Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Scuola Capitolina dell’infanzia

Descrizione del Servizio

Il servizio è rivolto ai bambini di età compresa tra i 3 ed i 6 anni, il cui nucleo familiare risiede nel territorio di Roma Capitale.
Su richiesta delle famiglie possono altresì essere iscritti  alla Scuola dell’Infanzia capitolina anche i bambini che compiranno i tre anni entro il 30 aprile dell’anno successivo. L’inserimento dei bambini appartenenti a questa ultima fascia di età è subordinato al verificarsi di una serie di condizioni (disponibilità di posti, esaurimento lista attesa municipale, idoneità dei locali, relazione del consiglio di scuola).
La scuola dell’infanzia, attraverso l’azione educativa sostiene la costruzione e l’espressione dell’identità individuale dei bambini, sollecitandoli a pensare, apprendere ed utilizzare strategie e modalità personali per entrare in contatto con il mondo. In particolare la scuola dell’infanzia promuove i seguenti obiettivi educativi:
- Costruzione dell’identità personale;
- Sviluppo dell’autonomia;
- Sviluppo delle competenze;
- Sviluppo della socialità e della cittadinanza.
La qualità dell’esperienza educativa nelle scuole dell’infanzia di Roma Capitale si riconosce per la presenza dei seguenti indicatori:
- La cura e il benessere del bambino;
- Il coinvolgimento attivo ed autonomo di ogni bambino;
- Le pari opportunità educative e strategiche didattiche inclusive e integranti;
- La relazione educativa che si instaura nel rapporto bambino-insegnante;
- Lo sviluppo di sistemi di comunicazione e simbolizzazione in relazione all’età dei bambini;
- L’interazione con il contesto territoriale di appartenenza;
- La comunicazione e la cooperazione con i genitori e il loro coinvolgimento. 

Per rendere più efficace l’integrazione scolastica dei bambini disabili, è previsto un modello pedagogico interattivo e organizzativo mirato al benessere e alla crescita individuale e collettiva, anche mediante l’impiego di personale docente in aggiunta a quello già previsto in organico.

Generalmente, entro il mese di maggio di ogni anno, viene pubblicata la graduatoria definitiva con la lista dei bambini ammessi per il successivo anno scolastico.

Ti potrebbe interessare anche
Torna all'inizio del cotenuto