Casa Digitale del Cittadino
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

"Pietre d'inciampo", il percorso della memoria

Tematica: Iniziative ed Eventi

20 ottobre 2021

 

Prosegue sul territorio municipale (tra i più segnati a Roma, quasi ottant’anni fa, dalle deportazioni nazifasciste) il progetto Pietre d’inciampo, l’installazione in progress ideata dall’artista tedesco Gunter Demnig per incorporare, nella materia stessa delle città (i selciati stradali), la memoria di quell’atroce vicenda di sangue e annichilimento di milioni di destini individuali.  

 

Roma II, in collaborazione con l’associazione "Arte in Memoria" (che dal 2010 colloca le Stolpersteine nel Municipio per conto di Demnig), ha già posto 28 pietre ricoperte d’ottone, col nome e la storia dei deportati, sui sampietrini tra via Flaminia, via Gianturco, via Padova, viale XXI Aprile, piazza Bologna… Altre ne verranno collocate negli anni, “nella speranza” – afferma una nota dell’Assessorato alla Cultura del Municipio – “che la memoria non sia mai un semplice esercizio ma un dovere morale e civile, da tramandare alle generazioni future".

 

Qui tutto sul progetto.

 

 

PV

 

 

Torna all'inizio del cotenuto