Casa Digitale del Cittadino
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Campidoglio: Gualtieri istituisce task-force per emergenza Ucraina

Tematica: Roma - Sindaco

2 marzo 2022

 

Il Sindaco Roberto Gualtieri ha costituito in Campidoglio una task force con il compito di occuparsi della drammatica emergenza provocata dalla guerra in Ucraina. Il gruppo di lavoro è coordinato dall’Assessore alle Politiche sociali Barbara Funari ed è composto tra gli altri dal Delegato alla Sicurezza Mario Mei e dal Delegato alle Politiche per l’Integrazione e immigrazione Marco Pacciotti.

 

Nel corso della prima riunione della task force si è decisa l’immediata attivazione del circuito Sistema accoglienza e integrazione per i profughi, la verifica con gli operatori del settore ricettivo della disponibilità di possibili sistemazioni, l’apertura di un tavolo con tutte le associazioni di volontariato. La task force si aggiornerà quotidianamente.

 

Come molte altre grandi città del mondo, Roma si è mobilitata per dire no alla guerra. Con l’istituzione di questa task force per coordinare le azioni di aiuto, assistenza e accoglienza Roma vuole far sentire ancora più concretamente la sua presenza a sostegno del popolo ucraino che sta vivendo l’incubo di una aggressione militare assurda e pericolosa per il futuro di tutti”, ha commentato il Sindaco Gualtieri.

 

In questo frangente è nostro dovere attivarci per avviare ogni percorso possibile per accogliere chi fugge dalla guerra e per far sentire la nostra vicinanza ai tanti cittadini ucraini che vivono e lavorano nella Capitale. Sosterremo le tante associazioni e la società civile che già si stanno attivando per offrire aiuti concreti”, ha detto l’Assessore Funari.

 

Intanto martedì 1 marzo l’Aula Giulio Cesare, sede dell’Assemblea Capitolina, in occasione della seduta convocata per il pomeriggio, si e colorata con fiori gialli e blu per lanciare anche in questo modo un segnale di solidarietà nei confronti del popolo ucraino.

 

RED

 

 

Torna all'inizio del cotenuto