Casa Digitale del Cittadino
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

La nuova Estate Romana 2022, molto più di una stagione

Tematica: Cultura

16 giugno 2022

 

Presentata alla Biblioteca Renato Nicolini di Corviale dal sindaco Roberto Gualtieri e dall’assessore capitolino alla Cultura, Miguel Gotor l’Estate Romana 2022: oltre quattro mesi con più di 1.000 eventi tra incontri, mostre, proiezioni cinematografiche, spettacoli teatrali, concerti, visite guidate, laboratori per bambini e ragazzi e tanto altro.

Questa edizione - promossa da Roma Capitale in collaborazione con la SIAE e i servizi di comunicazione di Zètema Progetto Cultura – sarà diffusa su tutto il territorio cittadino e offrirà un'ampia scelta tra grandi concerti, rassegne e festival fino ai più piccoli eventi organizzati nei quartieri.

Un’Estate Romana che vuole essere quella della ripartenza e di un nuovo inizio dopo mesi difficili, per ricominciare a stare insieme e che per questo si presenta anche con un nuovo logo e con una nuova campagna di comunicazione.

 

Questi alcuni degli eventi e delle rassegne previste:

Il primo giorno dell’estate, il 21 giugno, a dare simbolicamente il via all’Estate Romana 2022, una serata dedicata a uno dei figli prediletti della città: Gigi Proietti, scomparso durante i mesi più duri dell’emergenza pandemica. Un omaggio che avverrà al Gigi Proietti Globe Theatre Silvano Toti, presentato da Flavio Insinna, con il direttore artistico Nicola Piovani che farà un breve concerto prima della proiezione del documentario Luigi Proietti detto Gigi di Edoardo Leo.

 

Ci sono poi una serie di Appuntamenti Speciali a fruizione gratuita organizzati da Roma Capitale che porteranno in tutta la città spettacoli di nomi di rilievo del mondo della cultura:

·al Campidoglio, il 26 giugno, Il Campidoglio e le sue storie, uno spettacolo inedito di e con Stefano Massini, recente vincitore come Best Play ai Tony Awards 2022, un insolito dialogo con la piazza circostante, secolare custode di aneddoti e scenario di infiniti fatti e misfatti.

·Tra luglio e settembre, poi, Tokamak. Reattori e contenti, 12 serate in compagnia con Antonio Rezza e Flavia Mastrella, un’antologia di sei spettacoli teatrali – Amistade; 7, 14, 21, 28; Anelante; Io; Bahamuth; Pitecus – rappresentati in luoghi emblematici come il Teatro Tor Bella Monaca, l’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, il Teatro India e il Teatro Biblioteca Quarticciolo ai quali si aggiungeranno 6 proiezioni – Milano via Padova; La tegola e il caso 1; La tegola e il caso 2; Fuori dove; Valle occupato; Samp – in alcune delle arene estive gratuite della città.

·Il 28 e 29 luglio, al Parco degli Acquedotti andrà in scena Ascanio Celestini con il suo spettacolo Museo Pasolini, che sarà poi in programma al Teatro del Lido di Ostia il 2 novembre prossimo, nel giorno dell’anniversario della morte di Pier Paolo Pasolini.

·Il 10 settembre poi, al Teatro Argentina, ci sarà Fabrizio Gifuni con il suo Il male dei ricci, reading spettacolo su Pasolini e la sua arte.

·A ottobre all’Auditorium dell’Ara Pacis arriverà la tre giorni – 7, 8, 9 ottobre – dell’evento Essere Enea, essere Romolo, essere Numa, un ciclo di conferenze sui tre eroi romani ideato da Maurizio Bettini.

·E infine, dal 14 al 16 ottobre, presso la Biblioteca Laurentina, si terrà Transizioni, il festival dedicato alla cultura della sostenibilità a cura di Mario Tozzi che, attraverso incontri, conferenze e happening musicali, sarà l’occasione per costruire una nuova consapevolezza ambientale.

 

Roma Capitale ha deciso quest’anno di affiancare alle attività già previste del bando triennale 2020-2022 dell’Estate Romana, un ulteriore avviso pubblico di portata annuale, “Estate Romana 2022 – Riaccendiamo la Città, Insieme”, con l’intento di stimolare la creazione di nuove attività a carattere diffuso, coinvolgendo i territori di tutti i Municipi di Roma Capitale. Grazie a questo strumento sono stati così selezionati 80 progetti, che saranno in larga parte a partecipazione gratuita, ripartiti in due sezioni: una “generale” – 62 progetti – e una dedicata alla selezione di attività culturali collegate alla celebrazione del Centenario Pasoliniano (18 progetti).

