Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Scuola, formazione tecnica, lavoro. Se ne parla giovedì 28

Tematica: Scuola - Formazione e Lavoro - Orientamento al lavoro - Formazione professionale

26 novembre 2019

 

Il futuro è tecnico – La chiave che apre tutte le porte: questo il titolo, perentorio quanto inoppugnabile, dell’incontro pubblico in programma giovedì 28 novembre, dalle 15 in poi, nell’aula polifunzionale dell’istituto “Lucio Lombardo Radice” in piazza Ettore Viola 6 (adiacente fermata metro Anagnina). L’incontro, messo in piedi dallo stesso istituto, è patrocinato dal Municipio e inserito nella cornice della Comunità Educante Diffusa, realtà in progress sul territorio di Roma 7.

 

Si parla di formazione a scuola e ingresso nel mondo del lavoro, essenzialmente di formazione tecnica e della sua crescente importanza. E si parla dei passaggi, sempre delicati, da un ciclo didattico al successivo, quando la scelta può rivelarsi determinante, soprattutto dalle medie alle superiori. Il focus, dunque, è sugli istituti tecnici, sulla loro offerta formativa e sulle prospettive che possono dischiudere a chi li frequenta.

 

Primo intervento dopo i saluti di rito, quello dell’assessora municipale Elena De Santis (Politiche Educative, Scuola, Cultura, Giovani) che presenta la IV edizione di Mamma, ho finito le medie! – Salone dell’Orientamento I-II ciclo, l’ormai consolidata iniziativa che il Municipio dedica appunto al cruciale momento della scelta della scuola superiore. Forte il successo dell’iniziativa, con il pienone registrato il 16 e il 23 novembre; tanto che un ultimo appuntamento è stato aggiunto, venerdì 29/11, per consentire di partecipare a studenti e genitori rimasti fuori per esaurimento posti le due date precedenti.   

 

Seguono relazioni e discorsi di esperti, accademici e autorità su tutti gli aspetti del tema: orientamento e sbocchi professionali, profili formativi dell’istruzione tecnico-economica, formazione tecnica e università, transizione scuola-lavoro, fabbisogni professionali di imprese e commercio… e anche i “pregiudizi” e i “miti da sfatare” in materia di scuole professionali e tecniche.

 

Il Municipio invita a partecipare la cittadinanza tutta, “con particolare riguardo alle ragazze e ai ragazzi delle secondarie di I grado del territorio e alle loro famiglie”. Scarica la locandina.

 

PV

Torna all'inizio del cotenuto