi e scolastici presso l'indirizzo di residenza degli utenti e la possibilità per l’utente di scegliere la periodicità di pagamento delle quote dovute.

 

Il nuovo processo di pagamento, per la cui implementazione è stata necessaria una sospensione temporanea del servizio on line, è stato definito in collaborazione tra Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici, Dipartimento Risorse Economiche, Dipartimento Trasformazione Digitale e Municipi.

 

“È una importante novità che migliora i servizi on line per i cittadini. Questo sistema rinnovato offre una maggiore flessibilità per i pagamenti, andando incontro alle preferenze di ciascuna famiglia e semplificando il rapporto con l’Amministrazione. Ringrazio i consiglieri capitolini, il Dipartimento e tutti coloro che hanno contribuito a compiere questo passo in avanti”, dichiara l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità solidale Veronica Mammì.

 

“L’opportunità di pagare online le quote contributive di nidi e scuole dell’infanzia è frutto del grande e lungo lavoro svolto dalla Commissione Scuola e dal Dipartimento Politiche Educative negli ultimi anni, reso anche possibile dalla preziosa collaborazione del presidente della Commissione Bilancio Marco Terranova. Una svolta decisa verso quel processo di digitalizzazione e dematerializzazione a cui l’Amministrazione capitolina sta dando piena attuazione al fine di semplificare i rapporti tra i cittadini e Roma Capitale. La nuova modalità di pagamento, infatti, consentirà ai cittadini di non incorrere nel rischio di risultare morosi per responsabilità imputabili alla mancata consegna dei bollettini cartacei. Roma Capitale guarda al futuro e pone in essere ogni iniziativa per offrire ai cittadini servizi sempre più snelli, moderni ed efficienti”, dichiara la presidente della Commissione Scuola Teresa Maria Zotta.

 

RED

Ti potrebbe interessare anche
Torna all'inizio del cotenuto