 

Si tratta di una serie di spettacoli teatrali, musicali o di danza, performance, proiezioni cinematografiche, eventi di arti visive e incontri culturali che si svolgeranno prevalentemente al di fuori del Centro Storico e il cui calendario esatto è in fase di definizione.

Qui qualche esempio dei progetti vincitori del bando:

·Il progetto Città Foresta vuole coinvolgere una platea di tutte le età, ponendo l’attenzione sulle aree verdi e sulla loro capacità di diventare centri di aggregazione, creatività e incontro e sul loro rapporto con le aree urbane circostanti. Verranno svolti laboratori e workshop tra luglio e settembre con momenti di coinvolgimento collettivo nell’immaginare nuovi reticoli urbani; Il progetto si svolge in 3 quartieri di Roma: Trullo, Laurentino 38 e Corviale.

·Il Festival Sete Sois Sete Luas, che propone musica popolare contemporanea del Mediterraneo e dei paesi lusofoni. Un festival che si realizza in 33 città in 13 diversi Paesi e che per l'Estate Romana dà vita a 3 nuove produzioni con 20 musicisti appartenenti a culture musicali e religioni diverse. Il programma prevede una sezione dedicata ai minori dell'Istituto Penitenziario di Casal Del Marmo e si svolge a luglio anche in luoghi solitamente non aperti al pubblico (Villa Barberina Ambasciata del Portogallo – cortile interno Real Ambasciata di Spagna San Pietro in Montorio – Teatro di Tor Bella Monaca – Istituto Casal del Marmo - Casa Cicondariale Rebibbia Terza Casa).

·Il progetto Dance screen the land, prevede performance, storytelling, teatro e danza e visite archeologiche nel meraviglioso scenario della Villa dei Quintili, a Torricola, nel Parco Archeologico dell’Appia Antica. A settembre.

· Viva la Scienza! percorso di laboratori, science show, giochi multimediali, proiezioni di docufilm scientifici e dibattiti con scienziati e documentaristi, dedicati all'impatto dei cambiamenti climatici sulla natura e l’ambiente e agli interventi che si possono mettere in campo per rimediarvi. In ottobre alla Biblioteca Arcipelago, via Benedetto Croce.

·Il Videomapping-Pasolini-Corviale è un progetto che si svolgerà in ottobre e che celebra Pasolini con 4 monumentali videomapping a Corviale realizzati da 3 diverse artiste e da un collettivo grazie a un laboratorio ad hoc.

·Sempre più Fuori darà vita tra giugno e ottobre a concerti, teatro, danza contemporanea, incontri letterari, laboratorio teatrale per i ragazzi di tutte le culture e a una rassegna cinematografica, tutto organizzato in spazi pubblici come il Parco Modesto di Veglia di via Ugento, il Parco di Villa De Sanctis in via dei Gordiani e il Teatro Biblioteca Quarticciolo.

· Roma Corsara, che prevede due “azioni urbane”: la prima è un viaggio in città in bicicletta attraversando Roma con due cicli guide in un percorso che intreccia la vita e i luoghi di Pasolini con street art e cultura urbana, dal Ghetto a Monteverde Vecchio, a Villa Pamphili fino all’Ostiense. La seconda “azione” è invece Parole Corsare, un laboratorio sotto forma di passeggiata – da piazza Vittorio al Quadraro alla Casilina – che condurrà i partecipanti nelle borgate storiche che sono oggi lo specchio di una città in piena evoluzione e che presentano ancora le caratteristiche che Pasolini aveva già individuato nei suoi Scritti Corsari. In agosto.

 

Questi eventi si aggiungono a quelli già previsti dal Bando Triennale 2020-2022. Si tratta di 60 manifestazioni, che hanno preso il via già dal 1° giugno, che coinvolgono tutte le tipologie di spettacolo. A cominciare dal Cinema.

Qualche esempio: a giugno sono in programma delle rassegne all’Arena Garbatella in piazza Benedetto Brin, c’è poi la manifestazione Isola del Cinema Isola Mondo, in programma ad agosto sull’Isola Tiberina. E poi le arene gratuite in tutta la città come Cinema alle mura e non solo, Cinema Balduina, Cinecorviale Estate, Elsa sotto le stelle, Cinelido - Festival del Cinema Italiano, Altra Visione a India e Cinema Arena Parchetto Salario.

 

C’è poi la Musica, con, ad esempio le manifestazioni a Villa Celimontana, al Jazz Village, all’Accademia Filarmonica o alla Casa del Jazz.

