Consiglio del cibo, prima seduta. Verso il Piano del Cibo

Tematica: Ambiente - Sindaco

23 febbraio 2022

 

Si è svolta in Campidoglio la prima seduta del Consiglio del Cibo di Roma Capitale, alla presenza del sindaco Roberto Gualtieri, dell'assessora all’Ambiente e all’Agricoltura Sabrina Alfonsi e della presidente dell'Assemblea Capitolina Svetlana Celli. “Roma”, ha detto il sindaco Gualtieri prendendo la parola durante i lavori, “finalmente partecipa a questo grande movimento globale di cui non dobbiamo solo essere parte ma anche leader e protagonisti a livello mondiale".

 

"Non si tratta solo dell'istituzione di un organismo”, ha proseguito il Sindaco, “ma di realizzare un'ambiziosa food policy. Roma può fare molto non solo per se stessa ma anche per i cittadini: la food policy non è una lista scollegata di principi, più o meno ambiziosi, ma è una politica organica, possibile, realistica e necessaria per essere protagonisti dei cambiamenti profondi che stanno avvenendo e che vedono le città laboratori di sostenibilità e inclusione".

 

Al centro, per Gualtieri, c’è un modello di sviluppo all’insegna "dell’ecologia integrale, rispetto al quale le parole di Papa Francesco sono definitive. Un modello che cambia la città e la rende migliore, più vicina alle persone e capace di ridurre le emissioni, curare la terra, offrire occasione di lavoro e inclusione; di fondare una dimensione piena e ricca della cittadinanza, collegandola a un percorso di crescita economica, sociale e etica della città".

 

Gualtieri ha quindi concluso: "Partire è importante, essere tanti è fondamentale, come sindaco do il mio pieno sostegno a questo percorso e auspico di arrivare a un Piano del Cibo ambizioso che, contestualmente al rilancio della nostra città, metta al centro le persone e l'ambiente".

 

RED

 

Torna all'inizio del cotenuto Gestione Preferenze Cookie