Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Richiesta di esame preliminare progetto preordinato all’inizio o variazioni di Attività Agricole Multifunzionali e Agrituristiche

Preordinato all’inizio o variazioni di Attività Agricole Multifunzionali e Agrituristiche.

(L.R. 14/2006 Art. 2 ter comma 6)

Quando si chiede

L’esame preliminare progetto è richiesto dal soggetto che voglia iniziare una attività agricola multifunzionale o introdurvi variazioni tecniche e amministrative, che non prevedano alcuna trasformazione edilizia.

Ai fini dell’inizio o variazioni di queste attività, qualora configurino un servizio al pubblico, quando non specificatamente disciplinate da altra normativa, sono attivabili mediante la presentazione di una SCIA. presso lo sportello unico delle attività agricole del Dipartimento dello Sviluppo Economico e Attività Produttive.

Tra le principali attività per cui si può richiedere l’esame progetto alla commissione Agraria ci sono:

Introduzione di nuova attività:

  • Attività agrituristiche (L.R. 14/2006 art. 2):

                             - Ospitalità nella abitazione dell’imprenditore agricolo;

                             - Somministrazione alimenti nella abitazione dell’imprenditore agricolo;

                             - Ospitalità in spazi aperti;

                             - Servizi integrati e accessori.

Variazioni tecniche/amministrative di attività multifunzionali già in essere:

  • Attività agrituristiche (L.R. 14/2006 art. 2):

                             - Ospitalità;

                             - Somministrazione;

                             - Ospitalità in spazi aperti;

                             - Servizi integrati e accessori.

  • Attività multifunzionali (L.R. 14/2006 art. 2                            

                             - Trasformazione prodotti;

                             - Vendita prodotti;

                             - Fattoria Didattica;

                             - Agricoltura sociale;

                             - Agri-asilo;

                             - Agri-nido;

                             - Maneggio.

Per variazioni tecniche si intendono quelle relative, ad esempio, alla variazione dei posti letto (L.R. 14/2006 art. 14).o posti tavola (L.R. 14/2006 art. 16) di una attività agrituristica o alla variazione dei periodi di apertura dell’Agriturismo (L.R. 14/2006 art. 22) o di altra attività multifunzionale (L.R. 14/2006 art. 2 bis).

Per variazioni amministrative si intendono quelle relative, ad esempio, alla variazione del titolare dell’impresa agricola che svolge la attività.

Infatti la Legge, qualora l’inizio attività o le sue variazioni non derivino da autorizzazione unica, prevede che i comuni possono attivare la commissione agraria anche per le attività agrituristiche oltre che in sede di verifica dell’inizio attività presentato, anche su istanza del soggetto proponente, in sede di esame preliminare del progetto preordinato alla presentazione dell’inizio attività o sue variazioni medesime.

“Indipendentemente dalla procedura originaria che ha permesso  l’inizio dell’attività, in ragione degli obiettivi di semplificazione amministrativa, le variazioni di natura tecnica e/o amministrativa alle predette attività sono attuabili con le procedure e i procedimenti propri, relativi alla natura delle variazioni stesse” (L.R. 14/2006 art. 2 bis comma 4).

 

Modalità di presentazione

Le richieste di parere preliminare progetto  vanno presentate esclusivamente sulla modulistica di riferimento che va inoltrata obbligatoriamente via PEC all’indirizzo del Dipartimento Sviluppo Economico e Attività Produttive: protocollo.attivitaproduttive@pec.comune.roma.it 

La stessa documentazione, ovvero i Moduli sopra citati, gli Elaborati grafici e tutta la documentazione allegata all’istanza sarà presentata su supporto cartaceo, in unica copia, e su supporto informatico (CD di dimensione massima pari a 60 MB), come documentazione integrativa alla domanda già inviata via PEC, anche al protocollo del Dipartimento Sviluppo Economico e Attività Produttive in Via dei Cerchi, 6.

 

Non sono previsti diritti di segreteria.

 

Ti potrebbe interessare anche
Link esterni
Torna all'inizio del cotenuto