Ci sono anche spettacoli teatrali, DJ set, incontri e attività per bambini tra i quali negli spazi del Teatro India e dello Spazio Rossellini, Dominio Pubblico. La Città Agli Under 25, manifestazione dedicata ai giovani, il festival Bande de Femmes al Pigneto, il Fuori Programma Festival di danza contemporanea al Quarticciolo e al Parco Tor Tre Teste Alessandrino, c’è poi la terza stagione di Anomalie la sperimentazione in periferia, dedicata all’arte circense, nel Parco delle Canapiglie. E poi il festival multidisciplinare dedicato alle arti performative Attraversamenti Multipli a Largo Spartaco e nel Parco di Tor Fiscale; e la nuova edizione di Med in Torpigna all’Acquedotto Alessandrino.

E poi ancora, FerragOstiAntica, festival multidisciplinare nel Borgo di Ostia Antica e in altri luoghi del XIII Municipio, e If/invasioni dal futuro_new era o Artmosfera, con performance, laboratori per bambini, percorsi urbani e mostre di pittura e street art nel cuore di Corviale.

 

Oltre a quelli elencati fin qui a cura di Roma Capitale l’Estate Romana 2022 ne offrirà altre centinaia realizzati dalle principali istituzioni culturali cittadine.

 

·Tra gli appuntamenti più attesi della stagione estiva c’è sicuramente quello con la nuova edizione di Letterature – Festival internazionale di Roma a cura dell’Istituzione Biblioteche di Roma. Allo Stadio Palatino, nel cuore della Roma antica, un programma di cinque serate ad ingresso gratuito (12, 14, 18, 19 e 21 luglio) dal titolo Tempo nostro. Tra gli ospiti Javier Cercas, Colson Whitehead, Katie Kitamura, Deborah Levy.

·Sono in programma, inoltre, delle anteprime a Casa delle Letterature con André Aciman (20 giugno), Matei Vi¿niec (23 giugno), Lillian Fishman (28 giugno) e Lea Hager Coen (30 giugno).

·L’estate delle Biblioteche proporrà inoltre un focus sulla scienza alla Biblioteca Arcipelago e una lunga stagione di cinema all’aperto – da luglio a settembre – alla Biblioteca Laurentina. Infine, metteranno a disposizione le proprie sale studio e accoglieranno studenti e smart-workers negli spazi verdi che circondano alcune sedi: dal Parco di Aguzzano a Villa Mercede, da Villa Doria Pamphilj al Parco del Pineto dal Pigneto al centro storico.

 

·Ci sono poi gli eventi della Fondazione Cinema per Roma: proiezioni, incontri e iniziative in luoghi iconici della citta` sia in centro sia in periferia. Due le arene estive: dal 20 luglio al 4 agosto al Parco degli Acquedotti, grazie al sostegno del Ministero della Cultura e di Roma Capitale, si terra` una rassegna di capolavori in versione restaurata, mentre l’arena galleggiante del Floating Theatre, ideata da Alice nella citta`, ospiterà un programma di film dal 18 agosto in collaborazione con la Festa del Cinema. Inoltre, evento straordinario: domenica 24 luglio, Via Veneto si trasformera` in un cinema all’aperto a ingresso gratuito (fino a esaurimento dei posti disponibili) con una platea di 600 spettatori per la proiezione della versione restaurata di Vacanze romane di William Wyler.

·Ci sono poi le oltre 100 proiezioni previste al Teatro all’aperto Ettore Scola, lo spazio esterno della Casa del Cinema, per la nuova stagione della rassegna Caleidoscopio, con serate dedicate a Gabriele Muccino, ospite della serata del 29 luglio, o ai cento anni di Gassman e Tognazzi.

·Diverse le iniziative a cura della Fondazione Cinema per Roma. A partire dalla decima edizione di Cinema al MAXXI in programma fino al 28 luglio nella piazza del museo con un ricco programma curato da Mario Sesti.

 

·C’è poi la programmazione estiva del Gigi Proietti Globe Theatre Silvano Toti, guidato dal nuovo direttore artistico Nicola Piovani, che accompagnerà il pubblico fino a ottobre con i più celebri testi di Shakespeare.

·Sotto le stelle sarà anche il palcoscenico del Tor Bella Monaca Teatro FestivalArena Estate, consueto appuntamento all’aperto del teatro diretto da Alessandro Benvenuti che quest’anno tornerà dal 24 giugno al 15 agosto con 44 serate di spettacolo. Tra i nomi attesi Giampaolo Morelli, Gabriele Cirilli, Giuseppe Pambieri, Paolo Hendel, Ornella Muti, Pino Quartullo, Francesco Montanari, Lello Arena, Giorgio Colangeli, Mariano Rigillo e Giuliana De Sio.

