Casa Digitale del Cittadino
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Santa Maria della Pietà, al via percorso partecipativo con cittadini per progetto Centralità Urbana

Tematica: Casa e Urbanistica - La città che cambia

4 giugno 2021

 

Passeggiate di ascolto, incontri tecnici, webinar, infopoint online, laboratori, questionari. Prende il via venerdì 11 giugno il percorso di partecipazione per coinvolgere i cittadini e le associazioni nel processo di formazione del progetto urbano "Centralità Santa Maria della Pietà", nel XIV Municipio, grazie all’approvazione in Giunta capitolina dello Schema di Assetto Preliminare (SAP). Un programma che si basa sull'individuazione delle vocazioni principali del territorio, grazie al lavoro svolto dal tavolo tecnico di coordinamento tra Roma Capitale, Regione Lazio, ASL Roma 1, Città Metropolitana di Roma Capitale, Municipio XIV–Monte Mario. Le tre principali "vocazioni" individuate: ambientale-agricola, culturale-turistica, benessere e servizi al cittadino.

 

Il metodo: lavorare insieme al territorio, ai cittadini e alle associazioni sulla funzione strategica della Centralità Urbana nel suo complesso. Un lavoro capillare che investe ogni elemento: orti urbani, fattorie sociali e didattiche, aree per lo sport e le attività ludiche, parcheggi di scambio (di servizio al trasporto pubblico e alla Centralità), nuove aree ciclopedonali, nuovi sistemi di accessibilità e nuovi usi dei padiglioni aperti al pubblico con servizi e attività (cultura, servizi turistico-ricettivi, spazi per la ricerca e lo scambio, aree benessere), progetti di formazione, spazi e padiglioni da assegnare  alla sede del Municipio Roma XIV. Fino al riconoscimento della funzione degli agro-ecosistemi come elementi centrali del sistema ambientale, favorendone l’integrazione nei processi pianificatori e nella gestione del territorio e del paesaggio.

 

Date le tre "vocazioni" (ambientale-agricola, turistico-ricettiva, benessere e servizi al cittadino), si prefigura la creazione di un virtuoso polo integrato di green economy, circular economy e sharing economy, a livello internazionale.

 

Venerdì 11 giugno si parte con un incontro di presentazione del SAP ai cittadini, per condividere gli obiettivi e le tappe della partecipazione. La settimana successiva è in programma una "passeggiata di ascolto attivo", lungo un percorso che attraverserà il complesso monumentale sia all'esterno che all'interno. A questi appuntamenti seguirà un webinar tematico dedicato alla modalità di gestione alternativa della Centralità, grazie al coinvolgimento di esperti nazionali del settore. Infine laboratori territoriali per lavorare insieme ai cittadini sugli elementi specifici dello schema di assetto preliminare e sulle proposte per lo sviluppo della Centralità Urbana.

 

“Un lavoro complesso e strutturato che finalmente, dopo l’approvazione dello schema di assetto, giunge ad una tappa importante, ovvero il percorso di partecipazione e di ascolto del territorio. Di chi conosce il Santa Maria della Pietà e il suo contesto”, dichiara la sindaca Virginia Raggi.

 

“La Centralità Urbana Santa Maria della Pietà è uno spazio simbolico per la città che punta a divenire luogo di ricerca e di scambio di conoscenze, di partecipazione e condivisione di saperi. L'obiettivo è restituire alla città il complesso monumentale e le aree limitrofe nella loro funzione pubblica, sociale e culturale unendo il lavoro realizzato in sinergia con tutte le istituzioni coinvolte nelle esigenze del territorio”, sottolinea l’assessore all’Urbanistica Luca Montuori.

 

“Come Municipio supporteremo con il massimo impegno tutte le fasi del processo partecipativo, che porterà al centro dell'attenzione cittadina la bellezza del Santa Maria della Pietà; e soprattutto le sue potenzialità, legate allo sviluppo del territorio dal punto di vista culturale, ambientale, turistico e di servizio al cittadino”, conclude il presidente del Municipio Alfredo Campagna.

 

Qui tutte le informazioni per partecipare alle diverse iniziative e gli aggiornamenti sul percorso partecipativo.  

 

RED

 

 

 

Torna all'inizio del cotenuto