Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Maltempo ottobre 2018, finanziamenti a privati e aziende colpite

Tematica: Protezione civile

2 maggio 2019

 

A seguito del Decreto del Commissario Delegato per il superamento dell’emergenza determinata dal forte maltempo che ha colpito il Lazio il 29 e 30 ottobre 2018,  è stato approvato l’avviso relativo ai finanziamenti per gli investimenti strutturali ed infrastrutturali urgenti  "finalizzati esclusivamente alla mitigazione del rischio idraulico ed idrogeologico, nonché all'aumento del livello di resilienza delle strutture di proprietà privata e delle strutture sedi di attività economiche e produttive interessate dagli eventi calamitosi del 29 e 30 ottobre 2018".

 

Secondo le linee guida del Commissario Delegato possono presentare istanza:

 

- i proprietari dell’unità immobiliare oppure il conduttore o beneficiario, se l’immobile è locato o detenuto ad altro titolo che presenti la documentazione necessaria (maggiori informazioni) 

 

- i titolari delle attività economiche e produttive e di lavoro autonomo che, al momento della calamità, erano iscritti al registro delle imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di una delle province della Regione Lazio oppure erano in possesso di partita Iva, qualora non tenuti dall'ordinamento all'iscrizione al suddetto Registro (maggiori informazioni

 

Condizione necessaria per l'accesso al finanziamento è la sussistenza del nesso di causalità diretto tra i danni subiti e gli eventi meteorologici di cui alla delibera del Consiglio dei Ministri dell'8 novembre 2018, avvenuti nei giorni 29 e 30 ottobre 2018.

 

La domanda va presentata, entro il 27 maggio 2019, all’indirizzo PEC protocollo.protezionecivile@pec.comune.roma.it, oppure consegnata all’Ufficio Protocollo in piazza di Porta Metronia 2, nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì ore 8-12.30, giovedì pomeriggio dalle 14 alle 16.

 

Avviso, domanda e maggiori dettagli sulle pagine del Dipartimento Sicurezza e Protezione Civile

 

RED

Torna all'inizio del cotenuto