·Ma la stagione teatrale estiva raggiungerà anche altri palcoscenici cittadini, come ad esempio quello del Teatro Villa Pamphilj che, ogni venerdì, dal 17 giugno al 29 luglio, il 2 e il 9 settembre, porterà in scena gli spettacoli della rassegna di Teatro Ragazzi Le Grandi Scoperte con la direzione artistica di Veronica Olmi.

·Infine, al Teatro India, il 26 luglio, Gabriele Lavia si confronterà con le pagine di Wilde in Le favole di Oscar Wilde, mentre il 27 luglio sarà la volta di Massimo Popolizio con La caduta di Troia. L'8 settembre sarà la volta di Lino Guanciale, che si ispira alle parole di Joseph Conrad con Fuggi la terra e l’onde spaziando da anonimi cronisti arabi alle voci di migranti dei nostri giorni. Infine il 18 settembre la compagnia Fanny & Alexander riversa in teatro le pagine del romanzo di Nadia Terranova, Addio Fantasmi.

 

·Il Teatro dell’Opera di Roma torna alle Terme di Caracalla, una volta terminate le esibizioni di Claudio Baglioni, con una nuova stagione di opere e balletti. Si parte il 1° luglio con Mass per la regia di Damiano Michieletto, con la direzione di Diego Matheuz e le musiche di Leonard Bernstein (repliche 3 e 5 luglio), e si arriva poi alla Carmen di Bizet, in scena per 5 repliche dal 15 luglio al 4 agosto e a Il barbiere di Siviglia, 4 repliche dal 2 al 9 agosto. Concludono il programma Notre-Dame de Paris, balletto in due atti tratto dal romanzo di Hugo, con il libretto di Roland Petit (4 repliche dal 21 luglio al 3 agosto) e le tre serate evento Roberto Bolle and Friends (12,13 e 14 luglio);

·La stagione musicale estiva dell’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone e del Roma Summer Fest, il programma di concerti nella Cavea a cura della Fondazione Musica per Roma proporrà due mesi di live con le più grandi star italiane e internazionali. Per celebrare i venti anni dell’Auditorium arriveranno artisti del calibro di Chet Faker (25 giugno), Pixies (27 giugno), Skunk Anansie (29 giugno), Deep Purple (2 luglio), Rufus Wainwright (4 luglio), Gregory Porter (10 luglio), Herbie Hancock (13 luglio), Simple Minds (17 luglio), The Smile (18 luglio), Ben Harper (4 agosto), Patti Smith (27 agosto).

·Per la parallela stagione di Summertime alla Casa del Jazz, invece, altri nomi importanti in arrivo per i 60 concerti che animeranno lo spazio esterno di Villa Osio fino al 7 agosto. Dai grandi protagonisti della scena internazionale come Anthony Braxton (7 giugno), Roscoe Mitchell (8 giugno), Mike Stern Band (10 luglio), Modern Standards Supergroup (11 luglio), John Scofield (12 luglio), Christian Mc Bride (13 luglio), Christone Kingfish Ingram (16 luglio); Roosevelt Collier (17 luglio), John Patitucci (1° agosto) alle personalità più rilevanti della scena italiana come Roberto Gatto (22 giugno), Fabrizio Bosso con Javier Girotto (24 giugno), il trio Rita Marcotulli/Ares Tavolazzi/Israel Varela (2 luglio), Paolo Fresu in trio con Jacques Morelenbaum e Rita Marcotulli (14 luglio), Enrico Rava in concerto con il trio di Fred Hersch (18 luglio);

·Protagonista dell’estate musicale romana sarà anche l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia che, a luglio, proporrà un doppio concerto del Coro all’interno della Cavea dell’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone. Si comincia mercoledì 15 luglio con i celebri Carmina Burana di Carl Orff, mentre il 21 luglio l'Accademia ospiterà l'Orchestra Nazionale dei Conservatori e la Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri per un ampio programma musicale.

 

Ci sono poi le numerosissime mostre in programma a cura della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, del Palazzo delle Esposizioni e del Macro;

·Infine, si svolgerà dall’8 settembre al 20 novembre la 37a edizione del RomaEuropa Festival che quest’anno toccherà 18 location con un programma di decine di eventi tra musica, teatro, danza, nuovo circo, arti digitali e creazione per l’infanzia.

 

Per informazioni e aggiornamenti: culture.roma.it

 

RED

 

Torna all'inizio del cotenuto