Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Iscrizione anagrafica

Iscrizione anagrafica cittadini extra comunitari

Tutti i cittadini stranieri, non appartenenti all’Unione Europea, con regolare permesso di soggiorno, che hanno la propria dimora abituale nel territorio di Roma Capitale, hanno l’obbligo di richiedere l’iscrizione anagrafica per sé e per gli eventuali componenti il nucleo familiare (eccetto il personale diplomatico e consolare).

 

Se il dichiarante è in possesso di un permesso o carta di soggiorno, con indicato un indirizzo di abitazione diverso da quello nel quale richiede la residenza, sarà invitato a chiedere all’Autorità di Pubblica Sicurezza il relativo aggiornamento (non è obbligatorio, ai fini dell’iscrizione anagrafica, chiedere preventivamente la variazione dell’indirizzo all’Autorità di Pubblica Sicurezza).

L'ufficiale d'anagrafe, nei due giorni lavorativi successivi alla presentazione delle dichiarazioni, effettua le iscrizioni anagrafiche. Gli effetti giuridici delle iscrizioni anagrafiche decorrono dalla data di presentazione della dichiarazione. In caso di dichiarazioni mendaci sarà data informativa all’Autorità Giudiziaria competente. Ai sensi del Decreto Presidente Repubblica n.445/2000,  è prevista infatti la decadenza dai benefici e sanzioni penali per chi dichiara il falso ad un pubblico ufficiale.

 

Normativa  di riferimento:

Legge n.1228/1954;  Decreto Presidente Repubblica n. 223/1989;  Legge n. 40/1998;  Decreto Presidente Repubblica n. 334/2004;  Decreto legislativo n.286/1998;  Decreto Presidente Repubblica n.394/1999; Circolare Ministeriale n.42/2006;  Circolare Ministero dell’Interno n.43/2007;  Legge n.68/2007;  D.L. n. 47/2014 convertito nella legge 23 maggio 2014 n. 80;   Circolare n. 14 del 2014 della Prefettura di Roma. 

Torna all'inizio del cotenuto