Casa Digitale del Cittadino
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Roma cura Roma, oggi pulizia collettiva della città

Tematica: Ambiente - Sindaco

9 aprile 2022

 

“Roma cura Roma - Tutta mia la città”, l’evento dedicato alla cura collettiva di strade, piazze e aree verdi in tutta la città (presentato all'Orto Botanico lo scorso 16 marzo), già in programma il 2 aprile e spostato causa maltempo, si svolge sabato 9 aprile. La kermesse ambientale, voluta da Roma Capitale e di cui l’assessora all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei Rifiuti Sabrina Alfonsi ha il coordinamento e l’organizzazione, si annuncia una giornata di straordinaria partecipazione: 395 le associazioni che hanno aderito per un totale di 475 iniziative. Resta aperta, per chi individualmente vorrà partecipare agli eventi programmati, la possibilità di registrarsi fino a tutto venerdì 8 aprile. Lo si può fare con una facile procedura online, individuando sulla mappa del sito dedicato i luoghi oggetto di interesse.

 

Fondamentale la collaborazione di Ama, che fornirà le attrezzature necessarie (scope, sacchi, raccoglitori in plastica, guanti) e provvederà a prelevare i sacchi con i rifiuti rimossi per portarli in punti di raccolta concordati. Ama, inoltre, per l'occasione tiene aperti nella giornata di sabato i Centri di Raccolta con orario ampliato, dalle 7 alle 19.

 

Tra le associazioni partecipanti figurano Agesci, Acli, A.S. Roma, Fondazione S.S. Lazio, Comunità di Sant’Egidio, Caritas, Lipu, Marevivo, Tevere Day, Facoltà di Architettura, Istituti scolastici e decine di comitati di quartiere. Tra le adesioni delle ultime ore, quelle del Comitato Parco della Cellulosa, dell’associazione Vengo da Primavalle, dell’Istituto Comprensivo Rossellini, del comitato di quartiere Viale Manzoni.

 

Tra gli interventi, anche quello dell’Associazione Nazionale Bersaglieri che farà la pulizia e lo sfalcio dell’area di Porta Pia; della Fondazione S.S. Lazio che interverrà su pulizia e cura del verde a Piazza della Libertà nel quartiere Prati; dell’A.S. Roma per un’operazione di cleaning a Largo Gaetano Agnesi e a Piazza S. Maria Liberatrice.

 

E ancora l’iniziativa di pulizia e abbellimento di Largo Zappalà-via Leonardi in VII Municipio con l’Associazione “Roma Skateboading”. Con il Gruppo AGESCI, infine, si prevede la cura delle aiuole e la pulizia di Largo Pannonia e con Acli la cura di una parte di Piazzale Ostiense. 

 

Partecipano direttamente alla giornata il Sindaco e numerosi Assessori della Giunta capitolina.

 

I numeri della straordinaria partecipazione delle associazioni ci confermano che c’è una grande voglia di ‘riappropriarsi’ di strade, piazze e parchi dei quartieri in cui viviamo”, dichiara il Sindaco Roberto Gualtieri: “Roma Capitale ha come obiettivo prioritario quello di mettere a regime un sistema efficiente di raccolta e di gestione dei rifiuti, ma questa giornata ha un significato molto importante: l’amministrazione si mette a disposizione della cittadinanza in una giornata di festa, per ribadire che amare concretamente i nostri luoghi è innanzitutto una scelta di civiltà, perché l'attenzione alla cura dei beni comuni rappresenta il primo passo per definirsi cittadini".

 

Le  numerosissime iniziative confermate sono un risultato del tutto inaspettato che rivela la vitalità potentissima dell’associazionismo e del volontariato nella nostra città" - dichiara l’assessora capitolina Sabrina Alfonsi - “In tanti hanno fatto proprio il senso che vogliamo dare alla giornata, cura della città come fattore di coesione sociale, rafforzando il dialogo tra istituzioni e cittadini e promuovendo la partecipazione dal basso per migliorare la qualità della vita della città. Per la prima volta si riuniscono attorno a un evento di Roma Capitale le più importanti associazioni ambientaliste e di volontariato come Wwf, Legambiente Lazio, Fai Delegazione Roma, Retake Roma, Csv Lazio - Good Deeds Day e tutta la rete degli oltre 200 comitati e gruppi che lavorano nei quartieri. Questa è un’occasione importante per diffondere le ‘buone pratiche’ della sostenibilità, rilanciare la raccolta differenziata, le scelte per la riduzione degli imballaggi e la cultura dell’economia circolare attraverso il riuso e il riciclo”.

 

RED

 

 

 

Torna all'inizio del cotenuto