Problemi d'udito, Roma Capitale e Corecom Lazio contro le barriere comunicative

Tematica: Sociale - Diritti dei cittadini - Presidente

30 settembre 2022

 

Questa mattina la Presidente dell’Assemblea capitolina Svetlana Celli e l’Assessora alle Politiche Sociali e alla Salute Barbara Funari insieme a Corecom Lazio hanno presentato presso la Sala della Protomoteca in Campidoglio l'opuscolo “Sono sordo, ho problemi di udito”.

 

Erano presenti la Presidente del Corecom Lazio Maria Cristina Cafini, la Consigliera Corecom Iside Castagnola, il Presidente dell’Associazione Emergenza Sordi Aps Luca Rotondi e il Comandante Generale della Polizia di Roma Capitale, Ugo Angeloni.

 

“Sono sordo, ho problemi di udito” è un progetto che mira a favorire la comunicazione tra le persone sorde e gli operatori di Polizia Locale in caso di controlli o richieste di aiuto.

 

“È nostro dovere abbattere qualsiasi tipo di barriera, da quelle architettoniche a quelle di tipo linguistico, non sempre così percepibili. Va in questa direzione la brochure dedicata alle persone sorde e che sarà adottata in via sperimentale dalla Polizia Locale di Roma Capitale, per noi il primo contatto tra la cittadinanza e le istituzioni. L’obiettivo è favorire la piena inclusione e rendere accessibili a tutti i servizi pubblici. Mostrarsi disponibili, pronti all’ascolto, anche con l’aiuto di queste soluzioni, nel caso dei cittadini con difficoltà di comunicazione come i sordi, fornisce un aiuto per farli sentire a proprio agio, più sicuri e senza timori, accrescendo la fiducia e la soddisfazione nei confronti delle istituzioni”, afferma la Presidente dell’Assemblea capitolina Svetlana Celli.


“Accogliamo con favore un’iniziativa che è orientata a superare qualsiasi ostacolo comunicativo per le persone sorde. La cultura dell’accessibilità è un diritto che deve coinvolgere le Istituzioni, l’Amministrazione ma anche tutta la città. Questa brochure, che sarà utilizzata dalla Polizia Locale di Roma Capitale, rappresenta un gesto concreto di un lavoro fatto insieme con informazioni utili che migliorano la vita quotidiana di chi è sordo. Un modello che deve essere preso come riferimento per una capitale accessibile, che riesca ad abbattere anche le barriere della comunicazione. Ringraziamo Corecom Lazio, che insieme all’Associazione Emergenza Sordi Aps, ci mette a disposizione uno strumento semplice, ma al tempo stesso intelligente e di grande efficacia”, commenta l’Assessora alle Politiche Sociali e alla Salute Barbara Funari.

 

Il Corecom Lazio – dichiara la Presidente Maria Cristina Cafini – tra le sue funzioni ha quella di vigilare nell’ambito delle comunicazioni sul rispetto della dignità umana e dell’integrità della pLa Presidente del Corecom Lazio, Maria Cristina Cafini, dichiara che il Corecom ha tra le sue funzioni ha quella di vigilare nell’ambito delle comunicazioni sul rispetto della dignità umana e dell’integrità della persona, eliminando ogni discriminazione diretta o indiretta basata anche sulle disabilità, per questo abbiamo accolto con entusiasmo questa iniziativa che va a incidere positivamente sull’integrazione e il superamento delle difficoltà che le persone sorde incontrano nella vita quotidiana. Una tematica su cui siamo molto sensibili, abbiamo infatti instaurato da tempo un dialogo attivo con la testata giornalistica regionale per introdurre il LIS nelle tre edizioni del TGR e nella rubrica “Buongiorno Regione”.

 

Per la Consigliera del Corecom Iside Castagnola: “L’iniziativa dell’associazione ‘Emergenza sordi’ rafforza lo spirito d’inclusione e la facilitazione dell’accesso delle persone sorde ai servizi.

Ringraziamo la Presidenza dell'Assemblea Capitolina e la Corecom Lazio per l'invito e per averci dato l'opportunità di collaborare insieme al fine di abbattere le barriere e di sensibilizzare la Polizia Locale di Roma Capitale. L'obiettivo è quello di facilitare e migliorare la comunicazione tra gli agenti della polizia locale e i cittadini sordi, mediante brochure che presentano pittogrammi. In memoria di Roberto Wirth, rendiamo insieme il mondo più inclusivo”, dichiara il Presidente dell’Associazione Emergenza Sordi Luca Rotondi.

 

RED

Torna all'inizio del cotenuto